Milano non delude le aspettative, ora tocca alle altre italiane

Milano batte il Neptunas nonostante i tanti infortunati. Oggi tocca a Trento, Venezia, Reggio Emilia e Sassari tutte dislocate in trasferta per l'Europa. Stessa sorte pure per Cantù e Varese, anche loro costrette a mettersi in viaggio.

Milano non delude le aspettative, ora tocca alle altre italiane
Bruno Cerella incita i suoi

Milano apre la terza giornata di Eurocup battendo davanti al suo pubblico i lituani del Neptunas 79-71. Nonostante le assenze di Hummel (stagione finita), Gentile (6-8 settimane di stop) e Sanders (disponibile da febbraio), i lombardi fanno un altro passo verso il passaggio del turno. Milano è avanti quasi tutta la partita, tranne per pochi secondi tra terzo e quarto quarto, dove un break dei lituani riapre il match che però l'eterno Bruno Cerella sistema con 8 punti consecutivi (11 punti per lui). MVP del match è Jerai Grant, giocatore dei lituani, che chiude con 15 punti e 12 rimbalzi (29 di valutazione). Tra i milanesi ottime prestazione di Jamel McLean (15 punti, 9 rimbalzi e 7 falli subiti) e Krunoslav Simon (15 punti, 5 rimbalzi e 5 assist). Sugli spalti era presente anche Russell Crowe, al quale patron Giorgio Armani ha consegnato una maglia personalizzata dell'Olimpia.

Stasera tocca alle altre italiane.
Trento sarà impegnata nuovamente in Turchia dove sfiderà il Pinar Karsiyaka. I turchi sono una squadra ben allestita che non ha sfigurato in Eurolega. Sarà difficile far risultato soprattutto vista l'assenza di Sanders, rimasto in Italia per infortunio. Le speranze trentine si aggrappano a Julian Wright, autore di un'ottima partita contro Milano, e Davide Pascolo, che dovranno aiutare la squadra a non sciogliersi davanti al talento dei turchi.
Sempre in Turchia sarà impegnata Reggio Emilia, che vola a Trebisonda per sfidare il Trazbonspor. Sarà importante vincere cosi da andare in testa al girone e giocarsi 2 delle ultime partite in casa davanti al proprio pubblico. Coach Menetti in conferenza stampa ha detto che sono agguerriti e combatteranno fino all'ultimo possesso per portarsi a casa la vittoria.
In trasferta sarà impegnata anche Sassari, che vola in Spagna a Saragozza per confermare il buon risultato ottenuto contro il Galatasaray in casa. Tra le file spagnole mancherà l'ex Drake Diener, fermato dalla malattia, ma saranno arruolabili Kravtsov e Swing appena messi sotto contratto dalla squadra spagnola. Esordio europeo anche per Tony Mitchell che ha già giocato un buon spezzone di partita domenica contro Cremona.
Anche l'ultima italiana impegnata in Eurocup è dovuta uscire dal territorio nazionale. Venezia infatti sarà impegnata in Germania contro il Ludwigsburg. Ancora priva di Hrvoje Peric sarà il turno di Boris Savovic che probabilmente esordirà in maglia Reyer. Per i tedeschi il match è importantissimo, quasi da dentro fuori. Con una sconfitta il loro record reciterebbe 0-3, praticamente eliminati. Venezia invece con una vittoria andrebbe ad insidiare i polacchi dello Stelmet Zielona Gora, attualmente con record uguale 1-1, ma che affronteranno i forti russi dello Zenit.

Sul fronte FIBA Europe Cup saranno impegnate invece Cantù, che è volata in Siberia dove affronterà l'Enisey Krasnoyarsk, e Varese, che giocherà a Minsk (Bielorussia) contro i locali dello Tsmoki. Esordio per Fesenko e Ukic che han fatto benissimo domenica contro Capo d'Orlando. E' una partita molto importante per Cantù che con una vittoria si assicurerebbe quasi la vittoria. Lo stesso vale per Varese che nonostante i problemi legati agli infortuni cerca di sorprendere i bielorussi, già ampiamente battuti all'andata.

Basket