Amichevoli estive, Milano vince di un punto contro il Khimki Mosca (89-88)

Guidato da uno strepitoso Goudelock, l'Olimpia batte la squadra russa

Amichevoli estive, Milano vince di un punto contro il Khimki Mosca (89-88)
Amichevole estive, Milano vs Khimki Mosca
EA7 Milano
89 88
Khimki Mosca
EA7 Milano: Goudelock, Micov, Pascolo, Kalnietis, La Torre, Dragic, Fontecchio, Tarczewski, M'Baye, Theodore, Jefferson, Gudaitis. A roster anche: Ortner, Ratkovic
Khimki Mosca: Jenkins, Monia, Thomas, Shved, Anderson, Zaytsev, Honeycutt
SCORE: 1° Quarto: 28-18 2° Quarto: 53-43 3° Quarto 74-66 4° Quarto: 89-88

Nel giorno della presentazione al proprio pubblico, l'EA7 Milano vince nell'amichevole contro il Khimki Mosca per 89-88. In quel di Desio, la squadra di Pianigiani senza Kalnietis, Pascolo, Young, Bertans, Cinciarini, Abass, Cusin e Gudaitis comanda per tutta la partita, ma sul finale si fa recuperare tutto il vantaggio accumulato, però con freddezza porta casa la vittoria. Man of the match Goudelock con 23 punti .

Quintetto Olimpia Milano: Goudelock, Micov, Tarczewski,  M'Baye, Theodore.

Quintetto Khimki Mosca: Jenkins, Monia, Thomas, Shved, Anderson

Il primo canestro della gara lo segna M'Baye, ma il Khimki c'è e con Monia trova il primo vantaggio della propria gara (4-5). Milano cerca tanto il pick and roll, Tarczewski risponde presente con quattro punti consecutivi (9-5).  La squadra russa prova a farsi sotto, ma Milano spinta dalla tripla dell'ex Brindisi e dai punti di Micov e Goudelock prova a dare il primo strappo alla partita (21-10).  Il Khimki si risveglia con la tripla di Anderson, ma Bartzokas decide di chiamare ugualmente minuto (21-16 a un minuto dalla fine dei primi dieci minuti di gioco). Pianigiani cambia inserendo Fontecchio e Gudaitis, ma la solfa non cambia: Milano con la tripla di Goudelock chiude avanti il primo quarto 28-19. con 10 punti a segno proprio del numero 0 biancorosso.

Milano non inizia al meglio il secondo quarto e il Khimki torna a farsi sotto (28-24). Dragic, appena entrato, toglie le castagne dal fuoco piazzando un'ottima tripla (31-24). Ma grazie all'ingenuità di Theodore (fallo tecnico per proteste ndr) e una tripla dall'angolo, Mosca riduce quasi del tutto lo scarto (33-29). Ma, ancora una volta, ci pensa il numero 12 sloveno con una pentrazione a muovere la retina di Milano (35-29).  L'Olimpia, dopo i primi minuti del secondo quarto di totale black out, torna a segnare prima con un gran canestro di Goudelock e poi con gioco da tre punti di Ortner torna sul più 10 (39-29).  L'EA7 sul finire del primo tempo si addormenta e la squadra di Bartzokas trova cinque punti consecutivi costrigendo Pianigiani a chiamare minuto (46-39).  L'ex allenatore della Nazionale sveglia i suoi visto che, sul finire del primo tempo,piazzano un discreto parziale e così l'Olimpia va negli spogliatoi sempre con dieci punti di vantaggio, 53-43 con Goudelock miglior marcatore (15 punti). 

Il terzo quarto Mosca prova a farsi sotto, ma Milano tiene botta grazie anche alle triple di Goudelock e Theodore (64-52).  Thomas perde la testa e commette fallo antisportivo su Tarczewski, e le scarpette rosse provano a dare uno strappo importante alla partita più 16 e time out immediato chiamato da Bartzokas  (68-52).  Ma il Khimki non demorde, esce meglio dal minuto di sospensione e Pianigiani, arrabbiato per alcune azioni difensive dei suoi, chiama a sua volta time out sul punteggio di 74-62. La squadra di Bartzokas segna un canestro alla fine del terzo quarto con il tabellone che recita 75-64 sempre in favore dei padroni di casa. 

Il Khimki non ne vuole sapere di alzare bianca e, approfittando del calo delle percentuali al tiro dei padroni di casa, torna fino al meno uno piazzando un parziale di 14-5 (80-79 a cinque minuti dal termine). Theodore e Tarczewski fanno respirare l'Olimpia, ma solo per un minuto perchè Thomas piazza la tripla del meno due a tre minuti dal fischi finale (84-82). Ma il lungo dell'Olimpia con due schiacciate consecutive rida un possesso pieno di vantaggio ai suoi (88-85). Un'ingenuità di M'Baye regala un gioco da tre punti a che significa parità a 40 secondi dal termine. Fallo su Goudelock, il numero 0 dell'Olimpia fa 1/2 e si chiude così la partita. 89-88  in favore di Milano.