Eurolega, Milano lotta e combatte ma cade in casa contro l'Efes

La squadra di Banchi lotta fino alla fine ma perde al cospetto di un Efes più concreto nel finale. Ora la qualificazione è appesa a un filo.

Eurolega, Milano lotta e combatte ma cade in casa contro l'Efes
foto olimpia milano
EA7 Olimpia Milano
71 73
Anadolu Efes Istanbul
EA7 Olimpia Milano: Ragland 14, Brooks 18, Gigli, Cerella 2, Melli, Meacham 3, Kleiza, James ne, Hackett 18, Samuels 16, Moss. All.: Banchi.
Anadolu Efes Istanbul: Balbay, Osman 5, Perperoglou 18, Saric 5, Draper 5, Kristic 8, Lasme 2, Korkmaz ne, Janning 5, Heurtel 10, Kilicli ne, Bjelica 15. All.: Ivkovic
SCORE: 73-71 (20-17, 34-36, 54-54).
ARBITRO: Arbitri: Hierrezuelo, Koromilas, Zashchuk.

Dopo quaranta minuti giocati con energia, intensità a Milano manca il guizzo finale che arriva ad un passo dalla prima vittoria casalinga nelle Top 16 di Eurolega ma il tiro da tre di Hackett viene sputato dal ferro nei secondi finali.  l'EA7 deve cedere 73-71 all'Anadolu Efes Istanbul. Senza capitan Gentile e James la squadra di Banchi resta sempre a contatto, ma i turchi sono più concreti nel finale.Ai padroni di casa non basta dunque un grande prova e quattro uomini in doppia cifra - 18 punti di Hackett e Brooks, 16 Samuels, 14 Ragland  per avere la meglio di un Anadolu Efes solido e maturo guidato al successo da Perperoglou e Bjelica, 18 e 15 punti rispettivamente. E' la quinta sconfitta in sei gare nella seconda fase e le speranze di passare il turno sono ormai appese alla sola matematica

La squadra di Banchi parte molto bene  con un 5-0 firmato Brooks e Ragland, ma Bjelica punisce. Samardo Samules si dimentica di difendere ma poi si fa perdonare in attacco con due canestri di fila, ma di nuovo Bejlica firma l' 11 pari primo time out.  Ragland incappa presto in due falli, Milano cala difensivamente, di conseguenza  gli errori si susseguono e  l' efes ne approfitta per andare sul più sei . Secondo time out 13-19. La prima sirena recita 17-20 per gli uomini di coach Ivkovic, con 8 punti di Bjelica. Il secondo quarto inizia con un canestro di samardo Samuels  ma in difesa subisce un po' troppo 19-24, l' Efes  potrebbe scappare via ma  arrivano la raffica di nove punti in fila diDaniel Hackett che porta Milano davanti 28-24. Il 5-0 di Heurtel rimette avanti l’Efes. Un match molto equilibrato con le due squadre che continuano a sorpassarsi  a vicenda Mecham firma il nuovo vantaggio milanese . Il secondo quarto si chiude a 36-34 per l'Olimpia con 13 punti - 9 in fila - di un bollente Daniel Hackett.

La ripresa parte con una serie di sorpassi e controsorpassi, un po' come nel secondo quarto,ma  nell'Efes si accende Perperoglou che infila un paio di triple. Un gioco da tre punti di Samuels dopo cinque punti consecutivi di Brooks permettono all’EA7 di salire avanti 50-47. Sul finire del quarto arriva uno scellerato fallo di Moss a 0,7” dalla fine regali i liberi del 54 pari a Perperoglu  Il quarto ed ultimo periodo è un'autentica battaglia, il clima si accende e anche il pubblico si fa notare con alcuni lanci di palle di carta in campo contro gli arbitri in seguito ad un fallo tecnico assestato per proteste a coach Banchi. Saric allunga a più quattro quando l’Olimpia ha un passaggio a vuoto in attacco, Ragland ricuce con un gioco da tre punti. . Risponde subito da campione Perperoglu con la tripla, ma Ragland accorcia sul -2 e Hackett con un gioco da tre punti fa 69-68 con due minuti da giocare.. Il finale è in volata: Qui l’Olimpia difende forte due volte, Hackett in entrata pareggia e con l’aggiuntivo sorpassa. Ma Bjelica risponde in entrata- Milano sotto 72-71 a 22" dal termine, affida la palla a Daniel Hackett che decide di accontentarsi di un tiro da tre invece che attaccare il canestro: ma la sua tripla questa volta è storta. Perperoglu fa 1-2 ai liberi , finisce il match 71-73. 

Turkish Airlines EuroLeague