Eurobasket 2017 - Tempo di sorteggi

Ad Istanbul si terranno i sorteggi dei quattro gironi che caratterizzeranno la competizione, che si svolgerà tra Turchia, Finlandia, Romania ed Israele. Sarà girone di ferro o girone materasso per la nostra nazionale? Quale potrebbe essere il girone più duro e quello più abbordabile?

Eurobasket 2017 - Tempo di sorteggi
Eurobasket 2017 - Tempo di sorteggi

L'Italia ha ancora l'amaro in bocca relativo alla delusione di Torino, ma archiviato il preolimpico è già tempo di Eurobasket 2017. Oggi pomeriggio ad Istanbul si terranno i sorteggi dei quattro gironi della prima fase. Queste sono le sei fasce, con l'Italia in fascia 2 e sicura di incontrare una delle quattro corazzate:

Seed 1: Spagna - Lituania - Francia - Serbia
Seed 2: Grecia - Italia - Repubblica Ceca - Lettonia
Seed 3: Croazia - Israele - Turchia - Finlandia 
Seed 4: Russia - Slovenia - Ungheria - Georgia
Seed 5: Germania - Belgio - Polonia - Montenegro 
Seed 6: Islanda - Gran Bretagna - Ucraina - Romania

Ci sono già delle certezze, infatti ogni squadra organizzatrice poteva scegliersi una nazionale da inserire nel proprio girone.
La Romania si è scelta la vicina Ungheria e incontrerà anche la Croazia, unica non scelta della fascia 3. La Finlandia ha scelto l'Islanda, Israele invece ha insolitamente chiamato la Lituania, per chiudere la Turchia ha deciso di chiamare la Russia, soprattutto per evitare la Croazia.

CLUJ NAPOCA (Romania)
Croazia (3°) -Ungheria (4°) - Romania (6°)

HELSINKI (Finlandia)
Finland (3°) - Iceland (6°)

TEL AVIV (Israele)
Lituania (1°) - Israel (3°)

ISTANBUL (Turchia)
Turchia (3°) - Russia (4°)

GIRONE DI FERRO - Il rischio è elevato, infatti sarà sicura la presenza di una fra Serbia, Lituania, Francia e Spagna. Nella nostra analisi nel girone di ferro decidiamo di inserire dalla fascia 1 la Serbia, finalista all'ultimo Mondiale e alle ultime Olimpiadi. Il girone più complicato allo stato attuale è sicuramente quello di Istanbul, dove i padroni di casa potranno contare sul caloroso e temibile tifo dei propri tifosi. Inoltre la Russia, seppure in ricostruzione, ha sempre a disposizione giocatori in ottica NBA come Mozgov, un lungo che ha le caratteristiche per far soffrire il frontcourt italiano. Nella fascia 5 la più pericolosa è la Germania, altra squadra in ricostruzione, ma che potrà contare su Schroeder, Zipser e tanti giocatori che stanno ben figurando in Eurolega. L'alternativa sarebbe stata la Polonia, che però probabilmente sarà priva del suo miglior giocatore Gortat. Nella fascia 6 la più pericolosa è l'Ucraina altra squadra che può contare su un frontcourt pesante (Fesenko e Kryvstov, giusto per citare qualcuno, senza dimenticare Len, giocatore di Phoenix, che aveva aperto ad una convocazione la scorsa estate). Per cui il girone da evitare potrebbe essere questo:

Serbia - Italia - Turchia - Russia - Germania - Ucraina

GIRONE MATERASSO - Anche se non esistono più gironi da prendere sottogamba, visto che non si tratta di qualificazioni, si può ipotizzare un girone più abbordabile. Nella fascia 1 la scelta ricade sulla Lituania, bestia nera dell'Italia che non la batte dal 2004 ad Atene, ma con la quale si può sicuramente giocare. Probabilmente i lituani saranno nuovamente senza Motjejunas, mentre dovrebbe esserci Valanciunas. Di conseguenza l'Italia finirebbe nel girone di Tel Aviv insieme ad Israele che aveva scelto proprio la Lituania. Nella fascia 4 la scelta ricade sulla Georgia, che potrà contare su Pachulia, ma sicuramente è più abbordabile della Slovenia dei fratelli Dragic. Nella quinta fascia è il Belgio la squadra attaccabile, in un testa a testa con il Montenegro che però può contare sul temibile Vucevic. Nel seed 6 la Gran Bretagna è quella che desta meno preoccupazioni, soprattutto visto che oltre ad Olaseni e Gordon, il resto della squadra è composta da ragazzi usciti da NCAA. Solamente la risposta positiva di Deng alla convocazione potrebbe spostare gli equilibri. Ricapitolando il girone più abbordabile potrebbe essere il seguente:

Lituania - Italia - Israele - Georgia - Belgio - Gran Bretagna

Basket