EuroBasket U18 - L'Italia cede alla Francia, trascinata da uno stratosferico Ntilikina

Dopo un orrendo primo tempo, gli azzurri riescono a rimettere in piedi il match, ma crollano nei minuti finali. Sarà finale per il terzo posto contro la Germania, mentre la Francia affronterà la Lituania per l'oro. Eccezionale Ntilikina, che chiude con 38 di valutazione.

EuroBasket U18 - L'Italia cede alla Francia, trascinata da uno stratosferico Ntilikina
Foto presa dal profilo Twitter di FIBA
Italia
72 82
Francia
Italia: Lever 25 - Moretti 16 - Oxilia 12 - Penna 9 - Bucarelli 8 - Baldasso 2 - Barbon 0 - Visconti 0 - Pajola 0 - Simioni 0 - Mezzanotte 0 - Caruso NE
Francia: Ntilikina 23 - Tchouaffe 16 - Mokona 14 - Doumbouya 13 - Vautier 11 - Fevrier 3 - Diawara 2 - Vergiat 0 - Woghiren 0 - N'Doye 0 - Rambaut NE - Desseignet NE
SCORE: 19-18, 12-28, 17-10, 24-26

Incontro di semifinale tra Italia e Francia ad Eurobasket U18 che regala grande spettacolo. Dopo le vittorie con Svezia, Croazia e Spagna nel girone e quella sulla Finlandia nel quarto di finale, arriva una sconfitta 72-82 per l'Italia U18 allenata da coach Capobianco. I francesi proseguono nella competizione, dopo le superbe affermazioni contro Serbia e Bosnia Herzegovina, due formazioni considerate in lotta per una medaglia, e affronteranno nella finalissima di domani la Lituania, che, dopo la vittoria pazzesca contro la Russia, riesce ad avere la meglio sulla Germania. L'Italia affronterà nella finale per il bronzo proprio i teutonici, guidati dai due talenti (promessi al NBA) Mushidi e Hartestein. L'Italia dovrà giocare come nella seconda parte di questa semifinale per cercare una medaglia, in alternativa la medaglia di legno sarà una delusione per tutto il gruppo che ha lavorato al massimo delle proprie potenzialità.

L'Italia parte benissimo: prima un canestro di Oxilia e poi una tripla di Moretti proiettano gli azzurrini in vantaggio (5-0). I francesi però rispondono con i due liberi e la tripla di Tchouaffe. Lever riporta avanti gli azzurri, ma i francesi rispondono subito con il talentuoso Ntilikina (7-7). E' ancora l'Italia a dare il via ad un buon break con Oxilia, Bucarelli e Lever, ma i francesi rispondono immediatamente con Doumbouya, Diawara e Ntilikina, mettendo la testa avanti per la prima volta nel match (13-14). Ancora Lever, Baldasso e Oxilia provano a rimettere qualche punto fra le due squadre, ma Diawara e Tchouaffe riportano sotto la Francia, che chiude il primo quarto dietro di un solo punto (19-18).

Ad inizio secondo quarto la Francia trova subito un 2+1 con Mokoka, bravo a sfruttare un'ingenuità di Pajola, che prima perde palla e poi commette fallo sul layup dell'avversario. Doumboya, dopo un primo quarto sotto tono, trova il primo canestro del match con due tiri liberi realizzati dopo un fallo di Simioni. Perde un'altra sanguinosa palla l'Italia che si trasforma in un semplice canestro di Mokoka e costringe coach Capobianco al timeout (19-25). Una gran stoppata di Lever su Vautier accende l'Italia, ma nel lato offensivo si manifestano i problemi già visti nella partita contro la Finlandia. La squadra non costruisce e l'azione termina in tiri forzati presi dai singoli. La Francia invece continua a correre, prima piazza un'altra tripla con Ntilikina e poi Fevrier sfrutta l'ennesima palla persa in attacco per mettere la doppia cifra di vantaggio (19-30). Dopo 5 minuti finalmente l'Italia si sblocca con un canestro di Oxilia, che rende meno amaro il parziale del secondo quarto 2-12. Grazie ad un'ottima giocata di squadra la Francia trova ancora però un canestro con Vautier, dall'altro lato Lever trova un ottimo 2+1 (24-32). E' ancora Vautier a rivelarsi immarcabile segnando altri due punti e conquistandosi il libero aggiuntivo (fortunatamente mancato). L'Italia perde ancora una palla con Oxilia e commette fallo su Fevrier, che però fa solo 1/2 dalla lunetta (24-35). Lever è l'unico in grado fra gli azzurrini di creare buoni tiri e trova il suo undicesimo punto con un canestro da sotto (26-35). Il divario torna ad ampliarsi con i due liberi di Ntilikina e con il bellissimo canestro in post di Vautier, abile a danzare sul piede perno e trovare un facile appoggio (26-39). E' notte fonda per l'Italia, che crolla a -16 dopo la tripla di Ntilikina (26-42), che fa da preludio al canestro di Lever ma anche alla immediata risposta di Tchouaffe (28-44). Chiude il quarto la tripla di Moretti, che risponde all'ennesimo canestro di un eccezionale Ntilikina (15 punti e 6 assist per lui nei primi 20 minuti).

 
 

Una tripla di Tchouaffe incrementa il vantaggio francese, ma Lever argina subito con due buoni canestri per il -14 (35-49). Nell'azione successiva però concede a Vautier il canestro e commette il suo secondo fallo, regalando al francese una giocata da tre punti (35-52). Dopo una serie di palle perse dovute agli errori (degli italiani) e all'eccesso di ricerca di giocate spettacolari (dei francesi), l'Italia ritrova il canestro con Oxilia e con un 1/2 ai liberi di Bucarelli (38-52). Ancora Bucarelli con una tripla accorcia il risultato, in un momento difficile per i francesi (41-52). E' Tchouaffe a ridare vita ai transalpini con il suo 14° punto, ma Penna è bravo a rispondere immediatamente (43-54). Dopo l'ennesimo canestro sbagliato da Doumbouya, è ancora Penna ad accorciare prima del timeout del coach francese (45-54). Dopo il canestro di Doumbouya, dimenticato dalla difesa, è Moretti a mettere la firma e chiudere il quarto con la sua terza tripla, che permette di contenere il distacco sotto i dieci punti e lascia qualche speranza all'Italia (48-56).

L'Italia continua nel suo buon momento con un canestro di Penna, seguito dalla violazione dei 24 secondi dei francesi (50-56). Ancora il virtussino trova un'importante tripla che riapre una partita già chiusa ed accorcia ad un solo possesso il vantaggio dei cugini d'Oltralpe (53-56). Ntilikina (praticamente nullo nel terzo quarto) e la tripla di Mokoka però riampliano il distacco (53-61). Due importanti canestri di un eccezionale Lever (21 punti per lui) riportano l'Italia a contatto ma ancora Ntilikina piazza una tripla mortifera (57-64). L'Italia non molla, ancora Moretti piazza una buona tripla, ma Ntilikina è immarcabile, 2+1 con fallo pesante di Lever e nuovo vantaggio di +7 (60-67). Nell'azione successiva Moretti perde una palla sanguinosa e Doumbouya in contropiede realizza un facile canestro con 5 minuti da giocare (60-69). Dopo una serie di canestri sbagliati arriva l'ennesima palla persa dall'Italia con Bucarelli e Mokona è freddissimo, realizzando la tripla del +12 in contropiede (60-72). Moretti prova a contenere con 1/2 ai liberi, ma Vautier e Mokona con tre liberi segnati, conseguenza di un fallo di Lever in transizione proprio dopo un suo canestro, permettono alla Francia di stare tranquilla con soli 2 minuti sul cronometro (63-77). La tripla di Moretti e la penetrazione di Bucarelli lasciano una finestrina aperta, ma i francesi trovano due liberi con Tchouaffe, dopo un possesso orchestrato perfettamente per 24 secondi (68-79). Lever mette un facile appoggio al tabellone, ma l'Italia non riesce a rubare palla ed insegue a vuoto i francesi prima di catturare il rimbalzo. Oxilia realizza in contropiede veloce, ma Doumbouya è quasi perfetto ai liberi con 3 dei 4 tentativi realizzati a chiudere il match (72-82).

Una sconfitta che brucia, poichè, dopo la pessima prestazione nella prima parte, l'Italia riesce a crescere e a rientrare fino a soli 3 punti di distacco. Un implacabile Mokona ed un perfetto Ntilikina però consentono ai francesi di scappare nuovamente ed assicurarsi la vittoria. Il migliore degli italiani è sicuramente Lever che chiude con 25 punti (con 11/16 da 2 e 3/3 ai liberi) e 3 rimbalzi. Buona anche la prestazione del solito Moretti, autore di 16 punti (0/2 da 2, 5/9 da tre e 1/2 ai liberi), 9 assist e 3 palle rubate oltre a 5 palle perse. Lodevole anche la prova di Oxilia (12 punti e 7 rimbalzi), mentre meno bene fa l'altro virtussino Pajola (0/2 da tre, 2 falli e 3 palle perse). Tra i francesi eccezionale prova di Ntilikina con 38 di valutazione. Mette a referto 23 punti (4/7 da 2, 4/4 da tre e 3/3 ai liberi), ai quali aggiunge 9 assist, 4 rimbalzi, 5 palle rubate ed una sola palla persa. Da sottolineare pure le performance di Tchouaffe (16 punti e 6 rimbalzi) e Mokoka (14 punti e 7 rimbalzi). Leggermente meno bene Doumbouya, che però conclude comunque con 13 punti.

 


Share on Facebook