Sci Alpino, St Moritz 2017 - Slalom speciale maschile: Hirscher è un alieno, l'oro è suo

Nella gara conclusiva dei Mondiali di St Moritz Marcel Hirscher comanda e si prende di prepotenza un altro oro. Argento per Feller e bronzo per Neureuther. Male gli italiani, che tornano a casa con la sola medaglia vinta in gigante dalla Goggia.

Sci Alpino, St Moritz 2017 - Slalom speciale maschile: Hirscher è un alieno, l'oro è suo
Getty Images

Con la seconda manche dello speciale maschile si chiudono i Mondiali di St Moritz e l’Italia si deve accontentare della medaglia della Goggia perché oggi gli azzurri non hanno brillato. Il re Marcel Hirscher si è imposto anche qui ed ha portato a casa un’altra medaglia d’oro. La facilità con la quale ha raggiunto la vittoria, accumulando vantaggio settore dopo settore, è impressionante. Medaglia d’argento per il compagno austriaco Feller e bronzo per Neureuther.

CRONACA – Il primo dei nostri a scendere è Giuliano Razzoli, che si è classificato con il 27esimo tempo. La sua prestazione è buona, ma poco dopo viene migliorata dallo svizzero Luca Aerni, già vincitore della medaglia d’oro nella combinata. Prova di tutto rispetto per Hadalin, che tiene il comando per un po’, finché non deve cedere il posto ad Andre Myhrer. Moelgg non riesce a dare quel qualcosa di più necessario, ma con il suo tempo forse potrà guadagnare qualche posizione.

L’ultimo italiano in gara, Stefano Gross, termina a 30 centesimi perdendoli tutti nel finale. Errore per Daniel Yule, che esce e deve rinunciare ad avere una buona posizione in classifica, che avrebbe fatto piacere agli svizzeri. Apre le danze dei migliori 10 Felix Neureuther, conducendo una manche più che buona. Khoroshilov recupera centesimi fondamentali nell’ultimo intertempo e si porta al secondo posto provvisorio. L’austriaco Feller chiude la bocca a tutti, in attesa di Kristoffersen e degli altri. Niente da fare per il norvegese, che probabilmente dovrà rinunciare alla medaglia. Peccato per Hargin, che stava facendo una di quelle prove che fanno la differenza, ma che è sfortunatamente incappato in un errore fatale.

Niente miracolo neanche per Ryding, lontano dai primi. Simile la sorte di Matt, che spreca la sua possibilità di salire sul podio. Penultimo a scendere è Schwarz, anch’esso fuori dai primi. Chiude la manche Marcel Hirscher, l’uomo che non delude. Com’era prevedibile, la sua prova è una lezione di stile e la seconda medaglia d’oro dopo quella vinta in gigante è sua.

 

1- Marcel Hirscher – 1.34.75 - oro

2- Manuel Feller - +0.68 – argento

3- Felix Neureuther - +0.93 – bronzo

4- Henrik Kristoffersen - +1.04

5- Alexander Khoroshilov – 1.05

italiani: 9 Gross, 14 Moelgg, 22 Razzoli


Share on Facebook