Top 16, Milano parte male: Nizhny Novgorod espugna il Forum

Brutto tonfo casalingo per gli uomini di coach Banchi nella prima giornata della Top 16 di Eurolega che ha perso per 59-79 contro i russi del Nizhny Novgorod , sotto i colpi di Rochestie, Parakhouski e Thompkins. 18 punti di Brooks

Top 16, Milano parte male: Nizhny Novgorod espugna il Forum
EA7 Emporio Armani Milano
59 79
Nizhny Novgorod
EA7 Emporio Armani Milano: M. Brooks 18, A. Gentile 9, S. James e S. Samuels 8. Rim (44): S. James e D. Hackett 7. Ass (9): D. Hackett 6.
Nizhny Novgorod : T. Rochestie e T. Thompkins 19, A. Parakhouski 18. Rim (45): T. Thompkins 15. Ass (22): T. Rochestie 8
SCORE: 59-79 (16-14, 19-17, 9-28, 15-20)

Parte male il cammino di Milano nelle top 16:  Il Nizhny Novgorod espugna il Forum 59 a 79. La squadra russa (forse sulla carta la più abbordabile del girone) al debutto nella massima competizione continentale, ma già capace di qualificarsi al turno successivo in un crescendo continuo.  I russi hanno dominato al Forum, partendo forte, sopportando il rientro di Milano nel secondo quarto ma dando lezione di basket nel secondo tempo. La partita più brutta di questa stagione per gli uomini di coach Banchi non solo per il gioco mostrato, ma per l’atteggiamento della squadra che ha letteralmente mollato a metà terzo quarto,

L’inizio di Milano è inguardabile che tira a caso e soprattutto male dall’arco:  0 su 7 dal campo e lo 0 a 8 di parziale , Banchi chiama immediatamente time out. Hackett manda a canestro Gentile, poi Moss e Brooks pareggiano i conti 10-10 all'8'. Due liberi per Kinsey.  il primo vantaggio EA7 sul 16 a 14 con 9 punti a referto per l’ex NBA.Secondo quarto dove Milano fatica a trovare la via del canestro, ma le buone giocate di Kleiza che pesca una tripla seguito da Gentile che firma il massimo vantaggio meneghino 31-24. Ottimo finale dei russi, che riescono a recuperare il gap andando negli spogliatoi sul 35 a 31 EA7.

E qui arriva l' impotenza mostrata dai ragazzi di Banchi nella seconda parte del match, ma andiamo con ordine. I russi controsorpassano Milano alla ripresa dei giochi con il Nizhny che bissa l’8 a 0  di inizio match volando, con irrisoria facilità, sul 35 a 39. Dal timeout esce il gioco a due tra Hackett e Samuels, ma Milano va in bambola ed osserva  i russi andare sul +10 fino al 38 a 48.  Al forum però il clima è abbastanza sereno, sperando che il solito Hackett  inverte l’inerzia, ma stavolta la reazione degli uomini di Banchi non arriva ed i russi arrivano incredibilmente sul +17.  Doppio timeout, ma otto dei nove punti nel quarto di Milano sono del solo Samuels,  parziale di 9 a 28 e col  44 a 59 fine terzo periodo. Banchi  prova in avvio di ultimo quarto la carta Meacham( con Ragland e Hackett totalmente fuori dal match) ma la solfa della partita non cambia, anzi  i russi toccano il +20 e partita chiusa anzitempo, Seguono minuti di Garbage Time. Meriti del Nizhny Novgorod, capace di avere un dominio psicologico sul match.E' una pesante lezione per i biancorossi che potrebbe risultare molto costosa ed Ora la Top 16 si fa davvero in salita perché l’EA7 dovrà andare a prendersi questa vittoria da un’altra parte


Share on Facebook