Germania, Fleming scioglie le riserve: ecco i 12 per Eurobasket

Il commissario tecnico ha deciso di lasciare a casa Vargas e di portare con sè Tadda. Ovviamente Nowitzki è il leader, assieme a capitan Schaffartzik.

Germania, Fleming scioglie le riserve: ecco i 12 per Eurobasket
Germania, Fleming scioglie le riserve: ecco i 12 per Eurobasket

Alla fine, Chris Fleming ha deciso a quali giocatori affidarsi per condurre la propria campagna nell'edizione 2015 di Eurobasket. Il commissario tecnico della Germania ha ufficializzato il gruppo dei dodici convocati, che inizieranno il proprio cammino nella rassegna continentale a partire dal prossimo 5 settembre, quando alle ore 15 il palazzetto di Berlino si riempirà per la sfida contro l'Islanda, decisamente l'anello debole del girone B.

E, neanche a dirlo, il capopopolo della Nazionale tedesca sarà Dirk Nowitzki, che con 37 primavere sulle spalle e centinaia di partite giocate in NBA proverà a trascinare la sua Germania almeno fino alla fase successiva, dedicata alle prime quattro classificate di ciascun raggruppamento. Nel dettaglio, i dodici convocati da coach Fleming sono i seguenti: Robin Benzing; Anton Gavel; Niels Giffey; Alex King; Maodo Lo; Dirk Nowitzki; Tibor Pleiß; Heiko Schaffartzik; Dennis Schröder; Karsten Tadda; Johannes Voigtmann; Paul Zipser. L'ultimo giocatore tagliato dal commissario tecnico tedesco è stato Akeem Vargas, il quale ha perso il ballottaggio dell'ultimo minuto con Karsten Tadda.

Grande tristezza, nel dare l'annuncio del taglio di Vargas e della composizione definitiva del roster, l'ha fatta emergere lo stesso Fleming: "In un momento così avrei preferito di gran lunga poter scegliere un roster di 13 giocatori. È stata una decisione molto difficile, alla fine sono state delle piccole sfumature a farmi scegliere Karsten, ma posso dire che Akeem mi piace molto come giocatore, è un elemento che sa adattarsi molto bene, si impegna molto e dà tutto in partita e negli allenamenti. Ma alla fine dovevo prendere una decisione definitiva, anche se si tratta di una cosa decisamente scomoda".

Sarà dunque una Nazionale che girerà attorno a pochi elementi di certezza, ma sicuramente molto saldi. A parte Nowitzki, che sarà il faro sul piano psicologico e nel gioco offensivo, coach Fleming dimostra di puntare ancora molto sul capitano Heiko Schaffartzik, che assieme all'ala Peter Benzing e al centro Tibor Pleiss rappresenta la spina dorsale di quella nazionale che ormai dal 2009 è un punto fermo di Eurobasket. E assieme al già citato WunderDirk ci sarà un altro talento proveniente dal mondo NBA, ovvero Dennis Schroder: la point-guard classe 1993, che ha disputato un ottimo campionato con gli Atlanta Hawks, rappresenterà certamente un giocatore di riferimento, visto il grande talento a sua disposizione e anche un briciolo di follia, in campo e fuori, che sarà determinante per rendere meno monocorde il gioco tedesco.