Eurolega, Maccabi Tel Aviv campione d’Europa

Il Maccabi è campione d’EuropaNella finale di Milano, gli isrealiani, che ai quarti avevano eliminato l’Emporio Armani, hanno battuto il Real Madrid 98-86 dopo un tempo supplementare. Per la squadra di Tel Aviv è la quinta Eurolega della storia (piu’ una Suproleague), la prima dopo nove anni. Decisivi per i gialloblu i 26 punti di Tyrese Rice.

Eurolega, Maccabi Tel Aviv campione d’Europa
REAL MADRID
86 98
MACCABI ELECTRA TEL AVIV
REAL MADRID: Fernandez 15, Reyes 12, Diez, Mirotic 12, Rodriguez 21, Carroll 5, Darden 7, Llull, Bourousis 12, Slaughter 2, Mejri.
MACCABI ELECTRA TEL AVIV: Rice 26, Smith 15, Hickman 18, Ingles, Tyus 12, Pnini, Zizic ne, Ohayon 4, Blu 14, Altit ne, Landesberg ne, Schortsanitis 9.
SCORE: (16-15, 35-33, 55-53, 73-73)

Il Maccabi Tel Aviv conquista il titolo europeo più incredibile della sua storia, superando il favoritissimoReal Madrid (98-86), dopo un supplementare ed una finale strepitosa completando osìuna Final Four da sogno durante la quale ha ribaltato ogni pronostico. Tyrese Rice è l’eroe degli israeliani (nominato MVP)

Atmosfera da brividi al Forum di Assago, nel segno del Maccabi, che parte meglio degli avversari scavando subito un gap di sei punti (13-7) dopo sette minuti di gioco. mentre il Real apre con 2/12 dal campo, con solo Fernandez a fare canestro. Quando i madrileni si accendono, però, la gara cambia immediatamente: Reyes fa la voce grossa vicino a canestro, rimontano e chiudono il primo quarto davanti di un punto (16-15).  Il secondo quarto sembra regalare la partita agli spagnoli, che in cinque minuti si portano sul +11 (33-22) ma in queste partita abbiamo capito una cosa che il Maccabi non muore mai. Rice indica la via, sette punti in fila di Blu mandano la gara all’intervallo lungo con tutta l’inerzia favorevole agli uomini di Blatt (35-33 al 20’).

I gialli completano la rimonta in avvio di ripresa, quando il primo canestro dal campo di Hickman, vale addirittura il sorpasso sul 40-41 al 24’. Ne esce una volata lunghissima ed entusiasmante, con risposte colpo su colpo dei fuoriclasse delle due squadre.Il secondo tempo è di fatto una sfida punto a punto fra due squadre che sostanzialmente si equivalgono: Smith e compagni colgono il primo vantaggio dopo quello del nono minuto (40-41 al 23’). Il resto del terzo periodo è pura poesia per gli amanti di questo sport, sorpassi e controsorpassi fino  al terzo quarto che termina con il Real Madrid sempre avanti di due (55-53), ma nel quarto è il Maccabi che assapora da vicino la vittoria, portandosi grazie ad un lay up di Tyrese Rice sul +4 (73-69) ad un minuto dalla sirena ). Dalla lunetta Rodriguez accorcia, Bourousis impatta, ma l’uomo della provvidenza Rice questa volta stecca sulla sirena ed è overtime (73-73 al 40’). Nonostante l’occasione mancata, gli israeliani ripartono  nell’overtime, con un incredibile Rice. Il Real non trova più la via del canestro, il n° 4 israeliano segna a ripetizione. Il Maccabi è campione d’Europa.

Questo trionfo ha un solo vero padrone: David Blatt. Il tecnico ha formato un gruppo incredibile, senza magari il talento di molte rivali, ma capace di non mollare mai, ribaltare vari pronostici e di fare sempre la giocata giusta al momento giusto.


Share on Facebook