Live Golden State Warriors - Cleveland Cavaliers, gara2 NBA Finals 2016 in diretta

Live Golden State Warriors - Cleveland Cavaliers, gara2 NBA Finals 2016 in diretta
Risultato Live Golden State Warriors - Cleveland Cavaliers, gara2 NBA Finals 2016 in diretta
Golden State Warriors
110 76
Cleveland Cavaliers

I Cleveland Cavaliers tornano in Ohio sotto 2 a 0, con due pessime prestazioni difensive e offensive in California e la consapevolezza che gara-3, in programma tra tre giorni a Cleveland, è già decisiva. L'appuntamento è quindi per mercoledì prossimo alla Quicken Loans Arena. Per stanotte è invece tutto da parte di tutta la redazione di VAVEL.COM e da Alberto Prestileo. Buona notte e grazie per essere stati con noi! 

Finisce qui. I Golden State Warriors vincono gara-2 e si portano avanti 2-0 nelle NBA Finals. MVP della partita Dryamond Green, autore di 28 punti. 18 sono invece quelli per Curry, 17 per Klay Thompson. Decisivo anche stasera Leandro Barbosa, autore di una superba partita. 

Clark e Speights si iscrivono alla partita: una tripla a testa per i due panchinari di Steve Kerr 

Ancora un canestro bellissimo di Livingston, che segna, subisce il fallo e completa il gioco da tre punti dalla lunetta 

Ancora 7 minuti alla Oralce Arena ma la partita è già finita da un po' 

Ancora doppia cifra per Barbosa: 10 punti e 5 su 5, di nuovo, per il brasiliano in appena 13 minuti

E intanto, Kevin Love non ritorna in gara 2. Dopo aver subito una botta in testa nel primo quarto, l'ex giocatore di Minnesota è andato negli spogliatoi nel terzo periodo

Tripla di Curry e doppio layup di Barbosa. Game, set and match Golden State a 10 minuti dalla fine 

Lue alle corde rimette in campo Timofey Mozgov

Fine terzo quarto. Golden State rimane avanti di 20 punti con gli ultimi 12 minuti da giocare e la sensazione che anche la seconda sfida della serie vada ai californiani

Tripla di LeBron! Scatto d'orgoglio per il Re ma Klay Thompson segna ancora dall'arco! 

Momento di sbandamento pure dei Cavaliers: canestro da due di Green, palla persa di Irving e canestro con fallo subito di Klay Thompson. +20 per Golden State 

Tripla forzata di Green e canestro di Irving. Ancora +15 per i Warriors 

Fase confusa della parttia: entrambi gli attacchi sono poco fluidi, e Lebron perde l'ottava palla della sua partita 

Canestro di Green e palla persa di Lebron: massimo vantaggio nella partita

Ancora Leandrinho Barbosa! Due canestri in fila per il brasiliano portano i Warrios sul +14 e obbligano Lue al time out 

Fase della partita molto confusa: entrambe le squadre riescono a segnare con canestri poco ortodossi 

I Cavs tornano a farsi sotto con Jefferson e Smith. Curry fuori per il suo quarto fallo 

Primi canestri del secondo tempo: Irving al ferro e tripla senza ritmo di Curry

Si ricomincia alla Oracle Arena. Primo possesso per Golden State e passi fischiati a Klay Thompson 

Un dato curioso di Shaun Livingston: contro i Cleveland Cavaliers ha tirato con l'86% in stagione! 

Ecco il tabellino del primo tempo: i Cavs stanno tirando peggio ma perdono meno palloni. I Warriors, nonostante le 9 palle perse, sono avanti nel punteggio

Qui un paio di statistiche sulla partita: 53esima partita di playoff di fila con almeno una tripla per Curry. Gran primo quarto anche di Bogut, che ha chiuso con 4 stoppate. Meglio di lui solo Ben Wallace 

Finisce il primo tempo di gara-2: parziale di 7-0 per Cleveland che riduce lo svantaggio ad 8 lunghezze. 

Quattro punti al ferro per Lebron James e singola cifra di svantaggio per i Cavs 

Dopo la tripla di Curry, due liberi di James ma anche altri 4 punti per Golden State. Più 15 per Golden State 

Due triple in fila per i Warriors di Curry e Thompson: +13 per gli uomini di Kerr

Ci scusiamo per l'assenza negli ultimi minuti dovuta a causa di alcuni problemi tecnici. Durante l'assenza, i Warriors sono stati in grado di raggiungere la doppia cifra di vantaggio salvo poi essere recuperati dai canestri di Love e James 

9-0 di parziale per i Warriors. Due liberi di James adesso 

In un amen, i Warriors recuperano allo svantaggio e costringono Lue al time out

Gran giocata difensiva dei Cavs e grandissima transizione degli uomini di Lue! Ma Klay Thompson si mette in partita con la tripla! 

A tripla risponde tripla, anche Shumpert si iscrive alla partita. Primi punti anche per James e time out Kerr

Tripla di Green ad apertura di quarto. Nuovo vantaggio per GSW

Fine primo quarto: primo vantaggio per i Cleveland Cavaliers, Tristan Thompson protagonista con 8 punti. 0 invece per LeBron James, che per la prima voltain 35 partite di finali chiude il primo quarto a 0 punti. 5 punti per Curry

Fallo in attacco del rientrante James. 0-4 per il Re e ancora una grande difesa di Iguodala 

Botta e risposta tra le due squadre. Ezeli prima e ancora Jefferson dopo tengono la partita ancora viva. Fuori Curry dopo il secondo fallo 

Secondo fallo per Curry, due liberi realizzati da Jefferson! 

18 rimbalzi per i Golden State Warriors in questo primo quarto. 6 dell'MVP, Steph Curry

Nuovo vantaggio Golden State con la schiacciata di Ezeli. Poi appoggio al vetro in transizione di Curry e time out Tyronn Lue 

Ingresso in campo per Shaun Livingston, accolto con ovazione dalla Oracle Arena. Campo anche per Ezeli

Niente liberi per James ma arriva la tripla di JR Smith! 

Ancora Bogut, che questa volta ferma Kevin Love! Recuperata di James nella giocata successiva e due liberi per il Re!

Terza stoppata di Bogut e tripla di Stephen Curry!! Primo vantaggio Warriors!

Primo time out della partita! Inizio molto forte dei Cleveland Cavaliers caratterizzato da ottime decisioni offensive. Buon rientro dei Warriors, che al rientro in campo avranno il possesso! 

Schiacciata di Draymond Green! Partita accesissima! 

0-2 per Smith dalla lunetta, e primo canestro di Iguodala appena entrato! 

Inizio forte in attacco per i Cavs. Warriors distratti in questo avvio di gara. Due liberi per JR Smith 

Sbagliano Smith e Curry, poi Green muove il punteggio per i Warriors 

Primi tre tiri sbagliati da Golden State. I Cavs sono partiti forti in attacco 

Subito raddoppio per Curry: a centrocampo, dopo il pick 'n' roll Love rimane con lui e primo errore per i Warriors! 

Ci siamo: è cominciata gara-2! Primo possesso per i Cavs! 

Questo il dato di cui si parla da dopo gara-1: LeBron James non ha mai perso una gara-2 di una serie playoff dopo aver persa la prima. Riuscirà a vincere la decima? 

Prima dell'inno, momento di silenzio dedicato a Mohammed Ali, deceduto ieri. Dopo John Legend invece, Carlos Santana ha suonato l'inno americano 

QUINTETTI BASE: anche Steve Kerr sceglie di partire con il quintetto classico, con Curry, Thompson, Barnes, Green e Bogut! 

QUINTETTI BASE: Tyronn Lue parte con i soliti 5, Irving, Smith, James, Love e Thompson. Nelle ultime ora c'era stata l'idea di partire con il quintetto piccolo ma alla fine non s'è concretizzata

Amici del basket, buona sera a tutti! Meno di un quarto d'ora dall'inizio di gara 2 delle NBA Finals tra i Golden State Warriors e i Cleveland Cavaliers. In tanti si aspettano una reazione da parte di tutti i Cavs ma anche di Curry e Thompson. E voi cosa ne pensate? Ditecelo sulle nostre pagine su facebook e twitter! 

Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed, di gara 2 delle NBA Finals, che andrà in scena ancora alla Oracle Arena di San Francisco. I Golden State Warriors sono in vantaggio nella serie per 1-0 sui Cleveland Cavaliers di LeBron James e cercano il 'raddoppio' per chiudere al meglio la prima parte della contesa tra le mura amiche. Da Alberto Prestileo e dalla redazione NBA di Vavel Italia l'augurio di una piacevole nottata in nostra compagnia.    

Gara 1

La prima partita della serie è stata vinta dai padroni di casa, i Golden State Warriors, 104-89. Decisivi per il primo atto delle Finals la panchina dei campioni in carica: 45 punti per Livingston, Barbosa e compagnia bella, contro i soli 8 della panchina dei Cavs. Proprio il playmaker ex Brooklyn è stato il migliore in campo, con 20 punti segnati. Maluccio Curry e Thompson, in grande difficoltà a causa della difesa molto fisica di Cleveland. Tra gli ospiti, sugli scudi il solito James, che sfiora la tripla doppia con 23 punti, 9 assist e 12 rimbalzi.

Le interviste

Tanta delusione in casa Cavaliers ovviamente. LeBron non le ha mandate a dire nel post partita: “45 punti da parte della loro panchina sono veramente troppi. Non è un dato positivo per noi, non si può vincere con questi numeri.” Di diverso avviso il suo head coach, Tyronn Lue: “Be', ad essere onesto sono molto soddisfatto della difesa fatta su Curry e Thompson. Abbiamo lavorato bene su di loro, sui loro tagli e sui loro blocchi.” Soddisfazione naturale invece in casa Warriors: “Il nostro sistema ci permette di far segnare tutti, non soltanto Steph e Klay. E con questa partita abbiamo dimostrato tutta la nostra forza,” ha detto Kerr.

I numeri

Nell'avvicinamento a gara-2, un numero particolarmente eloquente è emerso su James: dopo ogni gara-1 persa, LeBron ha sempre vinto la partita successiva. Anche lo scorso anno, proprio nelle Finals giocate e perse contro Golden State, la squadra di LeBron ha vinto il secondo atto della serie dopo aver perso il primo. È evidente quindi che la partita di questa notte potrebbe risultare ulteriormente un punto di svolta: dovessero vincere i Warriors, i ragazzi della baia andrebbero sul 2-0, ponendosi quindi in una situazione di enorme vantaggio. Al contrario, vincere alla Oracle Arena significherebbe per i Cavs tornare in Ohio sull'1-1 e avere quindi la possibilità di passare in vantaggio nella serie già in gara-3

Le scelte tattiche

In gara 1, entrambi gli allenatori hanno optato per scelte “tradizionali”. Steve Kerr, dopo la gara 7 contro Oklahoma City, ha rimesso in quintetto Harrison Barnes a scapito di Andre Iguodala, che è tornato ad essere determinante in uscita dalla panchina. Anche la gestione della rotazione, Kerr è rimasto fedele a quanto fatto per tutto l'anno, dando soltanto qualche minuto in più a Varejao. Tyronn Lue, al contrario, ha cambiato parecchio rispetto al solito, utilizzando pochissimo Channing Frye e, più in generale, il quintetto piccolo. Anche LeBron James è rimasto in campo molto più del solito, cosa che lo ha poi portato ad essere parecchio stanco a cavallo del terzo e quarto quarto. È quindi verosimile pensare che l'head coach della franchigia dell'Ohio possa gestire diversamente il proprio roster nel corso di gara2.

Share on Facebook