Eurolega: ultimo turno prima di Natale, Milano va a Barcellona. Big match CSKA-Fenerbahce

L'Olimpia cerca di scacciare la crisi in terra catalana. Si gioca il remake della finale della scorsa edizione, il Real Madrid fa visita alla Stella Rossa.

Eurolega: ultimo turno prima di Natale, Milano va a Barcellona. Big match CSKA-Fenerbahce
Eurolega: ultimo turno prima di Natale, Milano va a Barcellona. Big match CSKA-Fenerbahce

La Eurolega non si ferma nemmeno sotto le feste, e si prepara a vivere la giornata numero 14 di regular season. Una classifica che si è praticamente divisa in due tronconi quando siamo ormai vicini al giro di boa, e un turno che si aprirà con un attesissimo derby in quel di Istanbul. Da una parte il Galatasaray, dall'altra l'Anadolu Efes. Entrambe le squadre hanno iniziato la settimana con delle brutte sconfitte, con la formazione di coach Ataman che mantiene l'ultima posizione - seppur in coabitazione con altre tre squadre - e quella guidata da Perasovic che per il momento è ottava e punta a mantenere quantomeno questa posizione fino alla fine della regular season. Gara dall'esito incerto, non la stessa cosa che potremmo pensare della sfida del Pionir tra la Stella Rossa Belgrado e il Real Madrid. La formazione serba ultimamente non è riuscita a sfruttare il fattore campo, anche se proprio in casa è arrivata l'unica vittoria nelle ultime cinque partite in campo internazionale. Dall'altra parte ci sono i blancos di coach Laso, che con la travolgente vittoria sul Bamberg ha cancellato la sconfitta della scorsa settimana sul parquet del Darussafaka. Secondo posto consolidato, ora è arrivato il momento di provare a staccare le rivali.

Un po' d'Italia nelle gare di questa sera, con la sfida tra Brose Bamberg e Olympiacos. Purtroppo non ci sarà la sfida a distanza tra Melli e Hackett, visto l'infortunio di quest'ultimo, ma ci sarà certamente la voglia da parte della formazione tedesca di riscattarsi, dopo la netta sconfitta sul parquet di Madrid. In ogni caso non sarà facile, visto che dall'altra parte la formazione ellenica è davvero lanciatissima, come dimostra l'aggancio al secondo posto proprio nei confronti dell'ultimo avversario della squadra di coach Trinchieri. Da entrambe le parti c'è la voglia di festeggiare nel migliore dei modi il Natale, e anche Spanoulis e compagni potrebbero trovare delle forti difficoltà ad espugnare la Germania. Qualche minuto dopo verrà alzata anche la palla a due nella sfida tra Zalgiris Kaunas e Unics Kazan. I lituani di coach Jasikevicius sono reduci dalla bella vittoria sul parquet dell'Anadolu Efes e vorrebbero continuare su questa falsariga che, intanto, ha staccato la formazione baltica dall'ultima posizione in classifica. Di fronte ci sarà la compagine russa, che ha vinto le ultime due partite giocate tra le mura amiche (contro Milano e Galatasaray) ma continua a non trovare lo sprint necessario per iniziare a fare punti anche lontano da casa. La sfida in terra lituana potrebbe vedere la svolta per Colom e compagni.

Passiamo alla giornata di domani, che vedrà il suo clou proprio in avvio. Alla Megasport Arena, infatti, si affronteranno il CSKA Mosca e il Fenerbahce. Continua a non trovare sosta il cammino dei campioni in carica, i quali hanno raccolto la dodicesima vittoria stagionale in campo continentale e ora puntano a vincere quello che è il remake della finale della scorsa edizione. Situazione decisamente diversa rispetto a sette mesi fa, visto che tra le fila di coach Itoudis mancheranno ancora De Colo e Teodosic. Tuttavia, sono cambiate anche alcune cose tra le fila dei turchi, i quali sono reduci dalla sconfitta interna nel derby contro il Darussafaka e vogliono reagire per risalire rispetto all'attuale quinta posizione. Pochi minuti dopo si giocherà proprio ad Istanbul, dove lo stesso Darussafaka proverà a proseguire l'operazione risalita in classifica. Attualmente la formazione di coach Blatt sarebbe qualificata ai quarti di finale, ma per consolidare il proprio status in vista del Natale dovrà battere il Maccabi Tel Aviv. La compagine israeliana ha creato più di un grattacapo proprio alla capolista, e il processo di crescita di Goudelock e compagni è evidente anche nei risultati precedenti.

Partita di cartello quella in programma domani sera ad Oaka. Di fronte il Panathinaikos e il Baskonia Vitoria Gasteiz. La formazione di coach Pascual sta  continuando a ottenere risultati importanti, e il successo di ieri sera sul parquet di Milano ha confermato le buone condizioni di forma della formazione greca. Dall'altra parte c'è la compagine basca, che con il successo nel derby spagnolo contro il Barcellona ha confermato la propria presenza in seconda posizione. Sarà una partita da non perdere e aperta a tutti i risultati, considerando anche che la formazione iberica, rafforzata dal recente ritorno a Vitoria di Pablo Prigioni, può fare male anche lontano dalle mura amiche. Chiudiamo il nostro ultimo giro d'Europa prima del Natale con la sfida tra Barcellona ed EA7 Emporio Armani Milano. Si affrontano le squadre che hanno rispettivamente segnato meno e subito più punti. Ma si affrontano anche due squadre in chiara difficoltà e in crisi d'identità, perciò è difficile stabilire quale potrebbe uscire vincitrice dalla sfida del Palau Blaugrana. Da una parte coach Bartzokas potrebbe complicare ulteriormente il cammino dei meneghini con una vittoria, mentre dall'altra parte sembra esserci la voglia di arrivare al Natale per dare il via ad alcune riflessioni.


Share on Facebook