Pro A Francia: Adams conduce lo SLUC alla vittoria, Orleans battuto 73-64

Lo SLUC Nancy ottiene la quinta vittoria stagionale, battendo a domicilio l'Orleans con il punteggio di 73-64; MVP della serata è stato Darius Adams, autore di 19 punti e 6 rimbalzi.

Pro A Francia: Adams conduce lo SLUC alla vittoria, Orleans battuto 73-64
Darius Adams, MVP del match e autore di 19 punti e 6 rimbalzi
SLUC Nancy
73 64
Orleans
SLUC Nancy: Valentin Bigote 8, Randal Falker 14, Benjamin Sene 4, Sergii Gladyr 5, Darius Adams 19, Alexis Thomas ne, Lenny Charles-Catherine ne, Bandja Sy 13, Maxime Zianveni 4, Ryan Reid 4. All: Alain Weisz.
Orleans: Kyle McAlarney 7, Mael Lebrun, Fernando Raposo 8, Max Kouguere, Marc-Antoine Pellin 8, Abdoulaye Loum 8, Darnell Harris 7, Drew Viney 6, Derrick Nix 9, David Noel 11. All: François Peronnet
SCORE: 17-20, 21-18; 20-12, 15-14.
ARBITRO: COLLIN, BLANC, LUBIENSKI
NOTE: Arena: Palais des Sports J. Weille-Espace J.J. Eisenbach,

Importante vittoria per il Nancy, che batte l'Orleans per 73-64 e consolida la quinta piazza in classifica; mattatore della serata è stato Darius Adams, autore di 19 punti e 6 rimbalzi (17 di valutazione).

Una partita particolarmente difficile per i padroni di casa, che avevano alcune defezioni importanti (Pietrus e Duggins) e arrivavano dal lungo viaggio della trasferta di Eurocup, che aveva visto lo Sluc giocare in quel di Praga. Nonostante ciò, la parola d'ordine era vittoria e vittoria è arrivata, grazie ad un preziossissimo Darius Adams (19 punti e 6 rimbalzi), che ha guidato i suoi verso il traguardo, anche se nel mezzo ci sono stati parecchi ostacoli; importante anche l'apporto di Randal Falker (14 punti e 7 rimbalzi), che ha fatto la voce grossa sotto le plance, contribuendo in maniera decisiva al risultato finale. Il momento della svolta è stata la seconda frazione di gioco: infatti dopo i primi due quarti, obiettivamente disastrosi per i padroni di casa (probabilmente influenzati dal lungo viaggio di ritorno), il Nancy comincia a carburare e per l'Orleans terminano le residue speranze di vittoria; elemento fondamentale la forza nel pitturato della squadra di Weisz, che, trainata da Sy (13 punti) e Randal, ha letteralmente dominato il pitturato (soprattutto a rimbalzo).

Dall'altra parte, invece, ottima prova di David Noel (11 punti e 4 rimbalzi) e Abdoulaye Loum (8 punti e 10 rimbalzi), che hanno trascinato gli ospiti per i primi due quarti, chiusi rispettivamente sul punteggio di 17-20 e 38 pari. Un buon inizio, che però non è stato accompagnato da una degna fine, visto che nella seconda parte di gara è venuta meno la verve offensiva mostrata nella prima parte, anche se molti dei meriti vanno dati anche alla difesa degli avversari, che hanno limitato alla grande le bocche da fuoco dell'Orleans. A dimostrazione di ciò, c'è il fatto che solo un giocatore è riuscito a sfondare il muro della doppia cifra (ovvero Noel), mentre gli altri si sono fermati a quota 8/9 punti.

Un avversario alla portata della Virtus, che molto probabilemente (con tutti gli scongiuri del caso) dovrebbe consolidare ulteriormente il primato del girone. L'unico problema potrebbe arrivare dal cuore dell'area, dove ieri sera lo SLUC Nancy ha dimostrato di poter essere dominante (quindi ci sarà parecchio lavoro da fare per Morgan), anche se la difesa non sembra essere il punto forte della squadra di Weisz, che potrebbe soffrire parecchio le giocate di Rok Stipcevic e Brandon Triche. Occhio però alla voglia di rivalsa di Sergii Gladyr (5 punti con 3/11 dal campo), che all'andata aveva fatto penare, e non poco, la difesa della squadra romana, vittoriosa con il risultato di 84-79.

Basket