Pattinaggio, team event: Davis/White dominano nella danza, bene Guignard/Fabbri

I giovani azzurri, sulle note di Romeo e Giulietta, ottengono un buon 81.25 pattinando un ottimo programma. Dominano gli americani (114.34) con un punteggio da record del mondo, seguiti dai campioni olimpici in carica, i canadesi Virtue/Moir (107.56) e dai russi Ilnikh/Katslapov (104.48). Assegnate le medaglie: oro alla Russia, argento al Canada, bronzo per gli Stati Uniti. L'Italia chiude quarta.

Pattinaggio, team event: Davis/White dominano nella danza, bene Guignard/Fabbri
Pattinaggio, team event: Davis/White dominano nella danza, bene Guignard/Fabbri

Il programma lungo delle coppie di danza è quello che chiude questo team event alle Olimpiadi di Sochi 2014. Quello che precede l’assegnazione delle medaglie, le prime per il pattinaggio.

Oro alla Russia (67 punti), argento al Canada (65 punti), bronzo agli Stati Uniti (60 punti). Questo il verdetto finale, anche se per il gradino più alto del podio non serviva arrivare a questa gara. I padroni di casa ipotecano il successo già nel primo pomeriggio con le prove eccellenti di Plyushchenko e della Lipnitskaya rispettivamente nel libero maschile e femminile. Pochi dubbi anche sull’assegnazione delle altre due medaglie, con Canada e Stati Uniti che avrebbero potuto giusto invertire le loro posizioni.

Chiude quarta l’Italia. I punti sono 52, uno solo in più del Giappone. E’ una prova globalmente più che positiva quella della Nazionale azzurra che fa ben sperare per qualche piazzamento di prestigio nelle gare individuali al via la prossima settimana. Si spera in qualche medaglia, ma la  scaramanzia non è mai troppa. Il movimento cresce e lo fa con convinzione e caparbietà.

Lo dimostra la buonissima prova di Charlene Guignard/Marco Fabbri  nel libero di danza, chiamati a sostituire i neo-campioni d’Europa Cappellini/La Notte al riposo dopo il corto di sabato. Il punteggio maturato di  81.25 gli consente di distaccare di circa 5 punti i giapponesi. È un programma pulito il loro, sulle note di Romeo e Giulietta che paga solo qualche imprecisione ma che non getta dubbi sulla crescita dei due giovani.

Dominano gli americani Meryl Davis/Charlie White, con un punteggio di 114.34 che non solo fa segnare il loro personale ma soprattutto il record del mondo. Il programma è perfetto, sulle note di Sherazade i due ragazzi americani presentano elementi difficilissimi e di una pregevole fattura. Non è un caso che ottengano quasi tutti livelli quattro. La loro prestazione consolida il terzo posto degli Stati Uniti in classifica generale e quindi il bronzo olimpico.

Secondi i campioni olimpici in carica Tessa Virtue/Scott Moir che  pagano qualche imprecisione di troppo come un livello due per la sequenza di passi. Ottimo comunque il loro punteggio di 107.56.

Terzi i russi Elena Ilnykh/Nikita Katslapov che con 104.48 realizzano il loro personale. La caduta agli Europei è solo un brutto ricordo.

Si chiude dunque qui il primo team event di pattinaggio di figura. La Russia vince la prima medaglia d’oro in questa categoria davanti ad un Iceberg estasiato.

Questa la classifica del libero della danza:

1) (USA) Meryl Davis/Charlie White 114.34,   10 punti

2) (CAN) Tessa Virtue/Scott Moir 107.56,   9 punti

3) (RUS) Elena Ilnykh/Nikita Katslapov 104.48,   8 punti

4) (ITA) Charlene Guignard/Marco Fabbri 81.25,   7 punti

5) (JPN) Cathy Reed/Chris Reed 77.34,   6 punti

Classifica finale a squadre:

1) RUSSIA   75 punti, ORO

2) CANADA   65 punti, ARGENTO

3) STATI UNITI   60 punti, BRONZO

4) ITALIA   52 punti

5) GIAPPONE   51 punti


Share on Facebook