Eurolega: Milano cerca l'impresa contro il CSKA Mosca

Undicesimo turno con la capolista che sbarca al Forum. Real e Fenerbahce a caccia di punti in casa contro Zalgiris Kaunas e Stella Rossa.

Eurolega: Milano cerca l'impresa contro il CSKA Mosca
Eurolega: Milano cerca l'impresa contro il CSKA Mosca

Undicesima giornata di regular season in Eurolega, per un menu decisamente ricco e questa volta spalmato su tre giorni di grande pallacanestro. Il via è previsto questa sera con la sfida tra il Maccabi Tel Aviv e il Brose Bamberg. Posizione di assoluto prestigio per la compagine israeliana, la quale fa parte del pacchetto di mischia alle spalle delle prime quattro della classe in classifica. Una vittoria potrebbe ulteriormente migliorare la posizione in classifica per Goudelock e compagni, anche se di fronte ci sarà una squadra davvero tosta, a dispetto dell'ultima posizione fin qui occupata dopo le prime dieci partite. I tedeschi hanno vinto appena due gare finora, a testimonianza del fatto che manca senza dubbio il killer instinct ad una squadra comunque ben composta e ben allenata, e che con un pizzico di attenzione e di fortuna in più potrebbe avere ben altra classifica. Tra le gare del giovedì, spicca senza dubbio quella tra EA7 Emporio Armani Milano e CSKA Mosca. I meneghini continuano a vincere in campionato ma finora stentano in Eurolega, con tre sconfitte consecutive che hanno ridimensionato il cammino fatto in avvio. E poi c'è la gatta Gentile da pelare, per valutare anche la reazione del gruppo e dell'ambiente alla notizia della partenza del capitano. Di fronte, inoltre, ci sarà la formazione campione in carica nonchè capolista del girone con ben nove vittorie fin qui accumulate: mancherà ancora De Colo, ma la classe dei russi è evidente.

Il giovedì partirà con il match tra Fenerbahce e Stella Rossa Belgrado. I turchi sono reduci da una bella reazione, che ha avuto come apice la vittoria nella sfida punto a punto con il Real Madrid che ha regalato il ritorno in seconda posizione proprio al fianco dei blancos. Si rimane davanti al pubblico amico per affrontare una squadra in buone condizione con del talento tra le proprie fila, ma che nell'ultimo turno è stata sorpresa nella sfida casalinga contro il redivivo Zalgiris Kaunas, pertanto Datome e compagni dovranno fare i conti con una squadra che è alla chiara ricerca di un riscatto. A chiudere il programma odierno sarà proprio il Real Madrid, che dopo la terza sconfitta di misura patita in questa prima parte di regular season cerca di rifarsi, e lo farà davanti al proprio pubblico, dove il percorso è quasi netto. Si giocherà proprio contro lo Zalgiris Kaunas, che sul caldo parquet del Pionir ha portato a casa una settimana fa la quarta vittoria in questo cammino complicato almeno in avvio. I blancos hanno bisogno di una vittoria per mantenere il margine sulle inseguitrici e per non perdere il passo del Fener, mentre i lituani di coach Jasikevicius - che più di una volta ha banchettato a Madrid con la canotta del Barça - proveranno a prenderci gusto con le vittorie di peso in trasferta.

Proprio il Barcellona, ex squadra da giocatore di Jasikevicius, aprirà il programma del venerdì con la sfida sul parquet dell'Anadolu Efes Istanbul. I turchi sembrano essere riusciti a risollevarsi dopo un inizio a dir poco traumatico di questa regular season, al punto da arrivare quasi alla zona delle prime otto posizioni della classifica, quelle che regaleranno il pass per i quarti di finale. Dall'altra parte, però, c'è la formazione blaugrana che non sembra riuscire a trovare il ritmo giusto per restare in pianta stabile in "zona playoff", anche a causa di qualche problema fisico che sta rendendo molto complicata la prima stagione alla guida dei catalani per coach Bartzokas. A seguire si passerà ad Oaka, per la sfida tra Panathinaikos e Galatasaray. Davvero molto importante la risalita in classifica per la compagine ellenica, che ora è stabilmente in quinta posizione e sembra aver trovato ritmo e gioco tali da poter tornare ad essere una seria candidata ad arrivare in fondo a questa competizione. Il mix di giovani e veterani funziona, e il calendario regala un turno sulla carta favorevole, visto che ad Atene arriverà la compagine di coach Ataman, ancora incapace di staccarsi dal fondo della classifica, seppur non all'ultimo posto come in gran parte di questo avvio di competizione.

Molto interessante l'altra sfida che si giocherà nella capitale greca, e che metterà di fronte l'Olympiacos e l'Unics Kazan. Entrambe reduci da una vittoria nel turno disputato la scorsa settimana: gli ellenici hanno superato in trasferta il Darussafaka con una grande prova difensiva, mentre l'attacco dei russi ha letteralmente demolito le poche certezze con cui Milano aveva effettuato la lunga trasferta. Proprio l'entusiasmo ritrovato dalla compagine russa potrebbe essere il principale nemico per gli ellenici di Daniel Hackett, i quali hanno comunque mantenuto una certa compattezza e la regolarità di risultati che serve per mantenere, almeno per il momento, il quarto posto in classifica alle spalle delle tre regine di Eurolega (CSKA, Real e Fener). Gli ospiti, dal canto loro, cercheranno il blitz che vale un sensibile riavvicinamento alle prime otto della classe. Prime otto tra le quali annoveriamo Baskonia Vitoria Gasteiz e Darussafaka, con le quali completeremo il nostro giro d'Europa. I baschi si sono stabilizzati nei piani alti della classifica, avendo trovato quella compattezza necessaria e che sembrava mancare in avvio di stagione. Bargnani e compagni se la vedranno però con una formazione imprevedibile, che si presenterà in Spagna con uno dei migliori attacchi della competizione, e con una guida tecnica navigata come quella di David Blatt. Potrebbe essere questa, dunque, una delle gare più interessanti di giornata.


Share on Facebook