Eurolega - La cenerentola Kuban raggiunge Berlino, il Barcellona crolla nell'ultimo quarto (81-67)

Con 13/25 da 3 e una prova mostruosa di Singleton (16+12) e Delaney (17) il Lokomotiv Kuban raggiunge le Final Four (lo attende il derby con il Cska) mentre per il Barcellona è la seconda eliminazione di fila ai playoff.

Eurolega - La cenerentola Kuban raggiunge Berlino, il Barcellona crolla nell'ultimo quarto (81-67)
Lokomotiv Kuban
81 67
Barcellona

Il Lokomotiv Kuban va a Berlino, il Barcellona ancora una volta si scioglie nel momento decisivo della stagione europea. Gara 5 è piena di fughe, rimonte, sorpassi e controsorpassi ma Singleton e Janning nel quarto quarto annichiliscono un Barcellona spumeggiante solo nel terzo periodo battendolo nella "bella" col punteggio di 81-67. I russi partono spediti con il 100% al tiro nelle prime 4 azioni (10-2), per i catalani Perperoglou è l’unico ad andare a segno prima che Tomic con un gancio morbido faccia 10-7, Randolph e Broekhoff però sono caldi (15-7). Satoransky non fallisce dall’arco e Perperoglou in contropiede riporta il Barcellona a un possesso di svantaggio (17-14) ma Voronov colpisce con un back-door  e una tripla chiude il parziale iberico. Randolph e Abrines chiudono la prima frazione sul 26-21.

Parziale di 7-0 Barcellona da parte di Dorsey, Abrines ed Oleson che con la sua proverbiale tripla porta avanti i blaugrana, Janning con un rimbalzo in attacco pareggia immediatamente (28-28). Dorsey commette nella stessa azione secondo e terzo fallo (antisportivo) e anche Lawal raggiunge presto la seconda penalità che consente al Lokomotiv di andare in lunetta con Singleton (33-28). Il Lokomotiv sfutta le amnesie del Barcellona per scappare a +10 grazie anche a una bomba di Delaney (42-32). Satoransky in contropiede va a segno ma Broekhoff fa 3/3 da fuori e Singleton continuano a far sanguinare la retroguardia di Xavi Pascual. Samuels con 4 punti di fila prova a dare ossigeno al Barcellona ma Delaney con il sesto canestro su 7 tiri tentati chiude un secondo periodo mostruoso per i padroni di casa col punteggio di 50-39.  

Navarro e Satoransky con tre bombe riaprono la gara (50-48) Randolph chiude il momento degli spagnoli con un tiro dalla media distanza, Tomic non fallisce dalla lunetta, Broekhoff però è una sentenza dall’arco (57-52) replicato da Perperoglou. Tomic con una schiacciata pareggia i conti al 27° e Navarro dalla linea della carità porta il Barcellona avanti 57-59. Perperoglou colpisce ancora da fuori, il Lokomotiv è alle corde mentre Broekhoff sbaglia il suo primo tentativo a fine terzo quarto che si chiude 58-62 per gli ospiti.

Abrines fa +5 ma Singleton con due bombe e un gioco da 3 punti ridà vigore al pubblico russo (68-64 al 34°). Il Barcellona non riesce a risolvere il problema e Janning realizza il 73-64 che rischia di chiudere la gara e mandare il Lokomotiv a Berlino. Oleson con 3 liberi fa 73-67 ma ancora Janning fa esplodere il palazzo con l’ennesima bomba dei padroni di casa e lo 0/2 di Tomic dalla lunetta sono segno inequivocabile di resa da parte degli spagnoli. Janning sigilla la vittoria per 81-67 che porta i russi a giocarsi il derby contro il Cska nella semifinale di Berlino mentre per il Barcellona, che subisce nel solo quarto periodo un parziale di 23-5, è la seconda mancata partecipazione consecutiva alle Final Four.

Dopo il grande mercato fatto in estate con gli arrivi di Perperoglou, Arroyo, Lawal, Samuels e Dorsey (quest'ultimo a stagione in corso) questa eliminazione può considerarsi un vero e proprio flop per la compagine catalana. 


Share on Facebook