Pro A Francia: Un super Jackson regala all'ASVEL il derby contro Bourg

Si riprende l'ASVEL, che dopo la sconfitta europea contro il Dijon, reagisce alla grande con la vittoria nel derby contro il Bourg per 86-64; MVP della partita è stato Edwin Jackson, autore di 22 punti.

Pro A Francia: Un super Jackson regala all'ASVEL il derby contro Bourg
Edwin Jackson, MVP del match e autore di 22 punti
ASVEL
86 64
Bourg-en-Bresse
ASVEL: Edwin Jackson 22, David Andersen 12, Ahmad Nivins 12, Taurean Green 10, David Lighty 10, Yohann Sangaré 7, Amara Sy 5, Livio Jean Charles 4, Alexandre Chassang 2, Travis Bader 2. All: Pierre Vincent
Bourg-en-Bresse: Steven Smith 13, O'Darien Bassett 10, John Flowers 10, Devin Booker 8, Guillaume Yango 7, Philippe Braud 5, Rodney Green 3, Jerome Sanchez 3 Hervé Touré 3, Paccelis Morlende 2. All: Frédèric Sarre.
SCORE: 18-15, 26-19; 22-18, 20-12.
ARBITRO: HOSSELET, CANET, KERISIT
NOTE: ARENA: Astroballe, Villeurbanne

Riparte alla grande il cammino dell'ASVEL (prossimo avversario di Cantù), che, dopo due sconfitte, torna alla vittoria nel momento più importante, ovvero nel derby contro il Bourg, stravinto con il risultato di 86-64.

La partita inizia sotto il segno del Bourg, che esaltato dalle due vittorie consecutive, apre le danze con un canestro di John Flowers (10 punti e 6 rimbalzi), ma l'ASVEL risponde immediatamente con l'accoppiata Ahmad Nivins (12 punti e 8 rimbalzi)-David Andersen (12 punti e 8 rimbalzi), che mandano fuori per due falli Devin Booker (8 punti e 7 rimbalzi) e fissano il punteggio sull'8-4. Per il resto del quarto il copione rimane il medesimo, con le due squadre che si continuano a rincorrere, ma ci pensa Sangane (7 punti) a risolvere la contesa, quando, su assist di Sy (5 punti e 5 rimbalzi), segna la tripla del +3 finale (18-15) per l'ASVEL.

Il secondo quarto inizia esattamente come il primo, ovvero con un mini-parziale di 5-0 del Bourg, ma il Lione si fa trovare pronto e grazie al solito Andersen risponde per le rime. Ma è proprio qui che comincia lo show di Edwin Jackson (MVP con i suoi 22 punti), che da velocità al gioco dei bianco-verdi, regalandogli il nuovo vantaggio con una tripla (26-24). Vantaggio che aumenta sino alla doppia cifra del parziale finale (44-34), che viene firmata da una tripla di Lighty (10 punti) sulla sirena.

Il secondo tempo inizia con una mezza crisi del "Green Team", che non riesce a trovare con continuità la via del canestro, permettendo al Bourg di rientrare con un mini-parziale di 6-0, che costringe coach Pierre Vincent a chiamare time-out per dare una strigliata ai suoi. Scelta più che azzeccata, visto che dopo la pausa, comincia lo show di Edwin Jackson, che con le sue giocate e i suoi canestri rilancia i suoi, portandoli sul 49-62. Distacco che si rivelerà decisivo, non solo per la fine del quarto, infatti il punteggio sarà di 66-52, ma anche per la vittoria finale.

Ad affossare ulteriormente un Bourg moribondo, ci pensa Flowers, che con un fallo tecnico, permette a Travis Brader (2 punti) di segnare i punti del 70-52, che aumentano lo svantaggio sui 18 punti. Da qui in poi, la partita diventa una pura formalita per l'ASVEL, che conduce le operazioni senza grandi problemi e regalando grandi emozioni ai propri tifosi, che vedono concludersi la partita con due schiacciate di Livio Jean-Charles (autore di 4 punti), che fissano il risultato sul 86-64 finale.