NCAA March Madness: Kansas e Duke passeggiano, Michigan State sconfigge Miami

Tutte le favorite vincono agilmente. Passano quindi ai trentaduesimi Kansas, Duke, UCLA e Kentucky. Upset di Wichita e Michigan State che superano gli ostacoli di Dayton e Miami.

NCAA March Madness: Kansas e Duke passeggiano, Michigan State sconfigge Miami
NCAA March Madness: Kansas e Duke passeggiano, Michigan State sconfigge Miami

Si è concluso il primo turno della March Madness, il Round of 64, o sessantaquattresimi se volete. Dopo le sorprese della prima giornata con Xavier che sconfigge Maryland, e quelle del primo turno di partite in cui Rhode Island e USC regalano due upset, anche nella nottata si verificano alcune sorprese. 

UC DAVIS (16) - KANSAS (1) 62-100

Va tutto secondo i piani per la squadra di coach Bill Self. I Jayhawks dominano sin dalla palla due grazie ad uno straordinario Frank Mason che nel primo tempo è entrato in 26 dei 31 punti messi a segno, grazie a canestri o assist. Il Freshman of the Year ha terminato la sua partita con 22 punti, 8 assist e 5 rimbalzi, a cui aggiungere i 17 punti e 7 rimbalzi di un ritrovato Josh Jackson. Niente da fare per UC Davis che si è arresa ben prima dell'intervallo. 

WICHITA STATE (10) - DAYTON (7) 64-58

E' il primo upset di nottata, anche se non così difficile da prevedere. Gli Schockers sorprendono i Flyers grazie al dominio a rimbalzo (40 vs 24 le statistiche finali) dove è Kelly a fare la voce grossa. Wichita non ingrana da tre, ma non dà respiro nel pitturato grazie alla buona prestazione dei due centri, Morris e Nurger. La partita è stata molto equilibrata fino a cinque dalla sirena, quando Wichita piazza il parziale decisivo con la tripla di Zach Brown. Alla squadra del compianto Big Steve non basta un enorme Scoochie Smith, autore di 25 punti, per rispettare il seed. 

TROY (15) - DUKE (2) 65-87 

Numero quindici contro numero due del seed, non sono queste le partite che spaventano Coach K e i suoi ragazzi. I Blue Devils fanno capire subito chi comanda e in breve tempo si portano in doppia cifra di vantaggio, poi difeso e mantenuto per tutto il match. Contro Troy è poco più di un allenamento, anche se le rotazioni utilizzate da Duke sono state molto ristrette, basti pensare che il quintetto base è rimasto in campo per quasi tutta la partita, lasciando le briciole ai panchinari. Grayson Allen è il top scorer con 21 punti seguito dal fido scudiero Jayson Tatum che conquista la prima doppia-doppia del torneo con 18 punti e 12 rimbalzi. A Troy non basta l'ottima prestazione di Varnado, anche lui in doppia-doppia, e i 15 punti di Person. 

KANSAS STATE (11) - CINCINNATI (6) 61-75

La seconda squadra del Kansas, entrata nel tabellone principale dopo aver passato le First Four, si arrende a Cincinnati nel corso del secondo tempo. I Bearcats sono stati bravi a costruirsi la leadership già nel corso dei primi venti minuti e a mantenere sempre oltre i sei punti di distanza i Wildcats. Per la numero sei del seed è decisiva la prestazione di Troy Capuain, autore del suo season-high con 23 punti con una percentuale al tiro del 70% affiancata al 7-7 dalla linea della carità. Per Kansas State offre un'altra ottima prestazione Iwundu (19-4-3) che però predica nel deserto a causa della pessima prova al tiro di Stoke che chiude con 2 su 10 dal campo. 

MICHIGAN STATE (9) - MIAMI (8) 78-58

La partita tra la squadra di Coach Izzo e gli Hurricanes somiglia a quella tra Troy e Duke per il suo sviluppo. Gli Spartans partono forte già nel primo tempo, chiuso con un vantaggio di undici lunghezze, dopo aver rimontato lo svantaggio di dieci punti in apertura di match. Decisivo il trio di freshman composto da Ward, Bridges e Langford, autori di 50 punti in tre. Gli Spartans ora affronteranno Kansas in una partita che si preannuncia spettacolare. 

MARQUETTE (10) - SOUTH CAROLINA (7) 73-93

I padroni di casa non deludono le aspettative dei propri tifosi nonostante un primo tempo a dir poco difficile. I Gamecocks non riescono ad arginare la potenza di fuoco di Marquette nel primo tempo che spara 8 triple nella retina chiudendo la frazione 40-39. Alla lunga però esce la difesa di South Carolina, la migliore della propria conference che piazza il decisivo parziale di 11-0 a metà frazione. Nel finale si tratta solo di controllare il vantaggio, cosa che i Gamecocks fanno benissimo e accedono così al Second Round. 

KENT STATE (14) - UCLA (3) 80-97

Se in Marquette - South Carolina è stata la difesa a vincere la partita, con i Bruins è decisamente l'attacco a vincere i match. La squadra di Lonzo Ball ha scatenato tutta la sua potenza di fuoco contro Kent State, capace comunque di reggere l'urto fino al secondo tempo grazie alle prestazioni di Jimmy Hall e Jaylin Walker, autori rispettivamente di 20 e 23 punti. Per la partita d'esordio nella Madness, Lonzo Ball lascia il titolo di top scorer a TJ Leaf, autore di 23 punti, mentre la stella della squadra si ferma a 15 punti conditi da 3 assist e 4 rimbalzi. 

NORTHERN KENTUCKY (15) - KENTUCKY (2) 70-79

Ad Indianapolis va in scena il derby del Kentucky che questa volta rispetta i pronostici e vede uscire vittoriosi dal campo i Wildcats. La seed numero due costruisce la vittoria nel primo tempo, chiuso in vantaggio di quattordici punti, riuscendo così a resistere al ritorno dei Norse nel secondo parziale. Fondamentale per i Wildcats la mostruosa prestazione a rimbalzo di Edrice Adebayo che chiude il match con più rimbalzi (18) che punti (15). 

Basket