Volley M - La Lube vince la Regular Season. La Diatec Trentino fa suo il match contro Modena

Resta ancora aperta la corsa al secondo posto, con la formazione di Angelo Lorenzetti che, a parità di punti con la Sir Safety Perugia, si trova in vantaggio nel quoziente set.

Volley M - La Lube vince la Regular Season. La Diatec Trentino fa suo il match contro Modena
Simone Giannelli si appresta ad andare al servizio. Photo by Ilaria Baldoin (Vavel Italia)

Lo scorso weekend si è disputata l'undicesima giornata di ritorno della Superlega UnipolSai di serie A1 di pallavolo maschile. E' arrivato il primo importante verdetto. La Lube Civitanova Marche con 2 giornate d'anticipo ha conquistato la Regular Season. In questo modo si è garantita il diritto a disputare la prossima Cev Champions League, guadagnando pure il vantaggio del fattore campo nei playoff scudetto. Analizziamo l'incontro della formazione di Gianlorenzo Blengini e gli altri di maggior spicco.

Calzedonia Verona - Lube Civitanova Marche 2-3 (21-25, 17-25, 25-16, 25-23, 6-15). Davanti a 5 mila spettatori le 2 formazioni hanno dato vita ad un incontro molto bello e combattuto. La partita sembrava chiusa dopo lo 0-2 degli ospiti. Quest'ultimi però hanno avuto un calo di rendimento nel terzo set, dando spago alla reazione della squadra di Nikola Grbic, brava ad approfittarne per riaprire l'incontro e portarlo al quinto set. A quel punto la Lube è ritornata a giocare da grande squadra, aggiudicandosi il set e la partita. La formazione di Blengini è stata trascinata dai 20 punti dell'opposto Sokolov, ha realizzato 10 ace ma al tempo stesso ha sbagliato 24 servizi (troppi), ha messo a segno 11 muri vincenti. Per i marchigiani è arrivato l'undicesimo successo consecutivo in Superlega, il diciottesimo di fila in gare ufficiali. A Verona non sono bastati i 19 punti di Kovacevic, ma la cura Grbic in panchina sta funzionando bene, quindi attenzione agli scaligeri nei playoff.

Diatec Trentino - Azimut Modena 3-0 (25-23, 27-25, 25-18). In casa della formazione di Angelo Lorenzetti quest'anno gli ospiti non hanno mai vinto. La Diatec Trentino finora in Superlega nel palazzetto amico ha realizzato il percorso netto con 15 successi. La formazione di casa ha battuto gli emiliani con i giovani del vivaio: Filippo Lanza, Simone Giannelli, Gabriele Nelli, Tiziano Mazzone. La Diatec è stata superiore agli avversari in tutti i fondamentali. Modena ha regalato ai padroni di casa 18 errori al servizio. Per gli emiliani l'ultimo ad arrendersi è stato Earvin Ngapeth, che ha dato l'impressione di urlare nel deserto in quanto i suoi compagni di squadra non lo seguivano. La Diatec è appaiata in seconda posizione con Perugia a quota 56 punti, rispetto agli umbri ha un migliore quoziente set però. Modena terza con 50, deve guardarsi da Verona, quarta con 47.

Top Volley Latina - Sir Safety Conad Perugia 1-3 (18-25, 17-25, 27-25, 23-25). La formazione di Lorenzo Bernardi per 2 set non ha concesso nulla agli avversari, poi però ha subito la reazione dei padroni di casa. Nel quarto parziale ci sono voluti Atanasijevic e Russell per togliere le castagne dal fuoco e vincere la partita. Gli ultimi ad arrendersi per Latina sono stati Maruotti e Penchev. Perugia ha realizzato 13 ace ed in attacco la regia di De Cecco è stata musica per gli stessi Atanasijevic e Russell, assieme a Zaytsev.

Dispiace chiudere parlando di episodi di violenza ma siamo costretti a farlo. Al termine di Diatec Trentino Azimut Modena, un tifoso della squadra di casa con la maglietta della Curva Gislimberti (non tesserato però per la stessa, che si è dissociata con un comunicato dall'accaduto), ha colpito la presidente di Modena, Catia Pedrini, alle spalle con dei gonfiabili, fortunatamente senza farle male e poi le ha mostrato 2 volte il dito medio. Queste persone non dovrebbero mai più frequentare un palazzetto o comunque assistere ad eventi sportivi. La violenza va condannata. Vavel Italia desidera esprimere la sua solidarietà alla presidente di Modena.