Tour de Ski, 4°tappa: in classico si impongono Bjoergen e Poltoranin

A Dobbiaco, Marit Bjoergen mette l'ennesima firma su un Tour de Ski dominato oltremisura, mentre prosegue l'incertezza al maschile. Poltoranin beffa Belov, classifica corta.

Quattro su quattro, 108 vittorie all inclusive, come solo Conny Kissling. Si aggiorna il libro dei record, si cancellano vecchi primati. Ogni gara è l'occasione per una spallata alla storia e, a Dobbiaco, si consuma l'ennesima impresa griffata Marit Bjoergen. La campionessa di Norvegia diventa la più vincente di sempre negli sport invernali domando la 5 km a tecnica classica in programma sulle nevi italiane. C'è partita fino a metà gara, con Marit in controllo e Johaug a mulinare sci e bastoncini, il resto è un assolo di classe e forza. Oltre dieci secondi il divario al traguardo, con Johaug che rosicchia qualcosa a Weng, oggi terza, nella generale. Per la bionda norvegese un piccolo passo avanti, ma i successi d'inizio stagione in alternato restano ricordo lontano. 

In classifica, Bjoergen ha oltre un minuto e mezzo su Weng, mentre Johaug è a 2'16". Quarta piazza per Oestberg, davanti a Kowalczyk. Anche oggi, alla polacca, quinta al traguardo, è mancata la continuità. La lampadina si è spenta sul finire di tappa, a testimonianza di una condizione non ottimale. Miglior azzurra Debertolis, 30°. 

Ordine d'arrivo:

1. BJØRGEN Marit (NOR) 12:48.5
2. JOHAUG Therese (NOR) +10.8
3. WENG Heidi (NOR) +13.1
4. WIKEN Emma (SWE) +13.8
5. KOWALCZYK Justyna (POL) +17.6

In campo maschile, successo in rimonta di Alexey Poltoranin. Il kazako emerge nel tratto conclusivo, rosicchiando il margine di vantaggio conquistato nei primi chilometri dal russo Belov. Cinque decimi a dividere i due sul traguardo e gioia rimandata per Belov, alla ricerca del primo successo assoluto. Terzo Sundby, a una manciata di secondi. I piazzamenti della 10 km riducono il divario di molti dal leader della generale, Northug. Oltre ai tre citati, recuperano secondi anche Halfvarsson, quarto, e Cologna, quinto. In tanti, prima delle tre tappe verità, possono ambire alla vittoria. Unico azzurro a punti Noeckler, trentesimo, davanti a Clara.  

Ordine d'arrivo:

1. POLTORANIN Alexey (KAZ) 22:51.8
2. BELOV Evgeniy (RUS) +0.5
3. SUNDBY Martin Johnsrud (NOR) +4.2
4. HALFVARSSON Calle (SWE) +9.4
5. COLOGNA Dario (SUI) +14.3

Questa la classifica generale:

1. NORTHUG Petter (NOR) 1:16:54.6
2. SUNDBY Martin Johnsrud (NOR) +1.5
3. BELOV Evgeniy (RUS) +6.4
4. HALFVARSSON Calle (SWE) +13.6
5. POLTORANIN Alexey (KAZ) +26.5


Share on Facebook