Eurolega - Galatasaray cade a Vitoria, Baskonia si impone 69-62

Altro successo casalingo per i Baschi, che infilano la sesta vittoria stagionale e si confermano sorpresa positiva di questa Eurolega. Inutili i tentativi di rimonta di Guler e compagni, che lontano da casa sembrano proprio non riuscire a ingranare e rimangono a secco di vittorie.

Eurolega - Galatasaray cade a Vitoria, Baskonia si impone 69-62
Eurolega - Galatasaray cade a Vitoria, Baskonia si impone 69-62
Baskonia
69 62
Galatasaray
Baskonia: LARKIN 7, BARGNANI 9, VOIGTMANN 13, HANGA 5, SEDEKERSKIS, BEAUBOIS 13, BLAZIC 8 ,DIOP 7, TILLIE 6, SHENGELIA 1, BUDINGER, LUZ. ALL: ALONSO.
Galatasaray: PRELDZIC 3, MICOV 6, TYUS, KORKMAZ, THOMPSON 4, SCHILB 16, PLEISS 16, DAYE 2, GULER 8, DIEBLER 3, DENTMON 4, KOKSAL. ALL: ATAMAN.
SCORE: 1Q: 22-9; 2Q: 14-23; 3Q: 18-16; 4Q: 15-14.
ARBITRO: RYZHYK, BORYS (UKR), LATISEVS, OLEGS (LAT), GKONTAS, SPIROS (GRE)
NOTE: INCONTRO VALEVOLE PER LA FASE A GIRONI DELL'EUROLEGA 2016/17. SI GIOCA ALLA FERNANDO BUESA ARENA. INIZIO ORE 21.

Non sono sufficienti al Galatasay di Ergin Ataman le ottime prestazioni di Pleiss e Schilb per ottenere un successo che sarebbe stato importantissimo nella trasferta di Vitoria. Passano Larkin e compagni, che confermano ancora una volta il fattore campo e riescono a respingere il ritorno degli ospiti, ancora in partita a poco più di un minuto dal termine. Turchi che ancora una volta soffrono il mal di trasferta e dopo 4 vittorie consecutive tornano alla sconfitta lontano dalle mura amiche. Buone per Baskonia le prestazioni di Voigtmann e Beaubois, autori entrambi di tredici punti. Tra le fila dei padroni di casa degna di nota anche la prestazione di Tillie che in uscita dalla panchina mette a referto sei punti e ben undici rimbalzi.

Alonso schiera il solito Larkin in regia con Hanga e Blazic sul perimetro. Shengelia con Voigtmann a completare il quintetto titolare. Risponde Ataman con Guler a guidare la squadra e Micov e Pleiss sotto canestro. Esternamente agiscono Koksal e Schilb.

Ritmo alto in avvio. Diversi errori in attacco da ambo le parti portano ad un solo canestro di marca turca nei primi tre minuti. E’ in questo momento che il Baskonia alza la pressione ed entra in partita, con un ottimo Voigtmann che prende per mano i compagni: nove punti per il centro tedesco danno il via all’allungo dei suoi. Galatasaray che a metà primo quarto ha già esaurito il bonus e soffre incredibilmente a rimbalzo: coach Ataman è costretto a chiamare il time out per provare a dare una scossa ai suoi; tentativo che fallisce miseramente. Negli ultimi quattro minuti del primo periodo la squadra di Alonso è perfetta in difesa ed efficace in attacco: 11-3 di parziale con un ottimo Beaubois che entrando dalla panchina mette a segno due triple (22-9).

Il secondo quarto inizia sulla falsariga del primo. Entrambe le squadre creano poco in attacco nella prima fase, Diop in grande spolvero a rimbalzo mette a segno quattro punti in rapida successione. Nel momento del bisogno Larkin confeziona assist per i compagni e il Baskonia mantiene invariato il distacco. L'orgoglio dei turchi esce alla distanza: due triple in fila di Diebler e Guler danno la carica agli ospiti, mentre Blazic e compagni si rilassano troppo. Pleiss infila otto punti, mentre solo 2 punti negli ultimi quattro minuti per i baschi firmati Tillie. All'intervallo lungo è soltanto +4 Baskonia (36-32) e il match tutt’altro che chiuso.

Finalmente in campo Bargnani a inizio ripresa. L’inizio del centro italiano non è decisamente dei migliori: il mago si rende protagonista di due falli in attacco, con i turchi che prendono coraggio nonostante i ritmi siano piuttosto bassi. Schilb e Pleiss risultano immarcabili e portano per la prima volta il Galatasaray in vantaggio dopo un break di 0-8. Dal time out chiamato da Alonso esce un Bargnani rigenerato: sette punti in fila, tre falli causati e inerzia ribaltata ancora. Il palazzetto si scalda e trascina i padroni di casa: altro parziale Baskonia con Larkin sugli scudi. Dall’altra parte l’unico a provare una reazione è il solito Pleiss ma non basta, a fine terzo il punteggio è di 54-48.

Baschi che cercano di addormentare il gioco e rimangono in controllo della partita nei primi minuti dell’ultimo quarto. Dopo un primo parziale di 6-0 i turchi non alzano bandiera bianca e con una tripla di Schilb accorciano e cercano le energie per la rimonta. Un paio di errori banali in attacco di Beabouis e Bargnani permettono un rientro insperato: Guler da tre punti e Micov riaprono il match e a 1.16 dalla fine il distacco è di soli 3 punti, mentre Alonso richiama i suoi in panchina per riordinare le idee. Al rientro in campo gli ospiti falliscono gli ultimi tentativi e Beaubois si riscatta e risulta decisivo con due canestri nel finale che chiudono i giochi definitivamente e sanciscono il 69-62 finale.