Pattinaggio, Hanyu nella storia, oro e record nel libero maschile

Il Giappone conquista per la prima volta nella storia del pattinaggio un oro olimpico. È Yuzuru Hanyu a vincere, battendo la concorrenza e il record del mondo. Podio tutto inedito, con l’argento per il Canada di Patrick Chan e l’inaspettato bronzo per il Kazakistan con Ten Denis. Plushenko, grande assente, si è ritirato ieri.

Oro olimpico e record mondiale per il Giappone nel pattinaggio di figura dei XXII Giochi Olimpici invernali. È stato Yuzuru Hanyu, giovanissimo fenomeno di questo sport, a rappresentare il Paese del Sol Levante e a portarlo in cima al mondo per la prima volta nella sua storia. Hanyu non ha eseguito un programma perfetto, complice anche una caduta, ma nonostante ciò, si è aggiudicato la prima posizione, con il punteggio di 280.09, conquistando così oro e record mondiale. A salire sul podio con il giapponese sono stati il canadese Patrick Chan, che ha ottenuto la medaglia d’argento, e un sorprendente Kazakistan con Ten Denis, bronzo. Delude di nuovo Florent Amodio, che non va oltre il diciottesimo posto finale, mentre l’Italia non ha avuto rappresentanti in finale. Grande assente Evgeniy Plushenko, ritiratosi ieri a causa di un infortunio durante il warm up.

Le note di “Giulietta e Romeo” di Nino Rota hanno fatto da colonna sonora al capolavoro olimpico di Hanyu che ha totalizzato 280.09 punti, di cui 89.66 di componente tecnica e 90.98 di artistica. La caduta ad inizio programma e lo step out non hanno condizionato molto l’esecuzione del pattinatore nel complesso ed il giudizio della giuria, che ha fatto schizzare in alto il suo punteggio, permettendogli così di battere il record mondiale.

Staccato di molti punti troviamo Chan, secondo, a 275.62. Questo gli ha dato un buon margine sul terzo classificato, Denis, che ha totalizzato 255.10 punti. Ha sfiorato il podio il Campione Europeo in carica, Javier Fernández, staccato veramente di poco dal kazako. Lo spagnolo, con 253.92 punti non è riuscito ad agguantare il bronzo, accontentandosi così della medaglia di legno. Si accontenta anche Daisuke Takahashi, che a Vancouver aveva conquistato il terzo gradino del podio e che quest’anno non è andato oltre il sesto posto con il punteggio di 250.67. Nuova delusione per la Francia, che aveva riposto in Florent Amodio le speranze olimpiche, nonostante l’Europeo di Budapest non fosse andato per il meglio. Il pattinatore francese non è sicuramente nel miglior momento della sua carriera e queste Olimpiadi lo hanno dimostrato. Ha ottenuto il punteggio di 198.64, decisamente sotto le sue aspettative e che non rende giustizia al suo talento.

LA CLASSIFICA FINALE

1.      Hanyu Yuzuru (JPN)                                       280.09

2.      Chan Patrick (CAN)                                        275.62

3.      Ten Denis (KAZ)                                             255.10

4.      Fernández Javier (ESP)                                 253.92

5.      Machida Tatsuki (JPN)                                   253.42

6.      Takahashi Daisuke (JPN)                             250.67

7.      Yan Han (CHN)                                               246.20

8.      Liebers Peter (GER)                                      239.87

9.      Brown Jason (USA)                                       238.37

10.   Brezina Michal (CZE)                                     233.62

11.   Verner Tomas (CZE)                                     232.99

12.   Abbott Jeremy (USA)                                      232.70

13.   Joubert Brian (FRA)                                       231.77

14.   Majorov Alexander (SWE)                             224.86

15.   Reynolds Kavin (CAN)                                   222.23

16.   Hendrickx Jorik (BEL)                                    214.04

17.   Ge Misha (UZB)                                              203.26

18.   Amodio Florent (FRA)                                   198.64

19.   Martinez Michael Christian (PHI)                184.25

20.   Godorozha Yakov (UKR)                              182.19

21.   Bychenko Alexei (ISR)                                   177.06

22.   Rakimgaliev Abzal (KAZ)                              174.76

23.   Kelemen Zoltan (ROU)                                 158.76

24.   Romanenov Viktor (EST)                              139.99


Share on Facebook