Eurocup, sconfitta indolore per l' EA7 Milano

I biancorossi sono stati sconfitti dall' Aris Salonico per 83-68.

Eurocup, sconfitta indolore per l' EA7 Milano
Aris Salonicco
83 68
EA7 Milano
Aris Salonicco: 15 Hagins 12 McNeal 12 , Wright 12 Waters 11i Mourtos
EA7 Milano: 14 Sanders 12 Cinciarini 11 Macvan Simon.

Nell' ultima giornata del Last 32 di Eurocup, l' EA7 Milano è stata sconfitta dall' Aris Salonico. 83-68 il risultato finale. I greci, già matematicamente eliminati, hanno giocato una partita d'orgoglio portando a casa la vittoria. Milano prima della palla due era già sicura degli ottavi di finale e del primo posto nel girone e forse, proprio per questo, è scesa in campo con po' troppo sufficenza: poco ha funzionato questa sera in casa milanese, complice anche l'aggresività e l'intesità dei padroni di casa. Perdere non è mai bello, ma stasera Milano non aveva niente da chiedere a questo match. La squadra di Repesa negli ottavi di finale affronterà il Banvit Bandirma. 

Che fosse una giornata storta lo si è capito già dai primi minuti. Intensità e mentalità diverse in campo: Aris subito protagonista a rimbalzo, difensivo ma soprattutto offensivo, Milano che subisce fin da subito l'aggressività dei greci. Avvio non brillantissimo per gli uomini di Repesa,  l'unico che trova il canestro è Sanders, che al di là del lungo stop (non giocava da giugno ndr) conferma di essere in un' ottimo periodo di forma, dopo l'ottimo esordio di settimana scorsa contro l' Alba Berlino. l'ex sassarese però non viene supportato dal resto della squadra: 21-16 per i gialli a metà primo quarto, time out Repesa in cui cambia 4/5 del quintetto iniziale. Scelta azzeccata del coach croato: è la scossa giusta che serviva a Milano per svegliarsi che accorcia sui greci, ma sul finire della prima frazione di gioco l' Aris trova un paio di buoni canestri e chiude così in vantaggio il primo quarto 26-21 (con l'Olimpia ha concesso ben otto rimbalzi in attacco, troppi in solo 10 minuti di partita).  L'EA7 inizia meglio il secondo quarto e nei primi minuti aggancia l'Aris e l'ha sorpassa. Soprasso che dura ben poco perchè l' Olimpia non trova la giusta continuità. I padroni di casa ritornano in vantaggio, ma un ottimo Simon sulla sirena del primo tempo regala il vantaggio a Milano, 46-47 alla fine del secondo quarto.

Secondo tempo da dimenticare per l'EA7: i biancorossi partono bene (0-6 sempre del solito Sanders) ma poi è black out totale: l' Aris che continua a trovare la via del canestro in maniera troppo facile, Milano che subisce passivamente i greci.  Repesa  le prova tutte, ma nessun quintetto riesce a fermare i padroni di casa. Risultato? 16-0 di parziale, 62-53 al 28’. Cinciarini ferma dopo cinque minuti di incubo il parziale greco. Il playamaker ex Reggio con un paio di giocate riporta i suoi fino al - 3, ma  è un fuoco di paglia: sul finire del terzo ed inizio quarto quarto l' Aris trova l'allungo decisivo. Gli ultimi minuti servono solo a fissare il punteggio finale. Sconfitta indolore per Milano, ma che rallenta il percorso di crescita  dei biancorossi.


Share on Facebook