Devin Smith letale da 3 punti, Sassari resta al palo

La Dinamo Sassari parte bene ma ben presto deve subire l'ondata gialla, trascinata da un Devin Smith autentico cecchino dalla distanza. Si salva solo Eyenga per i Campioni D'Italia, Haynes e Alexander assenti ingiustificati, Logan si sveglia tardi. La classifica è impietosa: ultimo posto ed ora si fa davvero dura.

Devin Smith letale da 3 punti, Sassari resta al palo
Maccabi Tel Aviv
79 63
Dinamo Sassari
Maccabi Tel Aviv : Devin Smith 22 punti Mbakwe 11 punti
Dinamo Sassari : Eyenga 21 punti

La Dinamo tradisce dallla lunga fistanza e subisce la terza sconfitta in tre gare in Eurolega contro il Maccabi Tel Aviv per 79-63. Il Banco Sardegna crolla nella ripresa contro un Maccabi tutt'altro che irresistibile, e i campioni d'Italia restano così al palo dopo tre turni di Eurolega.

Sassari parte bene con Varnado padrone del pitturato e un Haynes ispirato dall'arco (4-11), Smith e Ohayon con un parziale di 5-0 bucano la difesa sarda che esaurisce ben presto il bonus. Dopo un buon inizio Sassari si smarrisce in attacco e il Maccabi conquista diversi rimbalzi offensivi. Eyenga e Alexander permettono a Sassari di chiudere 15-17 la prima frazione. Il Maccabi è trascinato da un caldissimo Smith e un consistente Ohayon che costringono Sacchetti al time out ad inizio secondo quarto (22-20). Sassari accusa il colpo e fa fatica persino a riuscir a trovare un tiro. Ladersberg e Randle sentono l'odore del sangue, Eyenga prova a tamponare l'emorragia in attacco (29-24) ma l'ex Roma Mbakwe trova un gioco da 3 punti subito replicato da un Logan che si sblocca al 18° e poi serve due assist per Eyenga che rimette i Campioni D'Italia davanti (32-33) ma Smith è una sentenza dall'arco e porta gli israeliani all'intervallo lungo avanti 35-33.

Varnado ritorna prepotentemente in gara ma Randle risponde e assieme a Rochestie prova a mettere nuovamente in fuga gli israeliani, Eyenga ancora una volta cerca di tenere i suoi in gara praticamente da solo ma Smith vede una vasca da bagno al posto del canestro (48-43 al 26°), i biancoblu subiscono la pressione difensiva e il Maccabi con Ofoegbu che si iscrive al festival delle triple raggiunge la doppia cifra di vantaggio. Logan e Haynes continuano a essere dei fantasmi mentre Alexander forza diverse conclusioni (57-47). Nell'ultima frazione si segna poco nei primi 5 minuti, ma Ohayon e Mbakwe chiudono virtualmente la gara (63-49), Logan al 35° prova a mettersi in gara con 6 punti di fila ma il Maccabi amministra e gestisce la gara sino alla fine. Per i Campioni D'Italia è ultimo posto con un record pesantissimo di 0-3


Share on Facebook