Il Fenerbahce non fa sconti, il Real abdica tra le mura amiche!

Datome e Bogdanovic nel secondo tempo fanno scappare il Fenerbahce, che vincendo 63-75 raggiunge Cska e Laboral alle F4 di Berlino. Spagnoli travolti ed eliminati 3-0.

Il Fenerbahce non fa sconti, il Real abdica tra le mura amiche!
Real Madrid
63 75
Fenerbahce Ulker

Il Fenerbahce travolge a suon di triple nel secondo tempo il Real Madrid col punteggio di 63-75 e raggiunge le Final Four di Berlino eliminando i campioni in carica in sole 3 gare. Per la squadra di Obradovic grandi prove di Bogdanovic, Udoh e Datome con gli spagnoli che pagano la pessima serata al tiro da 3 e la lotta persa a rimbalzo.  Carroll e Dixon colpiscono dall’arco in un inizio partita che è la fotocopia di gara1, Reyes con 4 punti di fila fa 7-3, Kalinic e Udoh non fanno scappare gli spagnoli ma sono imprecisi dalla lunetta, Antic impatta (9-9). Il Real fatica a trovare punti nel pitturato mentre Dixon con 4 punti di fila porta avanti i turchi. Ci pensa Ayon con un rimbalzo di attacco a sbloccare l’attacco madrileno ma Udoh con un piazzato rende pan per focaccia. Nocioni e Kalinic chiudono il primo periodo sul 13-18.

Kalinic continua a colpire su una dormita difensiva madrilena, il Real non segna ma il Fenerbahce non ne approfitta sbagliando diverse conclusioni ghiotte (13-20) con un Bogdanovic da 0-6 al tiro. Ayon e Udoh riprendono a segnare per le rispettive squadre, Datome in penetrazione si sblocca ma nulla può su Nocioni e Rodriguez che con un parziale di 8-0 portano avanti il Real (25-24). Ci pensano Udoh e Antic dalla lunetta a riportare Il Fenerbahce avanti e Datome in sospensione porta il Fenerbahce ma Fernandez replica (27-30)

Fernandez e Ayon con un 5-0 di parziale riportano in vantaggio gli spagnoli (32-30) ma Dixon e Udoh non stanno a guardare. Il Real conquista diversi rimbalzi in attacco ma non concretizza e Bogdanovic finalmente si iscrive a referto in penetrazione e una bomba da 3 (32-39). Ayon fa 0/2 dalla lunetta e Bogdanovic è on fire. Datome e Dixon con due triple portano i turchi in doppia cifra di vantaggio (34-47). Ayon e Rodriguez provano a dare animo al Real ma Udoh e Kalinic non sono d’accordo e il Fenerbahce arriva all’ultimo mini intervallo sul 40-54.

Udoh dalla lunetta continua a non fallire, Rodriguez con un gioco da 4 punti ma Bogdanovic con un canestro in solitaria e una recuperata di Datome permettono al Fenerbahce di vedere il traguardo. Botta e risposta Maciulis-Datome da 3, ancora Bogdanovic con una tripla da lontanissimo fa +17 (49-66). Ma quando sembra finita il Real  con Llull e Carroll fa un parziale di 9-0 che riapre la gara, ma Datome con un palleggio, arresto e tiro spegne l’entusiasmo del pubblico madrileno (58-68) stoppando anche Carroll in contropiede. Bogdanovic e Udoh fanno partire i titoli di coda al 37° (58-72). Rodriguez mette a segno un'altra bomba ma il Fenerbahce gestisce il finale che si conclude sul 63-75 che fa abdicare il Real Madrid dopo un solo anno mentre i turchi per il secondo anno di fila eliminano i Campioni in carica (lo scorso anno il Maccabi) e raggiungono Cska e Laboral a Berlino nelle Final Four in programma il 13 e 15 maggio 2016.