Eurobasket 2015, finisce il sogno azzurro: la Lituania passa all'overtime

45 minuti di grande pallacanestro da una parte e dall'altra: alla fine, ha la meglio la pazzesca precisione dalla lunga distanza dei baltici

Eurobasket 2015, finisce il sogno azzurro: la Lituania passa all'overtime
Eurobasket 2015, finisce il sogno azzurro: la Lituania passa all'overtime

Finisce il sogno dell'Italia a Eurobasket 2015. La Lituania sconfigge gli azzurri 93-85 dopo un tempo supplementare e avanza alle semifinali, mentre gli uomini di coach Pianigiani non resta altro che tentare la qualificazione al torneo pre-olimpico.

L'inizio della Lituania è fortissimo, con tre canestri nel cuore dell'area azzurra ai quali risponde solo Gallinari con una tripla. L'Italia dimostra di avere un gran cuore, risponde alle botte sotto canestro dei baltici con punti d'oro dalla distanza di Gentile e Belinelli. Il capitano dell'Olimpia commette il secondo fallo già a metà quarto, ma segna il canestro del primo vantaggio italiano sul 13-12. La Lituania domina sotto entrambi i canestri e sale fino al +7, gli azzurri reagiscono con un contro-parziale di 7-0, con il suggello della tripla di Cinciarini. Negli ultimi secondi i tentacoli di Aradori procurano una bella palla recuperata, ma Belinelli sbaglia il tiro. È 21-20 Lituania al primo intervallo.

L'Italia inizia il secondo periodo con grande presenza sotto il canestro lituano, con i baltici che spendono tantissimi falli in avvio. Aradori contribuisce alla striscia di punti azzurri, con una tripla e un assist per Cusin, che con due canestri porta l'Italia sul +6. La Lituania si rifa sotto, Pianigiani fa esordire un Melli molto carico e rimanda in campo un Bargnani, che risponde con una schiacciata favolosa. Si gioca punto a punto, il punteggio diventa improvvisamente basso grazie alle due difese, ci pensa Kuzminskas con la tripla del 35-32 lituano, mentre Gentile si vede sputare dal ferro un paio di conclusioni. È ancora Aradori a tenere in piedi l'Italia con un gran canestro e la difesa in aiuto sui lunghi di Kazlauskas, mentre Melli firma il nuovo +1 azzurro. È però Valanciunas a segnare l'ultimo canestro, con le squadre che tornano negli spogliatoi sul 37-36 Lituania.

La Lituania apre il terzo periodo con la premiata ditta Maciulis-Valanciunas che riprende a trascinare fino al +6. In casa azzurra rispondono Gallinari e Gentile, finalmente incisivi a canestro ma in difficoltà in difesa, con Pianigiani costretto a chiamare timeout sul 40-48. L'Italia si sveglia, Gentile inchioda e Bargnani firma la tripla del -1. Torna a sbloccarsi Gallinari, torna a segnare Belinelli, la partita è bellissima e l'Italia torna a bombardare dalla lunga distanza. il Mago è una macchina dalla media, Milaknis però tiene a galla la Lituania in un quarto vibrante e riccco di giocate d'autore: Kalnietis con un'altra tripla riporta avanti i suooi, l'ultimo tiro del quarto è di Cinciarini e non entra. 60-59 Lituania.

Milaknis inaugura l'ultimo periodo con la bomba del +4, l'Italia risponde con Belinelli e un Bargnani leonino. L'intensità torna altissima, gli azzurri obbligano i lituani a spendere tre falli in due minuti ma è Kuzminskas a firmare il canestro che vale il +5. L'Italia prova a restare a contatto con i tiri liberi, ma Valanciunas si dimostra mortifero anche dalla media distanza per il +6 lituano, al quale risponde il tandem Bargnani-Belinelli per il pareggio a quota 74. Partita pazzesca e senza soste, Maciulis firma il miracolo del 77-74 dopo un possesso controverso e assegnato ai lituani. Gli azzurri tornano a difendere alla grande, Gallinari e Aradori firmano i punti che valgono il pareggio a quota 79, Belinelli cerca la preghiera, ma si va ai supplementari.

Hackett inizia l'overtime con una grande difesa, Bargnani 'risponde' con un fallo in attacco ma Gallinari ottiene due punti pesantissimi. Energie ridotte al lumicino da entrambe le parti, ogni punto fa la differenza e la tripla di Kalnietis per il +5 Lituania è pesantissima. Poi Belinelli perde un pallone sanguinoso, Valanciunas segna 'a porta vuota', e la Lituania chiude la partita. Poi è Jankunas con un'altra bomba a chiudere la partita sull'85-93.