Eurolega, lo Zalgiris Kaunas sorprende la Stella Rossa e fa il blitz

Inizio di gara firmato Milaknis, poi il ritorno dei serbi. Nel quarto periodo grande lavoro in difesa e precisione chirurgica dalla lunetta: grande vittoria per gli uomini di coach Jasikevicius.

Eurolega, lo Zalgiris Kaunas sorprende la Stella Rossa e fa il blitz
Eurolega, lo Zalgiris Kaunas sorprende la Stella Rossa e fa il blitz

Lo Zalgiris Kaunas riesce ad espugnare il Pionir, battendo la Stella Rossa Belgrado e raccogliendo la quarta vittoria in questa regular season di Eurolega. La compagine allenata da coach Sarunas Jasikevicius ha sfoderato le proprie armi migliori, facendosi trascinare da Milaknis nella prima parte di gara e soprattutto da Kavaliauskas in un quarto periodo in cui la difesa dei lituani ha fatto la voce grossa. Scivolone fuori programma per la compagine serba, che puntava molto su questa gara per lanciarsi definitivamente nella caccia ad un posto per il prossimo turno.

Si parte all'insegna dell'equilibrio, poi Milaknis apre il fuoco da fuori per ben due volte e sembra che lo Zalgiris possa andar via nel punteggio, nonostante conceda già diversi viaggi in lunetta agli avversari. La Stella Rossa subisce un parzialino firmato Lima, poi arriva la terza bomba del giocatore lituano alla quale risponde Bjelica. Tuttavia, Milaknis è inarrestabile: quarta tripla e +9 ospite. Poi entra in scena Motum con quattro punti in fila, i baltici sembrano inarrestabili e chiudono il primo quarto avanti 16-24, con Simonovic e Wolters che riducono il gap. È ancora Simonovic a mettersi sulle spalle i padroni di casa e a portarli a -6, poi segna anche Wolters e il possesso di distacco è uno solo. Ma lo Zalgiris torna a segnare nonostante l'assenza del caldissimo Milaknis: Kavaliauskas si accende, poi Motum commette un antisportivo che favorisce Simonovic. La Stella Rossa rimane a contatto grazie a Bjelica che ritrova la via del canestro: il suo layup apre un clamoroso parziale di 10-0, fermato neanche a dirlo dalla quinta bomba di Milaknis. Torna comunque a regnare l'equilibrio, Jovic si sblocca e fa chiudere ai suoi la prima metà di gara avanti per 44-42.

A Dangubic risponde la bomba di Pangos per il -1 Zalgiris in avvio di terzo quarto, poi le difese iniziano a lavorare davvero bene e il punteggio si cristallizza. Ci pensa Simonovic con la bomba che riporta avanti la Stella Rossa, ma alla quale replica Westermann. Padroni di casa che sembrano poter prendere il comando delle operazioni grazie ancora a Dangubic, stavolta da fuori: la sua seconda bomba rimette i lituani a distanza dop un mini-break di 4-0. Non riesce a nessuna delle due squadre la fuga che, ad esempio, era stata messa in atto dagli ospiti nel primo quarto, anzi arriva un 6-0 che riporta avanti proprio i baltici. Wolters replica con cinque punti in fila, Lekavicius si scuote e pareggia a quota 66 per la fine del terzo quarto. L'ultimo periodo si apre con la bomba di Lekavicius, poi un break di 4-0 firmato Wolters. Attacchi abbastanza fermi nei primi possessi, si segna solo dalla lunetta e dunque l'equilibrio permane. Lo Zalgiris tenta un piccolo allungo con Kavaliauskas che si mette l'attacco sulle spalle. La Stella Rossa ritrova Jenkins per il finale, ma è ancora il lituano a segnare per il +7. Wolters sblocca il tabellino per i serbi, poi la terza tripla di Dangubic rianima il Pionir in vista degli ultimi possessi. Il vantaggio dei baltici, torna ad aumentare per via della precisione in lunetta di Ulanovas, poi Jankunas stoppa Lazic e di fatto la gara si chiude qui.

STELLA ROSSA BELGRADO - ZALGIRIS KAUNAS 79-88 (16-24, 44-42, 66-66)

STELLA ROSSA - Wolters 15, Dangubic 16, Mitrovic, Lazic, Simanic ne, Dobric ne, Simonovic 16, Jenkins 5, Guduric 1, Jovic 4, Kuzmic 3, Bjelica 19.

ZALGIRIS - Pangos 5, Lekavicius 6, Valinskas ne, Westermann 7, Seibutis 2, Motum 9, Jankunas 2, Javtokas ne, Milaknis 19, Lima 4, Kavaliauskas 20, Ulanovas 14.