Road to Eurocup, Union Olimpija Ljubjiana: comincia con due vittorie la Pre-season dei "Dragoni"

Comincia nel migliore dei modi la Pre-season dell'Union Olimpija Ljubjiana (prossimo avversario della Dolomiti Energia Trento in Eurocup), che colleziona le prime due vittorie nelle prime due uscite.

Road to Eurocup, Union Olimpija Ljubjiana: comincia con due vittorie la Pre-season dei "Dragoni"
Road to Eurocup, Union Olimpija Ljubjiana: comincia con due vittorie la Pre-season dei "Dragoni"

La redazione di VAVEL vi porta anche alla scoperta dei ritiri delle prossime avversarie nelle competizioni europee delle squadre italiane. Oggi è il turno degli sloveni dell'Union Olimpija Lubiana, prossimi avversari della Dolomiti Energia Trento in Eurocup.

Rispetto all'ultima stagione agonistica i "Dragoni" hanno deciso di confermare solo 5 giocatori: l'unica conferma riguardante il quintetto titolare è quella della shooting guard classe '94 Gregor Hrovat (6 punti e 4.3 rimbalzi di media nella scorsa edizione dell'Eurocup), cresciuto nel settore giovanile del Luka Koper e lanciato tra i professionisti dall'Hellos Domzale. Le altre riconferme riguardano tutte la panchina e sono quelle di Vasilije Vucetic (centrone serbo prodotto della cantera dell'Olimpija), Blaz Mahkovic (7.6 punti di media nella scorsa edizione dell'Eurocup), Blaz Mesicek (guardia slovena classe 1997 MVP dell'Adidas Next Generation Tournament dell'Hospitalet con 18.8 points, 8.8 rebounds, 3.3 assists e 2.0 steals di media) e Luka Rupnik (fresco di rinnovo ed autore di 6.8 punti e 3.7 assist di media nella scorsa Eurocup). Tanti, invece, i cambiamenti tra le fila della squadra slovena, che ha deciso di chiudere il proprio rapporto professionale con Coach Aleš Pipan (ritornato in Macedonia a capo dell' MZT Skopje e di affidare la propria panchina a Gasper Potocnik (assistant Coach dei Dragoni tra nel triennio 2007-2010 ed ex-allenatore della selezione U19). Nel quintetto titolare sono quattro i volti nuovi: la cabina di regia è stata affidata all'americano (naturalizzato bosniaco) Zackary Wright, il quale ha vestito la maglia dei Turchi dell'Istanbul BB con una media di 11.8 punti, 5.4 rimbalzi e 4.3 assist, mentre le due ali saranno Mitja Nikolic (nazionale sloveno arrivato dall'HSC Praha, dove ha viaggiato a 15.8 points, 5.2 rebounds e 1.9 assists di media nel campionato ceco) e Sava Lešić (reduce dall'avventura russa con la maglia dell'Enisey Krasnoyarsk, club con ha mantenuto una media di 10.5 punti e 5.1 rimbalzi in VTB League e una di 8.9 punti e 5.1 rimbalzi in Eurochallenge). Sotto le plance il nome nuovo è quello di Ronalds Zakis (lo scorso anno in forza al VEF Riga con cui ha viaggiato ad una media di 9.2 punti e 3.7 rimbalzi in Eurocup). In panchina, infine, i nuovi arrivati sono la shooting guard Miha Lapornik (contratto di tre anni per lui dopo la grande esperienza con la maglia degli Zlatorog Lasko, dove ha viaggiato ad una media di 13.5 points, 2.3 rebounds e 1.2 steals in 32 partite di campionato sloveno) e le ali Saša Zagorac (compagno di squadra di Lapornik lo scorso anno allo Zlatorog Lasko e autore di 18.9 punti e 7.7 rimbalzi di media in campionato) e Vlatko Čančar (ala slovena classe '97 e prodotto della cantera dell'Olimpija).

Miha Lapornik, il migliore nelle prime due uscite dei dragoni con una media di 18.5 punti. Fonte foto: Delo.si

Union Olimpija Ljubiana- Gaziantep 79:77 (23:16, 43:30, 59:58): Comincia subito bene il cammino dei "Dragoni", che nella prima uscita della stagione 2015/16 battono i Turchi del Gaziantep con il punteggio di 79-77. Una vittoria di grande caratura quella ottenuta contro la selezione turca (reduce da un non esaltante decimo posto in TBL nell'ultima stagione), che tra le sue fila può contare sull'apporto di giocatori del calibro di Cedric Simmons (ex Enel Brindisi), Domen Lorbek (passato da Treviso e Avellino) ed Earl Calloway (ex Unicaja Malaga). Una vittoria abbastanza agevole per la truppa di Coach Potocnik, che, nonostante l'assenza di Mitja Nikolic (impegnato con il raduno della nazionale sloveno in vista dell'europeo), riescono a raggiungere anche un massimo vantaggio di ben 13 punti nel corso della gara. L'MVP del match è stato senza dubbio Miha Lapornik (autore di ben 22 punti), il quale è stato ben supportato dal duo Mahkovic-Mesicek, i quali hanno messo a referto 13 punti a testa; l'altro unico giocatore ad andare in doppia cifra è stato il centrone Ronalds Zakis, che ha contribuito alla causa con altri 10 punti. Da segnalare, infine, anche la grande difesa slovena sull'ultimo possesso della gara, dove a risultare fatale per i turchi è l'errore al tiro della shooting guard canadese Andy Rautins (reduce dall'ultima esperienza vissuta con la maglia della Pallacanestro Varese).

Union Olimpija: Lapornik 22, Mahkovic 13, Zakis 10, Hrovat 3, Sajevic 6, Lešić 7, Mesiček 13, Čančar 5, Vučetić.

Zlatorog Laško – Union Olimpija Ljubiana 55:83 (17:19, 28:43, 39:66): Buona anche la seconda per l'Union Olimpija Ljubjana, che stravince il derby sloveno contro i connazionali dello Zlatorog Lasko di Goran Jurak (ex conoscenza del basket italiano per i suoi trascorsi con le maglie di Cantù, Bologna, Teramo, Biella ed ex della stessa Union Olimpija Ljubiana) con un sontuoso 55-83. Dopo una primo quarto abbastanza equilibrato (17-19 il risultato parziale al termine dei primi 10 minuti), la truppa di coach Potocnik dilaga nei restanti tre tempi sino a raggiungere un massimo vantaggio di oltre trenta punti. Sugli scudi Sava Lesic, MVP del match e condottiero dei suoi con 19 punti totali messi a referto, e il solito Miha Lapornik (uno dei due ex in campo), che dopo i 22 punti messi a segno contro il Gaziantep ne mette a referto altri 15. Gli altri giocatori andati in doppia cifra sono stati Hrovat (11 punti) ed il duo Mahmovic-Mesicek, autori entrambi di ben 10 punti.

Union Olimpija: Lapornik 15, Čančar 8, Sajevic 3, Čučović, Jurček 2, Mesiček 10, Lešić 19, Vučetić 2, Zakis 4, Mahkovic 10, Hrovat 11.


Share on Facebook