Serie A2, Coppa Italia - Quarti: Bologna e Trieste passeggiano. Biella e Treviso, che fatica

Biella-Treviso e Bologna-Trieste saranno le due semifinali che promettono scintille

Serie A2, Coppa Italia - Quarti: Bologna e Trieste passeggiano. Biella e Treviso, che fatica
Serie A2, Coppa Italia - Quarti: Bologna e Trieste passeggiano. Biella e Treviso, che fatica

Si è da poco conclusa una bellissima giornata all'insegna della pallacanestro all'Unipol Arena di Bologna: il palinsesto dei quarti di finale di Serie A2 ha preso il via ad ora di pranzo con il successo di Biella su Mantova; poi si sono scontrate Treviso e Roma, nel match più emozionante dei quarti di finale. Nel tardo pomeriggio, poi, Trieste ha schiacciato una non pervenuta Legnano; ed infine i padroni di casa della Virtus Bologna non hanno avuto troppi problemi nello sbarazzarsi di Agrigento. Ma analizziamo un po' meglio partita per partita.

ANGELICO BIELLA - DINAMICA GENERALE MANTOVA 86-78 (19-24, 35-43, 66-60)

Per quanto l'Angelico Biella partisse con i favori del pronostico, l'ostacolo Dinamica Generale è stato più arduo del previsto. La squadra mantovana parte con il piede sull'acceleratore cogliendo di sorpresa la brigata di Carrea: sull'asse Giacchetti-Amici vola anche a +10 (10-20) nel primo quarto. La reazione biellese arriva nel secondo periodo anche se, alla fine, grazie soprattutto ad un ispirato Casella, gli Stings arrotando il vantaggio sul 35-43 all'intervallo. Tuttavia, il terzo quarto è tutto di marca Angelico: sono ben 31 i punti dei piemontesi in questa frazione ed +6 (66-60) al 30'. Mantova tocca anche un -9 (70-61) ma non molla e fino all'ultimo può portare a casa la vittoria: a 1'30", infatti, è sul 79-78. Una bomba di Ferguson, però, chiude i giochi e alla fine è 86-78 il risultato che premia la capolista del girone ovest.

ANGELICO BIELLA: Ferguson 29, Hall 19, Tessitori 13
DINAMICA GENERALE MANTOVA: Giaccheti 25, Daniels 13, Amici 12

DE LONGHI TREVISO - UNICUSANO ROMA 73-72 (19-12, 35-32, 56-55)

La gara l'approccia molto meglio la favorita Treviso che grazie al solito Moretti trova il massimo vantaggio proprio allo scoccare della sirena del primo quarto, sul 19-12. Nel secondo quarto, invece, c'è maggiore equilibrio al punto tale che la Virtus addirittura trova il sorpasso (29-30); con un guizzo, però, i veneti riescono a chiudere avanti anche questa frazione (35-32). Treviso tocca ancora il massimo vantaggio in avvio di quarto ma la reazione capitolina è veemente: guidati da uno strepitoso Brown, la Unicusano arriva al +7 (48-55). I trevigiani non ci stanno e riescono a piazzare un 8-0 che li manda ancora in vantaggio alla sirena del terzo periodo. Ma la Virtus risponde ancora per le rime e a 5' dalla fine è +10 (60-70): ora la partita sembra essere tutta dalla parte dei giallo-rossi. Ma ancora una volta la squadra di Pillastrini dimostra di avere un gran carattere e si riporta a contatto (72-72) con una tripla di La Torre a 1' dalla fine. Risulta decisivo, poi, un tiro libero di Ancellotti che manda Treviso in semifinale.

DE LONGHI TREVISO: Moretti 25, Perry 12, Ancellotti 9
UNICUSANO ROMA: Brown 26, Raffa 16, Landi 13

TWS LEGNANO - ALMA TRIESTE 55-84 (10-24, 33-36, 46-56)

L'Alma parte subito di quinta ed è 10-0 il parziale nei primi minuti di gara. Legnano ci capisce poco e niente nella prima frazione che chiude sotto addirittura di 14 punti (10-24). I Knights, però, si riescono a dare una scossa nel secondo quarto e guidati da un soprendente Marini trovano anche il sorpasso sul 33-32 prima di chiudere sotto di 3 (33-36) all'intervallo. Nel secondo tempo, però, Trieste pare essere più decisa e con un ispirato Green vola nuovamente sulla doppia cifra di vantaggo (46-56) al 30'. Nell'ultimo periodo, la TWS tira completamente i remi in barca e l'Alma dilaga chiudendo con un severissimo 55-84.

TWS LEGNANO: Martino 16, Maiocco 9, Raivio 8
ALMA TRIESTE: Green 23, Bossi 14, Baldasso 14

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA - MONCADA AGRIGENTO 95-63 (24-17, 40-34, 69-51)

I padroni di casa della Virtus scendono in campo nell'ultimo match di giornata. E le VuNere conducono la partita fin dalle prime battute, raggiungengo il massimo vantaggio di +7 (24-17) a fine primo quarto. Agrigento prova a restare in partita ma la Segafrado dimostra più cinicità e al 19' è avanti 40-29; un colpo di coda nell'ultimo minuto, però, concede a siciliani un -6 (40-34) all'intervallo lungo. Nella seconda metà di terzo quarto, Spissu, Umeh e Ndoja allungano in maniera incisiva e Bologna chiude con un +18 che mette quasi al tappeto la Moncada. Com'infatti, i siciliani non riescono più a reagire e la Virtus termina la gara in scioltezza trovando la semifinale con il punteggio di 95-63.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA: Spissu 24, Umeh 16, Spizzichini 10
MONCADA AGRIGENTO: Piazza 14, Evangelisti 13, Bell-Holter 6

 

SEMIFINALI:

Sabato, ore 18.30
Angelico Biella - De Longhi Treviso
Sabato, ore 20.45
Alma Trieste - Segafredo Virtus Bologna

Basket