Liga Acb, quinto turno: continua l'imbattibilità di Valencia e Barcellona, cade Vitoria

Il Valencia continua la sua impressionante stagione battendo Vitoria nel big match di giornata, i blaugrana passeggiano ad Andorra. Il Real vince in volata il derby, mentre in coda restano ancora ferme a zero punti San Sebastian e Tenerife.

Liga Acb, quinto turno: continua l'imbattibilità di Valencia e Barcellona, cade Vitoria
Liga Acb, quinto turno: continua l'imbattibilità di Valencia e Barcellona, cade Vitoria

Anche la quinta giornata di Liga Acb si è conclusa, con ancora due squadre a punteggio pieno: Valencia e Barcellona.

Il Valencia ha vinto quello che era la partita più attesa di giornata, avendo la meglio sul Laboral Kutxa di Vitoria 85-78, imbattuto fino alla sfida di ieri: la squadra guidata da Pedro Martinez ha portato così a 9 la striscia di vittorie consecutive in stagione tra campionato e coppe europee. Grandi prestazioni sono arrivate in particolar modo da Justin Hamilton (20) e dal grande ex di giornata, quel Fernando San Emeterio che fino alla passata stagione era il capitano della squadra basca, autore di 16 punti. Al Baskonia non è bastata la super prestazione di Darius Adams, autore di 29 punti, massimo in carriera in liga endesa per lui.

Altra capolista il Barcellona che ha vinto in scioltezza sul parquet di Andorra che ha avuto il merito di rimanere in partita fino all'intervallo, sotto di sole 7 lunghezze (40-47); un terzo parziale di 23-12 in favore dei blaugrana ha messo però in ghiaccio la partita. Ottima prova di squadra per i catalani, con Tomic e Doellman top scorers con 15 punti a testa, spiccano i 10 assist di Satoransky.

Al Barclaycard Center di Madrid andava in scena il derby capitolino, sempre molto sentito in città nonostante la ampia disparità dei due roster. Il Real Madrid è riuscito ad avere la meglio sull'Estudiantes di sole cinque lunghezze (80-75) in un match molto equilibrato. Decisivo è stato il solito Sergio Rodriguez che, con 15 punti uscendo dalla panchina, ha dato una bella spallata al confronto.
Era anche il derby dei fratelli Hernangomez, con Guillermo in maglia blanca e il fratello minore Juan Alberto in maglia azul: segnatevi il nome, ne risentiremo parlare.

Al secondo posto, insieme a Real e Vitoria, le sorprendenti Gran Canaria e Badalona: la squadra isolana ha liquidato molto agevolmente Manresa (88-59 il finale) con una bella prova corale, mentre la squadra nero-verde ha vinto di un solo punto con Saragozza che ha avuto anche il tiro per vincere una partita tirata dal primo al quarantesimo minuto. Gran prova tra i catalani per Brandon Paul, mattatore di giornata con 22 punti.

Dopo l'ottima prova della scorsa settimana è caduto il Bilbao, travolto da Murcia 96-68 e davvero con le batterie scariche, dopo che in settimana si era arreso anche in Eurocup al cospetto dell'Olimpia Lubiana. Tra gli uomini di Katsikaris ottima prova di Jose Angel Antelo, autore di 17 punti (9/9 ai liberi), 6 rimbalzi e 27 di valutazione, il migliore di giornata.
Anche Malaga è tornato al successo dopo un difficile avvio di campionato, al contrario del cammino europeo, dove è ancora imbattuto dopo quattro giornate, liquidando in casa Tenerife, ancora a secco di vittorie in liga. 

Altra squadra a quota zero punti è San Sebastian, sconfitto ieri sul campo di Santiago de Compostela, con l'Obradoiro in controllo per tutta la partita, trascinato da Haws e Waczynski, autori rispettivamente di 19 e 17 punti.
In chiusura, la sfida salvezza tra Fuenlabrada e Siviglia, con gli andalusi che hanno conquistato la prima vittoria stagionale (79-81 il finale), staccandosi dalla coppia di coda: ancora decisivo per Siviglia un Boki Nachbar da 16 punti e 3 rimbalzi, giocatore che in un club da bassa classifica può fare nettamente la differenza con la sua esperienza sia europea che Nba.


Share on Facebook