Basket, Europei 2017 - Iniziano a prendere forma i primi roster: Djordjevic e la Serbia fanno paura

Diramate le prime convocazioni - Serbia, Lituania, Montenegro e Slovenia - per i raduni delle rispettive Nazionali. A disposizione di Djordjevic tutte le stelle serbe, mentre la Lituania - presente nel girone dell'Italia, dovrà rinunciare a Seibutis e Jankunas, ma potrà contare su Kuzminskas, Valanciunas e Sabonis.

Basket, Europei 2017 - Iniziano a prendere forma i primi roster: Djordjevic e la Serbia fanno paura
Basket, Europei 2017 - Iniziano a prendere forma i primi roster: Djordjevic e la Serbia fanno paura

Poco più di due mesi all'inizio degli Europei 2017 di pallacanestro e, in attesa di conoscere i nomi di Ettore Messina per l'Italia, iniziano a prendere forma i roster delle prime Nazionali. Liste aperte a tutti quelle che coinvolgono circa una ventina di giocatori, i quali prenderanno parte alla fase iniziale del raduno prima dell'ufficializzazione del roster definitivo di 12 elementi, che prenderà il volo per le quattro sedi delle fasi a gironi (Gruppo A, Helsinki; Gruppo B, Tel Aviv; Gruppo C, Cluj-Napoca; Gruppo D, Istanbul). 

Tutti gli occhi sono puntati sulla Serbia di Sasha Djordjevic, reduce dall'eliminazione in semifinale in Francia, a Lilla, prima del riscatto in terra brasiliana, dove ha conquistato l'argento dietro Team USA. Il quarto posto brucia ancora alla formazione serba, che per l'occasione ha richiamato alle armi tutti i migliori: ci saranno infatti i tre NBA Nikola Jokic, Nemanja Bjelica e Boban Marjanovic, oltre a Milos Teodosic, Bogdan Bogdanovic e Nikola Milutinov in odore di passaggio alla Lega Professionistica americana. Non solo, la lista a disposizione dell'ex playmaker dell'Olimpia Milano include Nemanja Nedovic, Stefan Jovic, Vasilije Micic, Dragan Milosavljevic, Branko Lazic, Marko Guduric, Nemanja Dangubic, Nikola Kalinic, Marko Simonovic, Vladimir Lucic, Milan Macvan, Stefan Bircevic, Miroslav Raduljica, Ognjen Kuzmic, Vladimir Stimac, Nikola Milutinov, Ognjen Jaramaz, Ognjen Dobric, Aleksa Radanov and Dejan Davidovac. Praticamente un Dream Team serbo. 

Nel girone dell'Italia, Dainius Adomaitis ha da qualche giorno scremato la prima lista dei giocatori a sua disposizione e, sfortunatamente, dovrà fare a meno di Renaldas Seibutis e di Paulius Jankunas. Tuttavia, potrà contare su un roster di assoluta qualità e di comprovata solidità, con gli NBA Kuzminskas, Sabonis e Valanciunas a fare da guida tecnica e spirituale al resto del gruppo. Lituania che sarà chiamata, nonostante le due pesanti assenze, a confermare quanto di buono fatto negli scorsi anni, con il secondo posto all'Europeo di Francia e il comunque onorevole settimo alle Olimpiadi di Rio. 

Guardie: Mantas Kalnietis, Lukas Lekavicius, Adas Juskevicius, Martynas Gecevicius, Marius Grigonis, Mindaugas Girdziunas, Arturas Milaknis.

Ali: Mindaugas Kuzminskas, Jonas Maciulis, Edgaras Ulanovas, Donatas Motiejunas, Domantas Sabonis,  Deividas Gailius, Rokas Giedraitis,

Centri: Jonas Valanciunas, Arturas Gudaitis, Valdas Kairys, Martynas Sajus.

Inserita nel gruppo A - quello di Helsinki con Francia e Grecia che dovrebbero farla da padrone - la Slovenia di Igor Kokoškov potrà contare sul talento di Luka Doncic e di Goran Dragic, ma non su quello del fratello Zoran. Obiettivo degli sloveni il passaggio del turno e, possibilmente, migliorare il nono posto ottenuto in Francia. Questa la lista dei convocati: Jan Barbaric, Mirza Begic, Jaka Blazic, Tomaz Bolcina, Vladko Cancar, Jakob Cebasek, Ziga Dimec, Luka Doncic, Goran Dragic, Tadej Ferme, Gregor Hrovat, Erjon Kastrati, Jaka Klobucar, Jan Kosi, Martin Krampelj, Luka Lapornik, Miha Lapornik, Blaz Mahkovic, Edo Muric, Aleksej Nikolic, Mitja Nikolic, Alen Omic, Klemen Prepelic, Matic Rebec, Luka Rupnik, Zan Mark Sisko, Miha Vasl, Gasper Vidmar and Sasa Zagorac.

In Romania, a Cluj, proverà a ritagliarsi spazio il Montenegro di Bogdan Tanjevic, assente dalla kermesse europea nell'appuntamento transalpino. L'ex selezionatore dell'Italia punterà gran parte delle sue fiches sul talento di Rice, playmaker del Barcellona, e sull'esperienza di Bjelica, ma non solo.

Questo il gruppo a sua disposizione: Tyrece Rice (Barcelona), Nikola Ivanović (Capo d’Orlando), Petar Popovć (Budućnost VOLI), Nikola Pavlićević (Szolnoki Olaj), Mašan Vrbica (Gorica), Miloš Krivokapić (Graz), Suad Šehović (Budućnost VOLI), Nemanja Vranješ (Budućnost VOLI), Vladimir Mihailović (Oldenburg), Milutin Đukanović (KTE Duna Aszfalt), Petar Kusovac (Teodo), Nemanja Đurišić (Stelmet Zielona Gora), Dino Radončić (Real Madrid), Aleksa Ilić (Budućnost VOLI), Emir Hadžibegović (Mornar), Mihailo Radunović (Mornar), Aleksandar Dožić (Marist College), Danilo Nikolić (Bilbao), Nemanja Radović (UCAM Murcia), Vukota Pavić (Mornar), Milko Bjelica (Crvena Zvezda), Marko Todorović (Khimki), Ivan Maraš (Cholet), Nikola Vučević (Orlando Magic), Bojan Dubljević (Valencia), Filip Barović (Telekom Bonn), Zoran Nikolić (Budućnost VOLI), Vasilije Baćović (Budućnost VOLI), Milija Miković (Tajfun), Vasilije Knežević (Lovćen), Gligorije Rakočević (Oregon University), Vladimir Dašić (AEK Larnaca).