Pattinaggio, nel corto stratosferiche Kim e Kostner

Il programma corto femminile di oggi ha portato in testa la coreana Yuna Kim, davanti alla russa Adelina Sotnikova, seconda. Splendida Carolina Kostner, terza e con personal best. Clamorosi errori per le favorite Lipnitskaya e Asada, rispettivamente quinta e sedicesima. Marchei dodicesima e qualificata per il libero di domani.

Il pattinaggio di figura singolo femminile non delude mai e regala sempre grandi emozioni. Il programma corto di oggi ne è stata l’ennesima conferma e la lotta per le medaglia si preannuncia apertissima tra le favorite.  In testa è balzata la coreana Yuna Kim, elegante e perfetta. La seconda piazza provvisoria è per Adelina Sotnikova, autrice di un corto spettacolare. Si presenta al libero in terza posizione la nostra Carolina Kostner, che ha incantato l’Iceberg Arena con il suo “Ave Maria” di Schubert. Clamoroso passo falso per la favorita e già medagliata di Sochi, Julia Lipnitskaya. Anche Mao Asada, che arrivava in Russia da possibile vincitrice, ha portato a termine un programma decisamente sotto le aspettative. Per lei solo il sedicesimo posto nella classifica provvisoria.

Splendida Yuna Kim, che ha ottenuto 74.92 punti balzando così in testa alla classifica. Adelina Sotnikova, seconda all’Europeo di Budapest, si presenta al  libero di domani in seconda posizione, a pochissimi centesimi daYuna. Non è certo stata da meno Carolina Kostner, terza nella classifica provvisoria. L’italiana ha stregato l’Iceberg Arena con la sua solita eleganza e raffinatezza, sulle note dell’“Ave Maria” di Schubert. 74.12 punti e personal best per lei, che si commuove e si presenta alla lotta per la medaglia in forma e determinata più che mai. Delusa Julia Lipnitskaya, che sbaglia e cade durante il suo programma. Per lei si preclude la lotta alla medaglia d’oro, ma con i 65.23 punti può ancora combattere per il podio. Grande delusione anche per Mao Asada,  che sbaglia completamente e, con una brutta caduta, chiude il programma corto il sedicesima posizione totalizzando 55.51 punti. Buona, invece, la prestazione della nostra Valentina Marchei, che sulle note dell’italianissima “Torna a Suriento” si qualifica per la finale piazzandosi in dodicesima posizione con 57.02 punti.

Domani alle 16 (ora italiana), ha inizio il programma libero, che assegnerà le medaglie per la categoria femminile del pattinaggio di figura.

La classifica alla fine del programma corto

1.      Kim Yuna (KOR) 74.92

2.      Sotnikova Adelina (RUS) 74.64

3.      Kostner Carolina (ITA) 74.12

4.      Gold Gracie (USA) 68.63

5.      Lipnitskaya Julia (RUS) 65.23

6.      Wagner Ashley (USA) 65.21

7.      Edmunds Polina (USA) 61.04

8.      Suzuki Akiko (JAP) 60.97

9.      Meite Mae Berenice (FRA) 58.63

10.   Weinzierl Nathalie (GER) 57.63

11.   Li Zijun (CHN) 57.55

12.   Marchei Valentina (ITA) 57.02

13.   Osmond Kaetlyn (CAN) 56.18

14.   Zhang Kaxin (CHN) 55.80

15.   Murakami Kanako (JAP) 55.60

16.   Asada Mao (JAP) 55.51

17.   Gedevanishvili Elene (GEO) 54.70

18.   Kim Haejin (KOR) 54.37

19.   Daleman Gabrielle (CAN) 52.61

20.   Ukolova Elizaveta (CZE) 51.87

21.   Raijcova Nicole (SVK) 49.80

22.   Han Brooklee (AUS) 49.32

23.   Park So Youn (KOR) 49.14

24.   Gjersem Anne Line (NOR) 48.56

25.   McCorkell Jenna (GBR) 48.34

26.   Frank Kerstin (AUT) 48.00

27.   Helgesson Viktoria (SWE) 47.84

28.   Popova Natalia (UKR) 47.42

29.   Glebova Elena (EST) 46.19

30.   Williams Isidora (BRA) 40.37

Sport Invernali