Eurolega, settima giornata: Milano attende il Baskonia, Darussafaka alla prova CSKA Mosca

Partita cruciale per l'Olimpia, sfida nella sfida Gentile-Bargnani. La sorpresa turca ospita la capolista, Real Madrid-Panathinaikos e Maccabi Tel Aviv-Fenerbahce sfide interessanti.

Eurolega, settima giornata: Milano attende il Baskonia, Darussafaka alla prova CSKA Mosca
Eurolega, settima giornata: Milano attende il Baskonia di Bargnani, Darussafaka alla prova CSKA Mosca

Scatta una nuova tornata di gare in Eurolega. Si gioca questa settimana l'ottava giornata della regular season, in cui la classifica continuerà a delinearsi. L'unica cosa certa è che il CSKA Mosca non perderà il primo posto, acquisito vincendo tutte e sei le gare fin qui giocate e con grande autorità, guadagnando anche un vantaggio di due partite sul resto del plotone, divenuto particolarmente compatto alle spalle dei campioni in carica. E attenzione, in tal senso, alla EA7 Emporio Armani Milano, che questa sera affronterà il Baskonia Vitoria Gasteiz in una gara che potrebbe già diventare cruciale per il destino europeo della compagine meneghina. Gli uomini guidati da Jasmin Repesa hanno dato una raddrizzata al loro cammino europeo, con la convincente vittoria sull'Anadolu Efes, e ora si trovano in una fascia centrale della classifica che può dare sbocchi interessanti con il passare della competizione. I baschi si sono nettamente ripresi dopo l'avvio pessimo, e ora si trovano nel plotone delle seconde: sconfiggere Bargnani e compagni, per i biancorossi, non sarà facile. La giornata si aprirà con la sfida tra Anadolu Efes e Unics Kazan. Due formazioni che finora hanno raccolto solo due successi a testa, seppur con un tempismo diverso. I turchi, come detto, hanno perso l'ultima gara giocata la settimana scorsa al Forum, mentre i russi sono reduci da due belle vittorie in serie, tra cui quella clamorosa sul parquet del Fenerbahce: un tris potrebbe aprire spiragli interessanti.

Milano prova a fare gruppo per battere il Baskonia

La giornata odierna proseguirà con l'interessante sfida tra Brose Bamberg e Stella Rossa Belgrado. I tedeschi tornano sul proprio parquet dopo la gara persa al fotofinish a Istanbul contro il Darussafaka, e solo una vittoria può rendere meno impervia la strada verso la seconda fase della competizione. Dall'altra parte i serbi versano nelle stesse condizioni di Melli e compagni, con la vittoria che può essere l'unico modo per addolcire una classifica che si è già fatta critica dopo le prime sei giornate. Potrebbe dunque essere una partita ancor più equilibrata - e forse meno spettacolare - di quanto non fosse già in programma. La quarta e ultima gara odierna è quella che opporrà Maccabi Tel Aviv e Fenerbahce. I turchi vengono da due sconfitte difficili da digerire, nella forma e anche nel punteggio: sia contro l'Unics che sul parquet del Baskonia, i vice-campioni in carica hanno ceduto di schianto in maniera inspiegabile, e questa gara non può non offrire il riscatto. Dall'altra parte, però, gli israeliani hanno un bisogno vitale della vittoria che potrebbe consentire a Goudelock e compagni di rientrare in corsa per la qualificazione.

Datome proverà a mettersi il Fenerbahce sulle spalle
Datome proverà a mettersi il Fenerbahce sulle spalle

Il programma di domani si aprirà con una gara che sulla carta potrebbe apparire scontata, ma che in questa edizione è più avvincente che mai. Darussafaka contro CSKA Mosca, in un match che non cambierà nulla sul piano della classifica per i campioni in carica, comodamente in testa a punteggio pieno e con la consapevolezza di essere anche quest'anno la squadra da battere in campo continentale. Ma attenzione ai turchi, i quali stanno affrontando una stagione fantastica e fanno parte del gruppo delle seconde, proprio alle spalle della squadra guidata da coach Itoudis. Sarà anche un "ritorno a casa" per David Blatt, che per sei anni ha allenato la Nazionale russa, portando a casa l'oro europeo nel 2007, un bronzo quattro anni dopo e ancora un terzo posto alle Olimpiadi di Londra. La partita forse meno spettacolare e con meno aspettative, nel novero della settima giornata, è quella che opporrà lo Zalgiris Kaunas al Galatasaray. I lituani continuano a giocare un buon basket, ma anche a mancare l'appuntamento con la vittoria, avendone ottenuta una sola finora. Appuntamento con la vittoria che i turchi hanno conosciuto nello scorso turno di regular season, con il bel successo contro l'Olympiacos: chissà se basterà a trovare continuità alla squadra di Ataman.

Il Darussafaka va a caccia dell'impresa
Il Darussafaka va a caccia dell'impresa

In serata spazio alla sfida tra Olympiacos e Barcellona. Gli ellenici hanno bisogno di una vittoria che consenta loro di mantenere il contatto con le prime posizioni della classifica, visto anche il traffico che c'è davanti a loro (ben sei squadre appaiate al secondo posto), ma non sarà facile contro una squadra, quella catalana, che nonostante le difficoltà incontrate in questo avvio di stagione, si trova proprio in seconda piazza, con tre vittorie consecutive che hanno dato slancio ai blaugrana nelle ultime settimane. Il programma della settima giornata si chiuderà con la sfida del Barclays Center tra il Real Madrid e il Panathinaikos. Di fronte due squadre che compongono il pacchetto di mischia alle spalle della capolista CSKA. I blancos stanno tenendo un buon andamento, e anche la sconfitta patita proprio in terra russa - per un solo punto - ha fatto vedere dei segnali di crescita che potranno essere sfruttati con il proseguio della competizione. I supplementari hanno invece restituito la vittoria e il sorriso alla compagine greca, che sta provando ad assorbire e assimilare nel più breve tempo possibile gli schemi del nuovo coach Xavi Pascual. Proprio per lui sarà un derby, vista la sua lunga militanza sulla panchina del Barça.