Pattinaggio, nel corto incanta Plushenko

Il pattinaggio di figura è iniziato oggi, anticipando l’apertura delle Olimpiadi invernali. Oggi in pista il programma corto maschile, con il ritorno della star Evgeni Plushenko. Il russo ha incantato l’Iceberg Arena battendo subito il record personale.

La Cerimonia d’apertura dei XXII Giochi olimpici invernali avrà luogo domani, ma un assaggio di ciò che saranno queste Olimpiadi ci è stato dato oggi con il pattinaggio di figura. All’Iceberg Skating Palace di Sochi è andato in scena il primo spettacolo. Già, perché il programma corto maschile previsto per oggi ha subito regalato emozioni e grandi aspettative. Evgeni Plushenko, la stella russa del pattinaggio, è tornato sul ghiaccio ed ha incantato il pubblico con il suo programma corto che gli è valso il record personale. Con il punteggio di 91.39 (48.18 di punteggio tecnico e 43.21 per le componenti del programma) ha creato il capolavoro della sua carriera.

31 anni, un oro e due argenti olimpici, lo “zar” del ghiaccio è alla ricerca del secondo oro, dopo il secondo posto nei campionati nazionali e un anno difficile a causa di un’operazione alla schiena la scorsa primavera. La sua partecipazione alle Olimpiadi di Sochi era stata confermata solo da poco, ma Plushenko si allenava ormai da parecchio tempo ed il programma corto di oggi ne è stata la conferma: è sceso in pista e ha dato il meglio di sé davanti al pubblico di casa disputando il miglior programma della sua carriera. L’idolo russo ha affermato: “Era difficile pattinare in un'Olimpiade in casa, con tanta gente qui che si aspettava qualcosa di incredibile. Dovevo concentrarmi al massimo e penso di aver fatto molto bene, anche se bisogna lottare ancora qualche giorno. Sono felice di tutto, ho finalmente fatto un programma pulito e mi è riuscito il mio quadruplo toe-triplo toe”.

Il capolavoro di Plushenko ha incantato il pubblico dell’Iceberg Arena, ma c’è chi ha fatto meglio di lui. In testa alla classifica del programma corto troviamo Yuzuru Hanyu, che ha sfiorato la perfezione. Il pattinatore giapponese ha infatti totalizzato 97.98 punti. L’esecuzione perfetta del quadruplo toeloop e del triplo axel hanno catapultato il ventenne in testa alla classifica, staccando di parecchi punti anche l’indiscusso Plushenko.

In terza posizione si è piazzato il canadese Patrick Chan che, nonostante un buon programma, ha commesso qualche imprecisione nell’esecuzione. Al quarto posto troviamo Han Yan, mentre Florent Amodio è solo quinto. Il pattinatore francese, che ha deluso agli ultimi Europei, nel suo programma non ha eseguito neanche un quadruplo.

Per quanto riguarda i nostri colori, purtroppo l’inizio non è dei migliori: Paul Bonifacio Parkinson si è piazzato in decima posizione, dopo essere caduto due volte e aver totalizzato 53.94 punti.

LA CLASSIFICA DOPO IL PROGRAMMA CORTO

1.       JPN Yuzuru HANYU 97.98

2.       RUS Evgeny PLYUSHCHENKO 91.39

3.       CAN Patrick CHAN 89.71

4.       CHN Han YAN 85.52

5.       FRA Florent AMODIO 79.93

6.       GER Peter LIEBERS 79.61

7.       USA Jeremy ABBOTT 65.65

8.       UKR Yakov GODOROZHA 60.51

9.       GBR Matthew PARR 57.40

10.   ITA Paul Bonifacio PARKINSON 53.94


Share on Facebook