Risultato Spagna - Lituania, Finale EuroBasket 2015 (80-63): Spagna campione d'Europa! Gasol Mvp!

Risultato Spagna - Lituania, Finale EuroBasket 2015 (80-63): Spagna campione d'Europa! Gasol Mvp!
Spagna
60 43
Lituania
Spagna: SERGIO LLULL, SERGIO RODRIGUEZ, GUILLEM VIVES, PAU RIBAS, RUDY FERNANDEZ, FERNANDO SAN EMETERIO, VICTOR CLAVER, FELIPE REYES, NIKOLA MIROTIC, PABLO AGUILAR ,PAU GASOL, WILLY HERNANGOMEZ. ALL.: SCARIOLO.
Lituania: #5 MANTAS KALNIETIS, #6 DEIVIDAS GAILIUS, #8 JONAS MACIULIS, #10 RENALDAS SEIBUTIS, #11 DOMANTAS SABONIS, #12 ANTANAS KAVALIAUSKAS, #13 PAULIUS JANKUNAS, #15 ROBERTAS JAVTOKAS, #17 JONAS VALANCIUNAS, #19 MINDAUGAS KUZMINSKAS, #21 ARTURAS MILAKNIS, #43 LUKAS LEKAVICIUS. ALL: KAZLAUSKAS
SCORE: 1Q: 19-8; 2Q: 22-25; 3Q: 19-10
NOTE: Dallo Stadio Pierre Mauroy di Lille, Francia, la Finale di EuroBasket 2015. Palla a due ore 19.

E' il momento della premiazione a Lille. Per questa sera e per questo Europeo vissuto in nostra compagnia è davvero tutto amici lettori di Vavel ed appassionati di Basket. Nella speranza che vi siate divertiti a seguire l'Europeo in nostra compagnia, così come ci siamo divertiti noi nel raccontarlo, a nome di Andrea Bugno ed a nome di tutta la redazione basket di Vavel Italia, l'augurio di una piacevole serata in nostra compagnia!

L'Mvp della competizione è ovviamente Pau Gasol, centro della Spagna. 

Il quintetto ideale della manifestazione: Rodriguez, De Colo, Maciulis, Gasol, Valanciunas.  

Terzo quarto devastante delle Furie Rosse che così come nel primo periodo chiude l'area e concede la miseria di 10 punti ai lituani di Kazlauskas che non hanno mai avuto la stessa scintilla che le ha permesso in quarti e semifinali di battere Italia e Serbia. Si chiude un Europeo però fantastico per i baltici, che lasciano Lille a testa più che alta. 

Si chiude con la vittoria degli iberici la kermesse continentale del 2015! Gasol di porta il pallone a casa! E' lui il dominatore incontrastato di tutta la manifestazione. Esulta Navarro sugli spalti, esulta Nadal, esulta Garbajosa, esulta Scariolo, al suo terzo Europeo. 

E' FINITA!!!! E' FINITA!!!! LA SPAGNA E' CAMPIONE D'EUROPA!!!!!!! SUONA LA SIRENA! ONORE ALLE ARMI PER LA LITUANIA!!!! L'EUROBASKET E' DELLA SPAGNA!!!!!

20" E' IL MOMENTO DI GASOL! ESCE PAU A LILLE! ESCE IL MIGLIOR GIOCATORE DELL'EUROPEO 2015! STANDING OVATION PER PAU!!!

Altro rimbalzo di Gasol. Vives sbaglia da tre. 

Fallo a rimbalzo su Reyes: altri due liberi, mentre ci sono in campo tutti i rincalzi delle squadre! 2/2, 80-62!

1' Llull da tre! Al tabellone! Anche la fortuna è dalla parte della Spagna! 

1'15" Kalnietis risponde con la tripla del -13! Ultimio 90 secondi di gara. 

75-59 GASOLLLL DA TREEEEEEEEEEEE!!!! CALA IL SIPARIO!!!!!! SPAGNA CAMPIONE D'EUROPA!!!! LA CHIUDE L'UOMO DEL DESTINO! PAU GASOL! 

GASOL! L'IPOTECA DI GASOL! STOPPA KUZMINSAS E MANDA I TITOLI DI CODA! 

1/2, 22 per Pau, +13 Spagna!

2'10" Altro fallo subito da Gasol: stavolta è Kavaliauskas a commetter fallo e mandare il catalano in lunetta. 

71-59 KUZMINSKAS! IN MEZZOGANCIO DOPO IL GIRO! ALTRI DUE PER LUI! 

3' Milaknis realizza da tre! Sembra però troppo tardi! 

Tecnico per Scariolo: libero (sbagliato) e possesso per la Lituania. 

3'13" Fallo di Jankunas su Reyes: due liberi sullo scadere dell'azione. L'ala del Real fa 2/2 e +17 sul 71-54!

Fallo di Valanciunas: quinto per lui. Termina qui il suo Europeo, applausi per il centro lituano!

3'40" Jankunas sul ferro da tre, Gasol ancora a rimbalzo. Sembra davvero finita, lo si legge nei volti dei lituani. 

4' 69-54 Altri due di Valanciunas, Mirotic per Llull: TRIIPPLAAAAAAA!!!! 

4'30" GASOL STOPPA VALANCIUNAS! LLULL LANCIA RODRIGUEZ PER IL PIU FACILE DEGLI APPOGGI: 66-51! STRISCIONE VICINISSIMO!

4'50" Chacho per Gasol: stavolta c'è il ferro e la palla è lituana. 

Ancora Valanciunas, sempre sull'assist del biondo Kuzminskas: -13!

2/2 per Pau, 4 i punti della Spagna in 4 minuti e spiccioli, ma il vantaggio è rassicurante. +15

5'20" Llull sbaglia in arresto e tiro, ma Gasol domina a rimbalzo e sul tiro subisce fallo senza realizzare. 

KUZMINSKAS PER VALANCIUNAS! SCHIACCIATA DEL CENTRO DEI RAPTORS CHE SCRIVE SOLO 6 A REFERTO! 

Altro errore di Valanciunas in post. Rodriguez e Claver per chiudere i conti da tre, entrambe sul ferro.

7' GASOLL! GASOL! GASOLLL!!! ASSIST PER CLAVER SOLISSIMO SOTTO CANESTRO! POETICO IL CATALANO! +15! TIME OUT KAZLAUSKAS!

MACIULIS! RIMBALZO IN ATTACCO SULLA TRIPLA SBAGLIATA DA KALNIETIS E REALIZZA IL -13!

7'30" Valanciunas cerca spazio in post contro Gasol, ma non trova il canestro. Spagna ancora in attacco: Rodriguez per Miroric da tre: secondo ferro!

8' Rodriguez dentro con la moto, si ferma con l'arresto e tiro, sbagliato. Time out Scariolo. 

8'30" Altra banalissima persa della Lituania: Maciulis in post per Valanciunas che non riceve. 

Cortissimo, airball, il tiro da tre di Ribas. Kuzminskas a rimbalzo e vola in contropiede, fermato dal fallo. 

9' Fallo di Rodriguez su Jankunas in contropiede. Non realizza, ci sono solo due liberi. 2/2 e -15.  

Primo possesso sprecato dalla Spagna. Seibutis per Jankunas da tre, troppo corto. 

4Q SI PARTE! ULTIMI 10 DEL MATCH! 

E' tornata a non segnare mai la Lituania. Non si vince un Europeo con 9 nel primo quarto e 10 nel terzo. Può ancora succedere di tutto, ma è davvero difficilissima la rimonta!

MIROTIC SULLA SIRENA!!! SOLO FERRO! SI CHIUDE IL TERZO QUARTO! 60-43 SPAGNA ALLA FINE DEL TERZO PERIODO! 

Fallo di Reyes su Seibutis, due liberi per il lituano. 1/2. -17!

Reyes per Mirotic che viene stoppato da Maciulis in aiuto. Ultimo possesso del quarto per la Lituania. 

0/2 dalla parte opposta di Jankunas. Mirotic per Claver: TRIIIIPLAAAA!!!! 60-42, massimo vantaggio! 

1/2 di Gasol in lunetta. Mentre Rudy va negli spogliatoi riuscendo a malapena a camminare. 

56-42 CHACHOOO!!!! CHE PENETRAZIONE IN AREA, ALLO SCADERE DEL CRONOMETRO DELL'AZIONE!

2'30" KALNIETIS!!!! TRIIIIIIIPLAAAAA! DAL PICK AND ROLL! SOLO RETE! -12!

Errore spagnolo nel ribaltare la palla, Kuzminskas aperto da tre, sbagliato. 

3'10" Kavaliauskas da tre, solo ferro, rimbalzo di Gasol. 

3'35" GASOLLL!!!! COSA FA!!! FINTA A DESTRA, SI GIRA A SINISTRA E DA 4 METRI TROVA SOLO LA RETE! 

Resta a terra Rudy Fernandez, colpito da un blocco violentissimo, ma regolare (chiamato fallo in attacco), di Jankunas. 

4'20" 52-39 KUZMINSKAS! PERDE PALLA RIBAS CHE SI CHIUDE IN ANGOLO, VOLA LA LITUANIA IN CONTROPIEDE! 

52-37 Stavolta eccede Llull con gli effetti speciali nel passaggio. Lekavicius per Kuzminskas che appoggia da sotto: -15

Si chiude la difesa iberica! Attenzione, nuovo black out lituano. Palla persa e possibilità, con una trpla, del +20. 

52-35 Altro errore in attacco in arresto e tiro di Lekavicius. Corre la Spagna, Llull per Ribas: solo da tre, TRIPLAAAA!!!!!

2/2 per Rudy, che scrive 11 personali e +14 per la squadra di Scariolo. 

6'20" Time out Kazlauskas! La Lituania ha perso altri due palloni banalissimi concedendo altri due facili a Reyes in contropiede. 

Grande penetra e scarica di Llull per Rudy che però sbaglia da tre. Kavaliauskas solo sotto canestro viene stoppato da Gasol!

45-35 Kalnietis per Kavaliauskas: SCHIACCIATA BIMANE DEL BARBUTO LITUANO, NUOVO -10!

8'30" LLULL! PALLEGGIO ARRESTO E TIRO BUTTANDOSI ALL'INDIETRO! NUOVO +12!

Jankunas da tre, palla sul ferro. Llull accelera ma perde la maniglia. Banale palla persa Spagnola. 

Orrenda rimessa di Kalnietis, intercetta Llull, che manca a schiacciare Ribas tutto solo. +10!

3Q Si torna in campo. Lituania in attacco. 

Squadre in campo per il riscaldamentoo dell'intervallo che precede l'inizio della rirpesa. Pochi minuti e si riparte. 

La Lituania, dopo un primo tempo difficilissimo, si rialza con la forza della disperazione e, soprattutto, con 4 triple nel secondo quarto. Apre Kalnietis, bissa e triplica Seibutis, chiude sulla sirena Maciulis. La Spagna è perfetta in attacco, ma perde in lucidità ed aggressività nel finale di frazione, quando paga in termine di scarto di vantaggio, lasciando ai lituani la possibilità di riaprire una gara che sembrava se non chiusa, quasi indirizzata verso la terra iberica. Ci aspettano altri 20 minuti di passione! 

14 di Gasol all'intervallo, ottimi i 9 di Rudi, ai quali si aggiungono gli 8 di Mirotic. Seibutis guida con 12 per la Lituania, Kalnietis 7, Maciulis 6 grazie all'ultima tripla. Mancano i lunghi a Kazlauskas!

MACIULISSS!!!! SULLA SIRENA DI META' GARA!!!! SOLO RETE!!!!! -8 LITUANIA!!!! MACIULIS REGALA UNA SPERANZA AI SUOI! 

10" CLAVER! COL TAP IN! +11 SPAGNA! 

30" 1/2 di Maciulis dalla lunetta, Valanciunas non converte il rimbalzo d'attacco, ma la palla è sempre lituana. 

39-29 GASOLLL!!! IN POST, PORTA A SCUOLA VALANCIUNAS! NON E' LA MARCIA REAL, E' IL GANCIO REAL! 

37-29 FINALMENTE UNA DIFESA DELLA LITUANIA! PALLA PERSA DA GASOL! SEIBUTIS DA TTTREEEEEEE!!!! TORNA LA LITUANIA!!!! TIME OUT SCARIOLO! 3-11 IL PARZIALE!

2' RISPONDE SEIBUTIS!!! RISPONDE LA LITUANIA! ANCORA -11!

37-23 MIROTIC!!!! ANCORA DA TREEEE!!! SCAMBIA CON GASOL! TROPPO FACILE! TUTTO PERFETTO!!!!

34-23 Altro errore di Mirotic, stavolta da due. Torna in attacco la Lituania, un canestro può dare fiducia. Zona spagnola: Kalnietis per Valanciunas che gioca spalle a canestro: quattro a referto!

34-21 Errore di Valanciunas da una parte, errore stavolta di Gasol. Risolve Kalnietis da tre. 

4' 34-18 Valanciunas apre per Maciulis da tre, ancora sbagliato. Llull corre in contropiede, blocco di Gasol, assist per Gasol: schiacciata facile! 

4'30" 2/2 per Pau: 32-18. 

4'40" Niente da fare, dalla parte opposta Valanciunas soffre troppo Gasol: l'iberico recupera un rimbalzo in attacco e subisce fallo. Time out Kazlauskas. 

4'50" KALNIETIS! ANCORA LUI! PALLEGGIO E CANESTRO! 

5' MIROTIC!!!! DA TREEEE!!!! RODRIGUEZ APRE LO SPAZIO, THREEKOLA PUNISCE! 

5'28" KALNIETIS! Torna la Lituania dei back door: assist di Vala, canestro del play. 

5'40" Gasol si prende il tiro dal palleggio, stavolta sbagliato. 

6' Kavaliauskas recupera anche il rimbalzo in attacco, subendo fallo di San Emeterio: due liberi importantissimi, di volontà. 2/2, -13

6' Kuzminskas sbaglia in penetrazione, Reyes cerca di salvare la sfera ma pesta la riga di fondo campo. Ancora attacco lituano. 

REYES! Imprendibile la Spagna in attacco! Scarico di Rodriguez, arresto e canestro sull'asse Real 

6'40" SEIBUTIS!! PENETRA E REALIZZA! Si prende la Lituania sulle spalle! 

Fallo in attacco di Valanciunas su Rudi. Zona per la Lituania, Mirotic spara da tre, Kavaliauskas a rimbalzo benissimo. 

25-10 RUDI! 9 personali dal nulla, senza sbagliare niente! 

Seibutis attacca dal palleggio Mirotic, conquistado il fallo ed i primi due liberi. Convertiti entrambe: 23-10

23-8 FERNANDEZ! SI SVEGLIA IN FINALE RUDI! ALTRI DUE BUTTANDOSI ALL'INDIETRO! +15! 

8'35" Altro tiro da tre, stavolta un pò forzato dai lituani, rimbalzo e possesso Gasol. Mirotic forza da tre dalla parte opposta, ma San Emeterio è presentissimo a rimbalzo, altro possesso Spagna. 

21-8 Kuzminskas aperto da tre, solo ferr. Rimbalzo di Rodriguez che gioca con Reyes in pick and roll: altri due facili da sotto. 

2Q Inizia la ripresa: aggredisce Milaknis, persa di Claver. 

SUONA LA SIRENA CHE SANCISCE LA FINE DEL PRIMO QUARTO! DOMINIO IBERICO A LILLE! 19-8 SPAGNA! LITUANIA 4/15 DAL CAMPO, GASOL 8! 

Sbaglia Milaknis sulla sirena! 

CLAVER!!!! STOPPA VALANCIUNAS CHE ERA PRONTO A SCHIACCIARE! PAUROSO GESTO ATLETICO DELL'IBERICO! 

Sbaglia Gasol in post ma recupera il rimbalzo in attacco: Rodriguez prende e spara da tre, solo ferro. 

55" Si chiude benissimo stavolta la difesa della Lituania, che forza la persa di Rodriguez, che cercava ancora Gasol a centro area. Dalla parte opposta, fallo in attacco, di eccessiva presenza e foga agonistica, di Kuzminskas. 

1'30" KUZMINSKAS! LA SCHIACCIATA DI MINDAUGAS! 19-8!

Ennesimo errore dei lituani: Lekavicius al ferro ma chiuso da Gasol. Il catalano gioca in post dalla parte opposta, ma subisce fallo. 

19-6 Rodriguez per Gasol: incredibile l'intesa tra questi due sul pick and roll. +13! Massimo vantaggio! 

2'50" Maciulis attacca dal palleggio Claver, che tiene benissimo la penetrazione: passi per l'ala del Real. Palla Spagna. 

3' Forza prima Maciulis da tre, poi Seibutis allo scadere spara da oltre l'arco, senza trovare il canestro. Rodriguez al centro dell'area per Gasol che sbaglia però la deviazione volante. 

17-6 GASOLLLL!!! POETICO SULLA LINEA DI FONDO! ALTRI DUE, SEI PERSONALI! 

Taglio sotto canestro di Maciulis, servito e due facili, finalmente per la Lituania, che torna sotto di 9. 

4'30" Gasol gioca in post contro Valanciunas, prova il mezzogancio mancino, che si infrange sul ferro. 

4'50" Altra persa Lituania! Seibutis gioca con Valanciunas, ma il passaggio del piccolo per il lungo è fuori misura. Black out totale! 

15-4 Kalnietis in palleggio arresto e tiro non trova la rete, dalla parte opposta Llull gioca perfettamente a due con Gasol, che schiaccia indisturbato!

13-4 Pick and roll Seibutis con Jankunas che si apre da tre ma le polberi sono bagnate. Rudi attacca centralmente e scarica per Pau: arresto e tiro, solo rete, +9!

Ancora una forzatura della squadra di Kazlauskas, Rudi non ne approfitta accontentandosi del tiro da tre sul picl and roll. 

6'30" 11-4 FERNANDEZ!!!! DA TRE!!!! BAAAANG!!!! CHE ASSIST DI LLULL DA CENTRO PER RUDI SOLO SUL LATO DEBOLE! 

7' SEIBUTIS! PALLEGGIO, ARRESTO, CANESTRO! -4 LITUANIA! 

Si torna in campo, ma la Lituania sbaglia ancora con Kalnietis che trova solo il ferro. Ribas viene armato solo nell'angolo, da tre: non trova il fondo del cestello. 

8-2 Che difesa della Spagna! Si cavalca il post di Mirotic: senza pensarci, arresto e tiro, solo rete! Time out Kazlauskas! 

6-2 Gasol in post basso lavora su Valanciunas, scarica per il taglio di Rudi: due facili, +4. 

4-2 Ancora Llull, ancora al ferro, ancora blanda la difesa lituana. 

2-2 Pareggia Valanciunas! Seibutis muove la difesa e prova la rovesciata, il centro corregge a canestro. 

2-0 LLULL! PRIMI DUE PER LA SPAGNA! AL FERRO LA GUARDIA DEL REAL! 

Maciulis al ferro sul pick and roll con Valanciunas, arriva Gasol a stoppare.

PALLA A DUE TRA GASOL E VALANCIUNAS! PALLA LITUANIA! 

Quintetti ufficiali: Kazlauskas conferma le attese con Kalnietis, Seibutis, Maciulis, Jankunas e Valanciunas. Spagna in campo con Llull, Ribas, Fernandez, Mirotic, Gasol. 

C'è un pezzo di Italia in finale, c'è Lamonica ad arbitrare. 

CI SIAMO! TUTTO PRONTO! ULTIMA 'RUOTA', COME SI SUOL DIRE IN GERGO TECNICO, DI RISCALDAMENTO ED E' TUTTO PRONTO PER LA PALLA A DUE! INIZIA LA FINALE! ANDIAMO A SCOPRIRE I QUINTETTI! 

"Tautiška giesmė" ("La canzone nazionale") precede la Marcia Real. Il primo atto della Finalissima viene 'vinto' sugli spalti dai tifosi baltici, che intonano a gran voce l'inno nazionale. Molto più nutrita la schiera di tifosi lituana. 

18.55 E' tempo di presentazioni in campo a Lille! E' il momento della Lituania, che anticipa la presentazione della Spagna di Sergio Scariolo e degli inni nazionali. 

18.45 Un quarto d'ora al match. Atmosfera rovente a Lille! Squadre che stanno ultimando le ultime fasi del riscaldamento prima della presentazione e degli inni nazionali! 

18.40 Come potrebbe mancare all'appuntamento chi, con la maglia rossa della Spagna, ha fatto la storia del Basket europeo. 

18.35 Prime immagini dallo stadio Pierre Mauroy di Lille, dove ci sono proprio tutti! Anche un ospite d'eccezione, tifosissimo delle furie rosse. 

18.30 Dall'altra parte ben più equilibrate e distribuite le statistiche della squadra di Kazlauskas. Nona per punti segnati (76), quarta per rimbalzi (38), ottava per assist (19), quinta per punti concessi (71). La puntualizzazione va fatta, però, sulle palle perse, che stavano condizionando e non poco il cammino dei baltici contro Italia e Serbia. Kalnietis e Seibutis sono due ottimi distributori di palloni, ma a volte tendono ad eccedere e strafare. Stasera, un errore di troppo, può costare l'oro. 

18.25 Spagna che arriva alla Finale come una delle migliori squadre in attacco, ma non in difesa. Secondo reparto offensivo del torneo, secondo solo alla Serbia, con 85 segnati di media; sesta per rimblzi con 37 carambole; quarta per assistenze con circa 21 cioccolatini da scartare; quint'ultima difesa con 78 punti concessi a gara. 

18.20 Dalla parte opposta, invece, il centro dei Toronto Raptors Jonas Valancunas ha messo a segno 16.9 punti ad allacciata di scarpe, catturato 8.3 carambole a gara e rifilato circa due stoppate agli avversari di turno. Le percentuali del baltico: da due 47/78 (60.3%), 60.3, ai liberi 24/28 (85.7%)

18.15 La sfida di stasera vivrà sul dualismo sootto canestro tra Pau Gasol e Jonas Valanciunas. Da una parte il miglior marcatore di EuroBasket, forse anche il miglior giocatore della competizione, che ha 25.6 punti di media, 8.4 rimbalzi e 2.8 assist a gara. Queste, infine, le clamorose percentuali al tiro del campionato europeo di Gasol: 68/116 (58.6%) dal campo, 59/102 (57.8%) da due, 9/14 (64.3%) da tre oltre che 60/74 per l'81.1% ai liberi! 

18.10 Prima di guardare alla finalissima diamo un rapido sguardo alla finalina andata in scena alle 14 tra Francia e Serbia. Davanti al proprio pubblico la squadra di Collet si riscatta, almeno parzialmente, della delusione della semifinale contro Gasol. 

Qui la nostra cronaca della gara. 

18.05 Si parte! Inizia la diretta che ci porterà alla palla a due tra poco meno di un'ora! Vi porteremo all'inizio della gara con curiosità, statistiche e foto live dal palazzetto di Lille. 

18.00 Buonasera amici lettori di Vavel Italia ed appassionati di Basket e benvenuti all'ultimo appuntamento con EuroBasket 2015. Allo Stadio Pierre Mauroy di Lille si gioca la Finalissima del torneo continentale, che vedrà protagoniste sul parquet francese la Spagna di Pau Gasol e Sergio Scariolo contro la Lituania di Jonas Kazlauskas e Jonas Valanciunas, che hanno battuto da underdog in semifinale rispettivamente Francia e Serbia. Da Andrea Bugno e dalla redazione basket di Vavel Italia l'augurio di una buona partita in nostra compagnia. 

Due squadre che, per un motivo o per un altro, sono arrivate in finale dopo una prima fase alquanto balbettante. Spagna e Lituania si sono affidate, nei rispettivi momenti difficili, ai loro totem, che li hanno trascinati prima alla qualificazione alla fase ad eliminazione di Lille, poi fino all'atto finale. Pau Gasol e Jonas Valanciunas animeranno, così come hanno fatto nelle otto sfide fin qui giocate, la gara di stasera, sfidandosi a colpi di post basso e spallate. Il lungo dei Bulls a 35 primavere, sta sciorinando basket in lungo ed in largo, chiudendo ovunque in difesa e puntellando il tutto in attacco. Valanciunas è il leader invece molto più silenzioso dei baltici, che si fa trovare al momento giusto al posto giusto, sfruttando al meglio i tantissimi assist di Kalnietis e la sua immensa capacità di saper trarre il massimo beneficio da ogni situazione. Insomma, ne vedremo delle belle. 

Due squadre che per certi versi si assomigliano, non tecnicamente, ma nella genesi con la quale sono state costruite: gruppi compatti, tutti al servizio del compagno e della saggezza tattica dei rispettivi allenatori. Non ce ne voglia Scariolo, ma ciò che ha dimostrato Kazlauskas in questo Europeo è clamoroso: una gestione nel dettaglio di cambi e del roster, una tranquillità ed una serenità da far spavento ai più. Il Veterano per eccellenza di questa manifestazione è di gran lunga il miglior tecnico dell'EuroBasket 2015, e dopo aver superato Georgia ed Italia, ha saputo imbrigliare il miglior attacco del torneo a meno di 70 punti, condizionandone psiche e ritmo in attacco. Dall'altra, invece, Scariolo ha avuto il merito, psicologico più che tecnico, di saper tener in piedi un gruppo grazie alla sua personalità, non facendolo mai abbattere nelle difficoltà, oggettive, delle prime gare, e sfruttando il carisma dei suoi uomini cardine. 

Il cammino delle due squadre

Spagna 

C'era chi li dava già per morti al termine della fase a gironi, quando solo l'errore dalla lunetta di Schroder ha evitato la disputa di un sanguinoso supplementare contro la Germania. C'era chi considerava la Grecia più forte, sia sul piano tecnico che per la maggiore profondità delle rotazioni. E c'era chi credeva che fosse impossibile arrestare la corsa della Francia, una volta completato il trasferimento delle squadre nel catino di Lille. Invece, la Spagna ha sovvertito ogni genere di pronostico formulato a Eurobasket in corso, sfoderando le unghie delle grandi occasioni e raggiungendo un'altra finale nel torneo continentale, la quinta consecutiva e l'ottava nelle ultime nove edizioni della rassegna continentale.

Spagna-Serbia
Spagna-Turchia
Spagna-Italia
Spagna-Islanda
Spagna-Germania
Spagna-Polonia
Spagna-Grecia
Spagna-Francia

Lituania  

Due prove di assoluta compattezza e forza hanno permesso alla Lituania di accedere a questa finale da assoluta sfavorita. Fa fuori in semifinale anche la Serbia, dopo aver sconfitto l'Italia nei quarti e la Georgia in ottavi. Troppo sottovalutata la squadra di coach Kazlauskas, nonostante un eccellente mix di esperienza e gioventù, condito da una capacità di giocare insieme i momenti decisivi di partite chiave che non ha eguali nel basket continentale per nazionali. Il tutto dopo un girone passato in seconda marcia, senza mai innestare quelle più alte. 

Lituania-Ucraina
Lituania-Lettonia
Lituania-Belgio
Lituania-Estonia
Lituania-Repubblica Ceca
Lituania-Georgia
Lituania-Italia
Lituania-Serbia

I punti di forza delle due squadre

Spagna - La Nazionale guidata da Sergio Scariolo, messo sotto accusa già dopo la sconfitta all'esordio contro la corazzata Serbia, ha saputo lavorare in silenzio, facendo scudo contro le critiche e ignorando chi sosteneva che Pau Gasol e compagni avrebbero ottenuto, nella migliore delle ipotesi, una medaglia di bronzo o un piazzamento per il prossimo torneo pre-olimpico. Sorretti dallo strepitoso pivot catalano, che in questa competizione si è preso più di una rivincita, giocatori di grande esperienza come Sergio Rodriguez, Rudy Fernandez e Felipe Reyes, affiancati dall'indiscutibile talento di Nikola Mirotic, hanno raggiunto l'obiettivo - a dire il vero quasi insperato - della finale, aggiungendo a loro volta un mattoncino alla volta facendo da sparring partners alle clamorose prestazioni del catalano. Una finale sorprendente sulla carta, visto che domani sera, di fronte allaSpagna ci sarà la Lituania.

Lituania - I dodici punti e i nove assist dicono tuttavia poco della prestazione complessiva di Kalnietis, vero uomo ovunque per la Lituania, lucidissimo nell'attaccare un Teodosic indecente in difesa e limitato da problemi di falli. Ma se Mantas Kalnietis ha indicato la strada, i suoi compagni lo hanno seguito senza esitazioni: Seibutis ha provato ad aggiungere un po' di razionalità nel gioco del suo compagno di reparto, mentre Maciulis ci ha messo la solita quantità di aggressività ed esperienza per contenere un Bjelica troppo timido per una semifinale europea, con Jankunas e Milaknis (tiratore puro con poche altre armi offensive) a fare da equilibratori nello scacchiere dei baltici. Il resto ce l'ha messo Jonas Valanciunas, tra i più giovani del gruppo, ma già decisivo come il suo status di giocatore Nba impone. Dopo aver ingaggiato un duello rusticano con Raduljica, il centro dei Raptors ha costretto la difesa serba ad adeguarsi sul pick and roll giocato con Kalnietis, finito più volte con un alley-oop, mentre sono stati molto più limitati gli uno contro uno in post-basso che a lungo si erano visti contro Andrea Bargnani nel match contro l'Italia.

Un uomo solo al comando...l'Europeo di Gasol, in pillole

Non c'è Marc, la Spagna vive di un'unica torre, manca il carisma di Navarro, si cerca ovunque la scintilla di Rubio. Scariolo conta i suoi effettivi e scopre un Rudi Fernandez compassato, boccheggiante. La schiena lancia messaggi frequenti, fitte dolorose, Rudi mette sul piatto la sua storia, intimidisce, parte, si ferma, è un andirivieni continuo, tra campo e panchina. E allora c'è Pau, sempre. Fuori la Polonia, il quarto nobile avvicina Grecia e Spagna, è il tramonto iberico. La perfetta Grecia non ha paura, è un mix sublime di vecchi artisti, Spanoulis e Zisis, e nuovi diamanti, Antetokounmpo. 73-71 Spagna, 27 e 9 di Pau Gasol. Si arriva tra le prime quattro d'Europa, e in sostanza la storia ripropone il duello più bello del vecchio continente.

La miglior Francia di sempre dice Parker, 26.922 presenti, un ondeggiare continuo di bandierine d'oltralpe, un ululato che insegue la Spagna, una cornice da brividi. Pau entra in campo e guida i compagni, manda il sergente Llull sulle tracce di Parker, chiede aiuto a Sergio Rodriguez, osserva l'infinito Gobert. La sfida pone Pau di fronte ai mostruosi tentacoli dell'ultimo prodotto francese. Gobert è infinito, ha un'apertura senza eguali, a cui associa una rapidità mostruosa. Come può il vecchio Pau dominare per 40 e oltre minuti contro un lungo di questa specie? Può. Perché il basket è altro.

I roster

Spagna

Sergio Llull (’87, 191, P/G, Real Madrid)
Sergio Rodriguez (’86, 191, P, Real Madrid)
Guillem Vives (’93, 192, P, Valencia)
Pau Ribas (’87, 190, P/G, Barcellona)
Rudy Fernandez (’85, 197, G/A, Real Madrid)
Fernando San Emeterio (’84, 199, G/A, Laboral Kutxa)
Victor Claver (’88, 207, A, Valencia)
Felipe Reyes (’80, 204, A/C, Real Madrid)
Nikola Mirotic (’91, 208, A, Chicago Bulls – NBA)
Pablo Aguilar (’89, 203, A, Valencia)
Pau Gasol (’80, 215, A/C, Chicago Bulls – NBA)
Willy Hernangomez (’94, 209, C, Siviglia)

All: Sergio Scariolo
Ass: Angel Luis Sanchez-Canete Calvo, Jaume Ponsarnau, Jesus Vidorreta

Lituania

#5 Mantas Kalnietis (’86, 195, G, Zalgiris Kaunas)
#6 Deividas Gailius (’88, 200, A, Neptunas Klaipeda)
#8 Jonas Maciulis (’85, 198, A, Real Madrid – SPA)
#10 Renaldas Seibutis (’85, 196, G, Zalgiris Kaunas)
#11 Domantas Sabonis (’96, 205, C, Gonzaga – USA)
#12 Antanas Kavaliauskas (’84, 207, C, Lietuvos Rytas Vilnius)
#13 Paulius Jankunas (’84, 205, A, Zalgiris Kaunas)
#15 Robertas Javtokas (’80, 211, C, Zalgiris Kaunas)
#17 Jonas Valanciunas (’92, 210, C, Toronto Raptors – NBA)
#19 Mindaugas Kuzminskas (’89, 205, A, Unicaja Malaga – Spa)
#21 Arturas Milaknis (’86, 195, Zalgiris Kaunas)
#43 Lukas Lekavicius (’94, 180, G, Zalgiris Kaunas)

All: Jonas Kazlauskas
Ass: Gintaras Krapikas, Darius Maskoliunas, Benas Matkevicius