A1 Ethniki: Diamantidis tuttofare e il Pana vola, Trikala asfaltato 70-96

Continua il super momento di Diamantadis, che dopo aver abbattuto il muro dei 1000 assist in Eurolega, sforna una altra grande prestazione (18 punti e 7 assist) e regala ai suoi una comoda vittoria sul Trikala, con il punteggio di 70-96.

A1 Ethniki: Diamantidis tuttofare e il Pana vola, Trikala asfaltato 70-96
Dimitris Diamantidis, MVP del match e autore di 18 punti e 7 assist
Trikala
70 96
Panathinaikos
Trikala: Vasileios Charalampopoulos 7, A.J. Slaughter , Eleftherios Bochoridis 2, Vlantimir Giankovits 14, Antonis Fotsis 10, Loukas Mavrokefalidis 3, Dimitris Diamantidis 18, James Gist 11, Esteban Batista 11, Antonios Konaris 2, Julian Wright 6, Janis Blums 12. All: Dusko Ivanovic.
Panathinaikos: Justin Ingram 9, Brian Tracey 7, Nate Bowie 2, Slaven Cupkovic 13, Steve Panos 14, Alexandros Spanos 8, Christos Deligiannis 11, Marios Matalon 4, Alexandros Varimitiadis, Kenny Kadji 2, Nikos Chouchoumis, Dinos Nikolopoulos. All: Kostas Flevarakis
SCORE: 18-27, 24-21; 18-24, 10-24.
ARBITRO: Anastasios Manos, Konstantinos Mitsopoulos, Konstantinos Xenikakis.
NOTE: Arena: "Trikala Indoor Hall"

Ottima vittoria per il Panathinaikos (prossimo avversario dell'Olimpia Milano), che continua a rimanere l'unica squadra imbattuta del campionato greco, dopo aver battuto il Trikala con il punteggio di 70-96.

La partita inizia sotto il segno dell'equilibrio, con il Trikala che risponde colpo su colpo ai primi tentativi di fuga del Pana, guidato saggiamente da Diamantidis (MVP con 18 punti e 7 assist); Dall'altra parte buon inizio per Panos (14 punti), che con i suoi canestri tiene in partita la sua squadra. Ma nel finale, il Pana piazza il primo parziale decisivo con una pioggia di triple, che vede protagonisti Diamantidis (ovviamente) e l'ex Olimpia Fotsis (10 punti e 4 rimbalzi), che fissano il punteggio sul 18-27 finale.

Il secondo quarto inizia con il Pana che tocca la doppia cifra di vantaggio attraverso i canestri di James Gist (11 punti e 4 assist) e Giankovits (14 punti e 5 rimbalzi), ma il Trikala risponde con le giocate di Justin Ingram (9 punti), che però sono solo del lampi in un cielo che si appresta a diventare parecchio buio per i padroni di casa. Infatti, dalla metà del quarto in poi, i bianco-verdi staccano definitivamente i propri avversari, grazie anche al lavoro sotto le plance di Batista (11 punti e 7 rimbalzi), che porta i suoi avanti sul +15 (23-38). Ma, incredibilmente, nel finale Cupkovic (13 punti) si prende il peso dell'attacco del Trikala sulle spalle e riesce nell'impresa di riportare il distacco sul -6, infatti è 42-48, il risultato a fine quarto.

Dopo l'intervallo, sembra che la partita infasettimanale di Eurolega si faccia sentire sulle gambe dei giocatori del Pana, che nella prima parte del terzo quarto subiscono un crollo verticale, agevolando anche il ritorno prepotente degli avversari, che guidati da Deligiannis (11 punti e 5 rimbalzi), riescono a raggiungere anche il -2 (54-56). Questo fa scattare gli allarmi di Ivanovic, che chiama subito un time-out per parlarne su con i suoi, che dopo questa mini-pausa riescono a sbloccarsi nuovamente, riportando il distacco sopra la doppia cifra. Sugli scudi Fotsis e Giankovits, che permettono ai biancoverdi di chiudere la frazione sul 60-72 (+12).

Ma nell'ultimo quarto, entra in scena ancora Diamantidis, che prima firma la tripla del +15 nel possesso iniziale, e poi guida i suoi nel compito di mantenere il vantaggio acquisito; ad aiutare il campione greco ci pensano l'americano Gist e  il connazionale Charalampopoulos (7 punti e 5 rimbalzi), che respingono al mittente qualsiasi tentativo di rimonta degli avversari, tra le fila dei quali brilla particolarmente Cupkovic, che è l'ultimo ad alzare bandiera bianca contro lo strapotere di Diamantidis & co. A fine partita, il tabellone del "Trikala Indoor Hall", indica il punteggio finale di 70-96.