Rio 2016, Basket - Francia sul velluto contro il Venezuela (95-56)

La Vinotinto resiste per otto minuti, prima di cedere sotto i colpi di Parker e compagni: sei uomini in doppia cifra per Collet, con Lauvergne che ne infila diciassette frutto degli otto assist di Heurtel.

Rio 2016, Basket - Francia sul velluto contro il Venezuela (95-56)
Rio 2016, Basket - Francia sul velluto contro il Venezuela (95-56)

Non c'è storia alla Carioca Arena di Rio nell'ultimo incontro di giornata del torneo di Basket maschile. Nel gruppo A, quello comandato dagli States, la Francia di Vincent Collet travolge il Venezuela rifilandogli, alla sirena finale, un margine di quaranta punti. Tutto facile per i galletti transalpini, che ne approfittano nella ripresa per limare schemi in attacco e fluidità dei movimenti, provando a coinvolgere tutti i protagonisti sul parquet di gioco. Con questo successo i francesi si garantiscono l'accesso ai quarti di finale. 

Dura poco più di otto minuti la resistenza della Vinotinto di coach Nestor Garcia: le due triple di Cubillan illudono i sud americani, che firmano il sorpasso con i quattro punti di Colmenares sul 18-17. La Francia mette la freccia del sorpasso nel finale, con i canestri di Diaw, Heurtel e Lauvergne che valgono il 23-18 di fine primo quarto. I transalpini giocano molto nel pitturato con il suo lungo, che ne approfitta per rimpinguare il suo bottino personale. Il centro attira su di sè le attenzioni della difesa e, inevitabilmente, apre spazi sul perimetro per le conclusioni pesanti di Kahudi e Parker: il play degli Spurs entra definitivamente in partita e con sei punti personali firma l'allungo fino al più dodici dell'intervallo lungo (42-30). 

Echenique e Vargas provano a rispondere ad inizio ripresa, tenendo a galla i suoi, ma sono De Colo e Batum a incrementare il margine aumentando anche l'aggressività difensiva. I troppi errori della Vinotinto consentono a Lauvergne e Diaw di firmare il più sedici, ma è Antoine Diot con la tripla a venti secondi dal termine del terzo periodo a far scappare definitivamente i buoi tagliando le gambe ai ragazzi di Garcia. La tripla di Guillent del -16 è soltanto illusoria: la Francia continua a martellare i venezuelani in post basso alternando discretamente anche le soluzioni sul perimetro. Il vantaggio si dilata a dismisura, i sudamericani escono dalla contesa ed al termine del garbage time finale il parziale dell'ultimo periodo parlerà di un netto 30-9 per il 96-56 conclusivo.