Eurolega - Olympiacos corsaro in Lituania: battuto lo Zalgiris 75-88

Spanoulis, Papanikolau e compagnia bella ottengono l'ottava vittoria in Eurolega, tenendo così il passo di Real Madrid e Baskonia, in attesa del Fernebache. Zalgiris invece sempre più in fondo alla classifica, con 4 vittorie e 8 sconfitte

Eurolega - Olympiacos corsaro in Lituania: battuto lo Zalgiris 75-88
Eurolega - Olympiacos corsaro in Lituania: battuto il Zalgiris 75-88

L'Olympiacos fa il colpaccio in Lituania: i greci vincono in casa dello Zalgiris per 88-75. 

LA PARTITA

Alla Zalgiris Arena, va in scena una bellissima partita tra lo Zalgiris stesso e l’Olympiacos, valevole per la dodicesima giornata di Eurolega. Un match molto bello e importante, perché le due squadre sono arrivate all’appuntamento con un record opposto, 4-7 i lituani e 7-4 i greci, che non preclude né assicura la propria posizione in classifica.

L’avvio di partito è subito molto intenso. I padroni di casa, scesi in campo con Pangos – Westermann – Seibutis – Jankunas – Lima, non hanno alcuna intenzione di fungere da vittima sacrificale anzi, hanno tanta voglia di portare a casa il match. D’altra parte gli ospiti, il cui quintetto iniziale è formato da Birch – Spanoulis – Printezis – Papanikolau – Mantzaris, sanno quanto difficile sia imporsi in casa dello Zalgiris, e quanto importante sarebbe portare a casa una vittoria per tenere il passo delle primissime della classe. Ne esce così una partita molto equilibrata, fin dai primi possessi. Spanoulis e Printezis sono attivi fin dai primissimi minuti, così come lo sono anche Jankunas e Motum, che in uscita dalla panchina risulta determinante con le sue triple.Primo e secondo quarto si chiudono così con i greci di poco in vantaggio, 42 – 40, con il match che quindi si decide negli ultimi 20 minuti.

Alla ripresa dei giochi, la squadra di Sfairopoulos entra male sul terreno di gioco, perdendo quattro palle in appena 3 minuti e mezzo di gioco. Le tante distrazioni degli ospiti permettono allo Zalgiris di riportarsi avanti grazie ad un ottimo giro palla. Non appena però le turnovers diminuiscono, l’Olympiacos ricaccia indietro gli avversari, aumentando le percentuali da tre prima con Papanikolau, poi con Spanoulis e Printezis.

Si arriva così agli ultimi 10 minuti di gioco: il tabellone recita 63 – 60 ancora in favore dei greci, che, al contrario di quanto fatto nel terzo quarto, cominciano bene, soprattutto dal punto di vista realizzativo. Sebbene infatti il gioco espresso non sia di alto livello, Spanoulis e compagni riescono più volte a trovare il fondo della retina. Dall’altro lato, i lituani tentano di cucire lo svantaggio ma non riescono più a trovare punti come prima. L’Olympiacos riesce dunque ad aumentare il proprio margine, portandolo ad 8 punti. Questo, nonostante i disperati tentativi finali dello Zalgiris, rimane tale fino a fine partita quando, al suono della sirena, il punteggio recita 75 – 88 in favore dei greci. 

Turkish Airlines EuroLeague