Eurolega, l'Olympiakos inanella la quarta vittoria contro la Stella Rossa (73-65)

I greci dominano in lungo e in largo senza dare alcuna possibilità di rimonta alla squadra ospite, che riesce nel finale a ricucire fino alle otto lunghezze di svantaggio. Tra i padroni di casa spicca la prestazione di Lojeski (18 punti), mentre ai serbi non basta un Jovic da 16 punti.

Eurolega, l'Olympiakos inanella la quarta vittoria contro la Stella Rossa (73-65)
Olympiacos - Stella Rossa
Olympiakos
73 65
Stella Rossa
Olympiakos: Green 15 (4/6;1/2;4/6) Birch 1 (0/1;1/2 TL) Young 2 (1/3) Toliopoulos Papapetrou 2 (1/3;0/1) Spanoulis 5 (1/2;0/2;3/4) Agravanis 9 (2/3;1/5;2/2) Milutinov 11 (4/6;3/4 TL) Papanikolaou 5 (2/5;0/1;1/2) Mantzaris 3 (1/2 3P) Lojeski 18 (2/3;4/6;2/2) Athinaiou 2 (1/1;0/1)
Stella Rossa: Wolters 4 (2/3;0/2) Dangubic 4 (2/3) Mitrovic 2 (1/5;0/1) Lazic (0/1 3P) Dobric 1 (1/3 TL) Simonovic 4 (2/4;0/4) Jenkins 5 (0/4;1/3;2/2) Guduric 12 (4/7;0/1;4/4) Jovic 16 (5/9;1/4;3/3) Kuzmic 13 (5/11;3/3 TL) Bjelica 4 (1/2;0/1;2/2)
SCORE: 22-18; 45-34; 56-43. Tiro da 2p: Olympiakos (18/33) Stella Rossa (22/48). Tiro da 3p: Olympiakos (7/20) Stella Rossa (2/17). Tiri liberi: Olympiakos (16/22) Stella Rossa (15/17). Rimbalzi: Olympiakos 36 Stella Rossa 35

L'Olympiacos non sbaglia e batte con relativa facilità la Stella Rossa conseguendo la quarta vittoria consecutiva. Sfairopoulos per non fallire l'appuntamento col successo si affida a Spanoulis e Mantzaris in cabina di regia, con Papanikolaou ed Agravanis ad affiancare sotto le plance Milutinov. Dall'altra parte Radonjic sceglie un quintetto composto da Jenkins nel ruolo di play, con Jovic al suo fianco, Dangubic e Mitrovic sulle ali con Kuzmic sotto canestro. 

                                                   LA GARA

1° QUARTO

Milutinov apre la partita con un appoggio a tabellone, a cui risponde Mitrovic con un'ottima penetrazione a canestro. Papanikolaou col piazzato porta in vantaggio i padroni di casa, che vengono però nuovamente raggiunti da Dangubic, il quale si rende poi autore di una stoppata su un'iniziativa di Papanikolaou. Jenkins con la tripla porta per la prima volta avanti i serbi, ma Agravanis con un piazzato fissa il nuovo vantaggio dei padroni di casa. Sfairopoulos, per migliorare la fase difensiva dei suoi, chiama il time-out. Alla ripresa del gioco Agravanis allunga andando a segno dal perimetro, poi Green si rende autore di ben 5 punti consecutivi, ma a chiudere il quarto è Bjelica che con un tiro da dentro l'area fissa il punteggio sul 22-18 per i padroni di casa.

2° QUARTO

Lojeski inizia la seconda frazione di gioco con una tripla, seguito da Young che va a segno dal pitturato. Wolters col piazzato ferma il buon momento dei greci, che però tornano a segnare con un nuovo canestro da oltre l'arco realizzato da Lojeski. La guardia americana dell'Olympiakos (Lojeski) continua ad andare a segno dal perimetro e Radonjic non può far altro che chiamare il time-out. Il minuto di sospensione non giova a nessuna delle due squadre ed allora Sfairopoulos decide di fermare il gioco per evitare che i suoi continuino a forzare le giocate offensive. La Stella Rossa torna a serrare le linee di difesa con la stoppata di Kuzmic su Papapetrou, ma dall'altra parte fa lo stesso Birch su Jenkins. Spanoulis allunga in favore dei padroni di casa con un piazzato ed allora Radonjic non può far altro che chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione è Wolters ad andare a segno dal pitturato costringendo Sfairopoulos a fermare il gioco. Chiude il quarto Agravanis con il "jump shot" che vale il 45-34 in favore dell'Olympiakos all'intervallo.

3° QUARTO

I padroni di casa partono fortissimi ad inizio di terzo quarto con Spanoulis che va a segno dalla lunetta, poi Milutinov rafforza il vantaggio dei greci con una stoppata su Kuzmic. Mantzaris fortifica il buon momento dell'Olympiakos con la tripla che vale il +16 (50-34), ma subito dopo si rende autore di un fallo antisportivo che manda in lunetta Jenkins, il quale segna i primi due punti della frazione in favore della Stella Rossa. I serbi però confermano tutti i limiti offensivi palesati nel primo tempo, infatti Dangubic si fa stoppare da Milutinov, poi Bjelica complica le cose commettendo un fallo antisportivo, di cui Papanikolaou non approfitta facendo solamente 1/2 dalla lunetta. Sfairopoulos, nonostante il buon momento dei suoi, decide di chiamare il time-out per migliorare ulteriormente le azioni d'attacco condotte dalla sua squadra. Il minuto di sospensione però giova ai serbi che riescono con Jenkins a stoppare l'iniziativa di Young. Lo stesso centro americano dei greci restituisce il favore poco dopo stoppando Mitrovic e sigillando così il risultato alla fine del terzo quarto sul 56-43 in favore dei padroni di casa.

4° QUARTO

L'ultima frazione di gioco si apre con una nuova tripla di Lojeski, seguito da Young che consolida il vantaggio dei greci con una stoppata su Guduric, il quale con un piazzato segna i primi due punti della frazione in favore dei serbi. Green attacca il canestro portando a 15 le lunghezze di vantaggio per i greci ed allora Radonjic decide di fermare il gioco. Alla ripresa Jovic con la tripla riporta la Stella Rossa a solamente dieci punti di distanza e Sfairopoulos ritiene per questo di chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione Green va a segno dalla lunetta sigillando il risultato sul 71-62 per i padroni di casa e Radonjic non può far altro che fermare nuovamente il gioco. Nel finale Papapetrou e Jovic aggiornano il tabellino con due canestri da dentro l'area, ma è Dobric a chiudere la partita andando a segno dalla lunetta e fissando il punteggio sul 73-65 per l'Olympiakos.

Una vittoria, quella dei greci, ottenuta grazie ai 18 punti di Lojeski, ai 15 di Green e agli 11 di Milutinov. Per la Stella Rossa non bastano i 16 punti di Jovic, i 13 di Kuzmic ed i 12 di Guduric. L'Olympiakos avrà l'opportunità di confermarsi contro il Bamberg nel prossimo turno, mentre la Stella Rossa sarà impegnata nella difficilissima sfida al Real Madrid.

Turkish Airlines EuroLeague