Pro A Francia: Denave punisce il Paris Devallois nel finale

Nella quarta giornata della Pro A francese, il Paris Levallois, prossimo avversario di Reggio Emilia in Eurocup, perde al fotofinish per 70-71, a causa di una buzzer-beater di Denave a quattro secondi dal termine.

Pro A Francia: Denave punisce il Paris Devallois nel finale
David Denave, autore del canestro decisivo
Paris Levallois
70 71
Pau
Paris Levallois: Sharrod Ford 10, Maleye Ndoye 6, Louis Laberye 2, Nicolas Lang, Giovan Oniangue 15, Mike Green 13, Michel Adolphe Jean Baptiste, Malela Mutuale, Landing Sane 10, Blake Schilb 14, Cyrille Eliezer-Vanerot ne. All: Grégor Beaugnot
Pau: Léopold Cavaliere ne, Antywane Robinson 14, Artur Drozdov 5, David Denave 7, Abder Kadel Sylla 4, Charles-Henri Bronchard, Marko Simonovic 10, Yannick Bokolo 4, Darrel Mitchell 11, Alpha Kaba ne, Tyler Cain 10, Sami Dris 6. All: Claude Bergeraud.
SCORE: 22-19, 12-18; 13-13, 23-21
ARBITRO: HOSSELET, CASTANO, DEMAN
NOTE: ARENA: Palais des Sports Marcel Cerdan, Levallois

Dopo la sconfitta rimediata in Eurocup contro il CAI Saragoza (77-76), arriva un altro boccone amaro da mandar giù per la formazione francese, che cade ancora una volta nei secondi finali; stavolta contro il Pau-Lacq-Orthez, che vince grazie ad una tripla di Denave, a quattro secondi dal termine.

Il primo quarto è abbastanza equilibrato, dove le due squadre si rispondono colpo su colpo, anche se alla fine a spuntarla è il Paris Levallois, che si porta avanti di tre punti sul 22-19, grazie ad un tiro nel finale di Louis Laberye (2 punti).

Nel secondo quarto i ritmi si abbassano notevolmente, con le due squadre che trovano a fatica la via del canestro; non a caso dopo quattro minuti, il tabellone luminoso indica il punteggio di 24-25 per il Pau, che grazie agli errori degli avversari e ad un pizzico di fiducia si porta avanti. Ma prima della fine della frazione, PL ritrova il ritmo offensivo (6/7 da tre) e con una bella rimonta, riesce a chiudere dietro di soli tre punti sul 34-37.

Dopo la pausa lunga, le due squadre ci mettono un pò ad ingranare, infatti per i primi due minuti non si assiste ad alcun canestro; nonostante ciò, il Pau riesce a mantenere il vantaggio di tre punti, accumulato durante il secondo quarto, infatti la frazione si chiude sul 47-50 a favore degli ospiti. Sugli scudi il parigino Landing Sane (10 punti) e Artur Drozdov (5 punti).

Con un distacco così risicato, l'ultimo quarto diventa elettrico. Prima il Paris rimette la testa avanti sul 55-52, grazie alle due triple di Sane e Oniangue (top scorer con i suoi 15 punti). Ma i fuochi d'artificio vengono riservati per i secondi finale, dove il Pau arriva in vantaggio di due punti, ma una tripla di Oniangue regala la leadership al PL a 27 secondi dal termine, passando la patata bollente agli avversari. A raccogliere la sfida è David Denave (7 punti), che regala la vittoria ai suoi con un buzzer-beater a quattro secondi dal termine; a nulla serve la preghiera finale dei parigini, che si vedono scivolare la vittoria dalla mani sul fotofinish.

Una sconfitta sfortunata per la truppa di coach Grégor Beaugnot, che nonostante il buon 67% da tre (12/18), paga a caro prezzo il 35% dentro l'area. Ottima vittoria, invece, per il Pau, che aggancia in classifica proprio i Parigini (2-2), che dovranno cercare il riscatto nel match settimanale di Eurocup contro la Grissin Bon Reggio Emilia.