Basketball Champions League - La Dinamo Sassari aziona il turbo negli ultimi 10 minuti e batte Le Mans (79-63)

Importante la vittoria e soprattutto importante lo scarto accumulato nell'ultimo quarto, che permetterà ai sardi di affrontare il ritorno con un vantaggio significativo da difendere.

Basketball Champions League - La Dinamo Sassari aziona il turbo negli ultimi 10 minuti e batte Le Mans (79-63)
Basketball Champions League - La Dinamo Sassari aziona il turbo negli ultimi 10 minuti e batte Le Mans (79-63)
Dinamo Sassari
79 63
Le Mans
Dinamo Sassari: Lawal 19 - Savanovic 13 - Bell 11 - Stipcevic 10 - Lydeka 8 - Lighty 6 - Devecchi 6 - Lacey 5 - Sacchetti 1 - D'Ercole 0 - Monaldi NE - Ebeling NE
Le Mans: Hanlan 15 - Pearson 10 - Watson 8 - Konate 8 - Cornelie 7 - Yeguete 6 - Gelabale 6 - Amagou 2 - Yarou 1 - Bengaber 0 - Bassoumba NE
SCORE: 16-14, 20-18, 16-19, 27-12
NOTE: Andata ottavi di finale di Basketball Champions League

Nella serata dell'esordio di David Lighty, la Dinamo Sassari coglie un'importante vittoria contro i francesi del Le Mans, ipotecando il passaggio del turno ai quarti di finale. 79-63 recita il risultato finale, frutto soprattutto dell'ottimo quarto quarto nel quale i sardi son riusciti a scavare un pesante buco.

La partita è stata punto a punto per oltre trenta minuti, con i francesi praticamente sempre sotto ma mai distanziati abbastanza in vista del ritorno. A fine primo tempo Sassari era avanti di 4 punti (36-32), che sono diventati uno solo dopo il terzo periodo (52-51). Nei dieci minuti finali si scatena Gani Lawal, rendendosi immarcabile per la difesa francese e trascinando la squadra in un amen sul +10. Poi ci pensano i compagni a bombardare dall'arco, guidati dal solito ottimo Dusko Savanovic. Parziale di 27-12 e risultato finale 79-63 che da' ossigeno, ma che non vede appagare gli animi visto quanto successo già con Nymburk, capace di ribaltare in casa il -22 dell'andata, salvo poi suicidarsi nei due minuti finali, permettendo a Sassari di tornare a -21 e passare il turno.

MVP del match è l'ottimo Gani Lawal, che conduce Sassari con 19 punti e 9 rimbalzi. Concludono in doppia cifra anche Dusko Savanovic (13), David Bell (11) e Rok Stipcevic (10 con 9 assist). Sei punti in 19 minuti all'esordio per l'ex-Trento David Lighty. Tra le fila dei francesi buona prova di Oliver Hanlan, che realizza 15 punti con 5 rimbalzi, e di Ryan Pearson, che chiude con 10 punti.

Queste le dichiarazioni rilasciate in sala stampa nel post-partita.

Federico Pasquini (coach Dinamo Sassari): “E’ stata una partita molto dura, come immaginavo, contro una squadra estremamente fisica. Eravamo un po’ pesanti, la stanchezza si fa sentire quando ogni tre giorni bisogna ripartire, ma siamo stati molto bravi a svoltarla nell’ultimo quarto grazie alla grande presenza a rimbalzo e sono molto contento della lettura che abbiamo fatto. Sappiamo che abbiamo chiuso questo primo tempo della sfida avanti di 16 ma come sempre sappiamo anche che ancora non abbiamo fatto niente. Ora ci concentriamo su martedì prossimo, per il ritorno a Le Mans”.

Gani Lawal (centro Dinamo Sassari ed MVP di giornata): “Innanzitutto sono molto contento che abbiamo vinto e che lo abbiamo fatto con questo margine di vantaggio, perché questo ci aiuta a essere più sereni in vista della seconda parte della sfida. Loro erano molto fisici, per noi era molto importante tenere quel gap di vantaggio. Anche perché non vorremmo avere un'altra gara come a Nymburk martedì prossimo a casa loro”.

Alexandre Menard (coach Le Mans): “Complimenti alla Dinamo, ha fatto davvero un bel lavoro. Credo che noi abbiamo fatto bene fino al terzo quarto ma poi ci siamo un po’  disuniti e non ce l’abbiamo fatta difendere bene e a tenere il loro ritmo". 

Oliver Hanlan (guardia Le Mans): "Sono d'accordo con quello che ha detto il coach, per gran parte della gara abbiamo fatto un buon lavoro ma nell'ultimo quarto abbiamo perso la nostra composizione senza riuscire a fare quello che ci chiedeva il coach. Abbiamo così dato modo alla Dinamo di fare il proprio gioco e di giocare di grande energia come sappiamo che sa fare".

Basket