Europei 2015, tegola Italia: senza i 3 NBA fino ad agosto

Un regolamento Fiba-Nba vieta loro di allenarsi più di cinque settimane con la squadra nazionale prima di una competizione.

Europei 2015, tegola Italia: senza i 3 NBA fino ad agosto
Europei 2015, tegola Italia: senza i 3 NBA fino ad agosto

La NBA ferma i 3 azzurri: niente allenamento con l'Italia fino ad Agosto. Andrea Bargnani, Marco Belinelli e Danilo Gallinari non potranno lavorare col gruppo azzurro che prepara l’Europeo fino al 2 agosto. Lo impedisce loro un regolamento NBA-FIBA, che limita a 5 settimane, prima della partita d'esordio in una competizione (per l'Italia il 5 settembre contro la Turchia), il periodo di allenamento con la propria nazionale per un giocatore sotto contratto nella lega basket più famosa del mondo.

I tre giocatori, su cui la squadra azzurra punta forte per disputare un grande Campionato europeo, non potranno allenarsi con i compagni nel primo periodo e tantomeno disputare le tre partite in programma da giovedì 30 agosto a sabato 1 luglio nella Trentino Cup, il quadrangolare con Olanda, Austria e Germania in programma al PalaTrento, il primo test azzurro sulla strada dell'Europeo.  

L'accordo Fiba-Nba regola nel dettaglio la partecipazione di un giocatore con contratto Nba alle attività di una nazionale. Ad un giocatore con contratto Nba dal regolamento non è consentito:

- prendere parte alle attività della nazionale per più di 5 settimane, incluso training camp, match di preparazione e giorni di viaggio.

– Gli allenamenti non devono deviare da pratiche sicure e generalmente accettate

– Ai giocatori non sono consentiti esercizi di corsa in montagna o su terreni non livellati, o attività legate al basket su superfici non sicure. Gli allenamenti (inclusi riscaldamento e stretching), non possono durare più di 4 ore al giorno, e gli allenamenti con contatto fisico o particolarmente intensi devono essere limitati a due ore al giorno in una singola sessione di allenamento.

– L’accordo prevede anche che a un giocatore venga proibita la partecipazione ad allenamenti o competizioni se ci sono ragioni mediche che l’impiego metta il giocatore a rischio di infortuni. (caso Manu Ginobili – Argentina) 

In pratica potranno solo partecipare alle sessioni video e alle discussioni di strategia. La federbasket sta studiando a fondo il regolamento  per non incorrere in sanzioni e stabilire un programmo di lavoro adeguato alle necessità.

Dopo la Trentino Basket Cup, gli azzurri prenderanno parte al torneo di Tbilisi – con Lettonia, Estonia e Georgia – dal 14 al 16 agosto, alla Adecco Cup di Koper – con Finlandia, Ucraina e Slovenia – dal 21 al 23 agosto e infine al torneo di Trieste – con Georgia, Michigan State e Russia – dal 28 al 30 agosto, prima del trasferimento a Berlino per la prima fase della competizione continentale.

Niente Italia, per il momento, per i nostri tre giocatori NBA.


Share on Facebook