Liga ACB, quarto turno: continua l'imbattibilità di Valencia, Vitoria e Barcelona, bene Bilbao e Real

Continua la marcia vincente del terzetto capolista ancora imbattuto, pronto riscatto del Real dopo la scoppola di Istanbul. In coda Estudiantes e Murcia smuovono la classifica raccogliendo la prima vittoria.

Liga ACB, quarto turno: continua l'imbattibilità di Valencia, Vitoria e Barcelona, bene Bilbao e Real
Liga ACB, quarto turno: continua l'imbattibilità di Valencia, Vitoria e Barcelona, bene Bilbao e Real

La quarta giornata di liga endesa ci restituisce molti verdetti, con conferme e altrettante sorprese: in testa ci sono tre squadre ancora imbattute e se Vitoria e Barcelona non sono una sorpresa, lo è invece il Valencia di coach Pedro Martinez che aggiunge a questo impressionante inizio di stagione le tre vittorie in altrettante gare in Eurocup.

Partiamo proprio dalla squadra in tenuta arancione che si è sbarazzata facilmente dell'Obradoiro con un perentorio +20 (76-56 il risultato finale) con ben quattro giocatori in doppia cifra, tra cui quel Rafa Martinez che ieri ha toccato quota 4001 punti realizzati con la casacca valenciana (terzo di sempre).

Altra capolista il Laboral Vitoria che si dimostra essere una delle squadre più in forma d'Europa e che, dopo sette gare ufficiali da inizio stagione si è arresa solo in casa dell'Olimpia Milano nella prima giornata di Eurolega; vittoria casalinga (77-67) per la squadra di Perasovic contro l'Herbalife Gran Canaria che, fino alla palla a due, era imbattuta in campionato (come in Eurocup). Ancora in gran spolvero Bourousis con 12 punti e un sorprendente 2/4 da oltre l'arco; primo stop stagionale per la squadra delle Canarie ma le sensazioni sono molto positive intorno alla squadra forse più forte di sempre che cercherà di migliorare la scorsa stagione dove arrivò fino in finale di Eurocup. Anche il Barcelona continua a vincere e convincere, strapazzando il malcapitato San Sebastian 97-61 distribuendo i realizzatori, con il rientrante Justin Doellman sugli scudi con 19 punti.

Al secondo posto oltre al Grancà si trovano Real Madrid, Joventut Badalona e Bilbao: è proprio sul parquet della squadra basca che si è registrata la sorpresa della giornata, con una vittoria altisonante, un perentorio 88-70 sull'Unicaja Malaga, mattatori della partita Alex Mumbrù e Bertans con 18 punti. 

Il Real Madrid riscatta invece la batosta subita due giorni prima in quel di Istanbul al cospetto del Fenerbahce e si impone sul campo del CAI Saragozza (80-88 il finale) con i due lunghi madrileni, Reyes e Ayòn, scatenati sotto le plance e autori di 21 punti a testa. Partita tiratissima per la Joventut Badalona che passa 85-84 sul campo del Manresa e riesce a risolvere il derby catalano solo negli ultimi secondi.

Sul fondo della classifica prime vittorie per Murcia e Estudiantes Madrid: la squadra capitolina è riuscita ad imporsi sul parquet dell'Iberostar Tenerife con una grandissima prestazione di Dario Brizuela che con i suoi 25 punti (6/6 dai 6,75) e un sublime 33 di valutazione è stato votato Mvp del quarto turno. Murcia riesce invece a tornare da Siviglia con una vittoria al fotofinish aiutata da un Facundo Campazzo incontenibile (25 punti per l'argentino): a nulla sono serviti i 28 punti per Botsjan Nachbar e alla squadra andalusa che rimane ultima senza vittorie con San Sebastian e Tenerife. Ultima gara di giornata la vittoria di Fuenlabrada su Andorra 78-72 con l'ex Milano e Cantù Jonathan Tabu miglior realizzatore con 18 punti.

Basket