Milano contro Siena: la sfida infinita

Tre giorni dopo l’impresa realizzata con l’Olympiacos, l’EA7 Emporio Armani Milano torna in campo per affrontare i campioni in carica della Mens Sana Siena.

Milano contro Siena: la sfida infinita
Alessandro gentile
Milano
Siena / 20:30

Ci piace definirla così, una sfida infinta:  è la grande rivalità degli ultimi anni in Italia. Siena vincitrice degli ultimi sette titoli italiani e delle ultime cinque Coppe Italia arriva al Forum da capolista (insieme a Brindisi e Cantù).  Milano però è seconda, ma in campionato è a quota tre vittorie consecutive in campionato e ha asfaltato  l’Olympiacos in Eurolega. La strepitosa gara di giovedì e la grande rivalità con i toscani, stanno riempiendo le tribune del Forum di Assago per questo posticipo. Infatti, sono già oltre 9.000 i biglietti venduti, con l'anello inferiore dell'impianto già completamente esaurito, mentre restano a disposizione circa 3.000 tagliandi per il settore non numerato. Dunque, è facile prevedere un nuovo match da oltre 10.000 spettatori.

Tanti ex in campo domani:  Nella squadra di Siena gioca MarQuez Haynes che quest’anno aveva cominciato la stagione a Milano. Gli altri ex sono il capo allenatore Marco Crespi – scuola Olimpia, giovanili, assistente in prima squadra e poi anche capo allenatore – e uno degli assistenti, Luca Robledo che è stato a Milano come scout. Nell’Olimpia sono ex il coach Luca Banchi (sette anni, sette scudetti, sei da assistente), il preparatore atletico Giustino Danesi e tre giocatori, David Moss, Kristjan Kangur e l’ultimo arrivato Daniel Hackett.

Negli 84 precedenti tra queste due squadre Siena è avanti 53-31. A Milano il bilancio è 22-19 per l’Olimpia che vide interrompersi una striscia di cinque vittorie in fila in gara 7 dei quarti della passata stagione. Tra le due squadre c’è stato anche un confronto in campo neutro, ovviamente a Torino in Coppa Italia nel 2012 vinto ancora da Siena. Il massimo scarto a favore di Siena è stato 36 punti, 95-59, nella stagione 2007/08 ma nella stagione 1974/75 l’allora Innocenti Milano vinse 110-64 battendo la Sapori Siena.  Siena ad un certo punto aveva una striscia di 21 vittorie consecutive contro Milano, striscia interrotta il 13 novembre 2011 al Forum quando l’EA7 vinse 63-56. La Mens Sana ha vinto tre dei suoi sette scudetti consecutivi battendo in finale l’Olimpia.

Questo è l' ultimo precdente tra le due squadre, gara 7 dello scorso quarto di finale, vinto da Siena: 

Statistiche:  Il Montepaschi Siena è 10-4 in campionato, 3-3 in trasferta dove ha vinto a Pesaro, Avellino e Sassari. Johs Carter e Othello Hunter sono i top scorer di squadra con 10.8 punti di media, ma il nuovo arrivato MarQuez Haynes ne ha segnati 24 al debutto. E Siena ha anche rimesso in squadra Matt Janning, uno dei giocatori dell’ultimo scudetto ricostruendo l’organico con le rinunce o cessioni di Kim English, Daniel Hackett e infine Taylor Rochestie.  Milano invece domina nelle statistiche difensive, in quella della valutazione concessa, in quella degli assist e dei rimbalzi concessi. Keith Langford ha segnato 29 punti a Brindisi, per il numero 23 dell’Olimpia si è trattato della sua seconda prestazione realizzativa nel campionato di Serie A dopo i 30 che segnò a Montegranaro la stagione scorsa.  Dopo l'assenza di giovedì sera, a causa di un virus intestinale, Alessandro Gentile è tornato a lavorare in palestra e, dunque, crescono le possibilità di vederlo in campo contro i campioni d'Italia

Marco Crespi, allenatore della Mens Sana, ha presentato il match di domani sera: "Primo, complimenti a Milano per la prestazione contro l’Olympiacos. 40 minuti belli anche solo da guardare. Andiamo a giocare contro Milano soddisfatti del nostro cammino, dell’interesse mostrato ogni giorno da chi compone il nostro roster e consapevoli di affrontare una squadra di grandi qualità e costruita per raggiungere obiettivi diversi dai nostri. Se ho sentito Luca ? Il nostro rapporto penso vada al di là di sentirsi per obblighi di agenda, in più siamo stati una coppia “Vera” sul tavolo da ping-pong. E vuol dire molto". Coach Luca Banchi invece, vuole delle confereme dopo la strepitosa partita in Eurolega contro i bicampioni d' Europa:  "La partita con Siena dovrà consolidare i progressi mostrati nelle ultime uscite, sia in campionato che in Eurolega. Siamo però chiamati ad un compito molto arduo, contro una squadra che fin dall'inizio della stagione ha prima assunto e poi mantenuto il comando della classifica, grazie ad un gioco molto efficace basato sulla versatilità dei lunghi e sull'incisività degli esterni".

Ci sono tutti i presupposti perché ci sia uno scenario che esalti le due squadre e ci siano gli ingredienti per una partita spettacolare e noi di Vavel saremo qui per raccontarvela insieme. 


Share on Facebook