Eurolega - Milano con il Barça per l'onore, ostacolo Darussafaka per il Real Madrid

Otto giornate alla fine, merengues che con una vittoria potrebbero essere già ai quarti. Il CSKA attende il Maccabi, sfida affascinante tra Fenerbahce e Olympiacos.

Eurolega - Milano con il Barça per l'onore, ostacolo Darussafaka per il Real Madrid
Eurolega - Milano con il Barça per l'onore, ostacolo Darussafaka per il Real Madrid

Torna in campo l'Eurolega, dopo una settimana di pausa che ha visto le sedici protagoniste impegnate in altre competizioni. Otto giornate alla fine della regular season, ventitreesimo turno che inizierà con la sfida tra CSKA Mosca e Maccabi Tel Aviv. La formazione campione in carica sembra aver ritrovato il ritmo giusto proprio dopo aver subìto il sorpasso in testa alla classifica da parte del Real, e ora che è la seconda piazza quella occupata dagli uomini di coach Itoudis, l'obiettivo diventa il controsorpasso. Gli israeliani sembrano ormai essere giunti alla Megasport Arena con il ruolo di vittima sacrificale: sono ben tre le vittorie di distanza dall'ottavo posto, difficile pensare a una rimonta che valga l'accesso ai quarti. A seguire sul parquet gli sconfitti della finale di Berlino, quel Fenerbahce che riceverà la visita dell'Olympiacos. Si tratta di un vero e proprio scontro diretto, visto che la compagine turca è quarta in classifica e ha messo nel mirino il tandem fermo in seconda piazza, composto proprio dagli ellenici oltre che dal CSKA. Una partita da non fallire per Datome e compagni, i quali potrebbero già questa sera mettere in ghiaccio la qualificazione ma vorranno anche avvicinarsi alle primissime posizioni.

Poche ambizioni ma soprattutto la voglia di riprendere il feeling con l'Europa per la EA7 Emporio Armani Milano, che questa sera al Mediolanum Forum se la vedranno con il Barcellona. L'ultima posizione occupata dalla compagine fresca vincitrice della coppa Italia non consente di mantenere troppe speranze di dare l'assalto al treno che porta ai quarti di finale di Eurolega, ma contro la formazione catalana c'è la grande ambizione di portare a casa una vittoria di prestigio, fermo restando che anche i blaugrana cercano la vittoria. Navarro e compagni hanno, sul parquet dei campioni d'Italia, praticamente l'ultima occasione per riagganciarsi al treno per la fase a eliminazione diretta. Il programma del giovedì sera si chiuderà con la sfida tra Stella Rossa Belgrado e Galatasaray. La formazione serba ha ormai preso la corsa giusta per tentare una qualificazione ai quarti di finale, certamente non pronosticata alla vigilia di questa Eurolega. Tuttavia, Simonovic e compagni non possono permettersi passi falsi, visto che il nono posto dista una sola vittoria. Un assist importante lo dà il calendario, visto che i turchi di coach Ataman sono ultimi insieme a Milano e Unics, e difficilmente possono rappresentare un ostacolo per i padroni di casa, che al Pionir sono quasi insuperabili.

Il programma del venerdì si apre con una partita infuocata, quella che metterà di fronte l'Anadolu Efes Istanbul e il Baskonia Vitoria Gasteiz. La compagine turca, grazie alla vittoria di due settimane fa contro Milano dopo una clamorosa rimonta, ha ritrovato le speranze di qualificarsi tra le prime otto e vorrà certamente sfruttare un turno casalingo che può rivelarsi importante, proprio perchè si tratta di uno scontro diretto. I baschi di coach Alonso, infatti, si trovano in sesta posizione con una sola vittoria di vantaggio sui rivali di giornata, i quali con un successo andrebbero all'aggancio e soprattutto andrebbero a mettere più squadre tra sè e la deadline per qualificarsi. Brose Bamberg e Zalgiris Kaunas daranno invece vita a una delle gare più interessanti, con un occhio alla classifica ma anche con la possibilità di vedere sul parquet due modi diversi di vedere il basket. Il focoso Trinchieri contro il metodico Jasikevicius, il talento della formazione tedesca contro gli schemi ai limiti dell'estremo della compagine lituana. Chi vince può continuare a sognare di giocarsi un posto ai quarti di finale.

Partita sulla carta senza grosse difficoltà di pronostico, quella tra il Panathinaikos e l'Unics Kazan. Quinta posizione e piazzamento che al momento sembra stabile per gli uomini guidati da Xavi Pascual, i quali hanno la possibilità di attentare anche al quarto posto in caso di vittoria, tenendo a distanza di sicurezza quelle posizioni che porterebbero a una eliminazione che al momento è difficile da prevedere. Anche perchè i russi non dovrebbero rappresentare un ostacolo difficile da superare per gli ellenici, considerando un'ultima posizione che non lascia molto spazio alle speranze di qualificarsi al turno a eliminazione diretta. A chiudere la giornata di Eurolega ci penserà la squadra che guida la classifica. Il Real Madrid attende allo Wizink Center il Darussafaka, squadra che ha rappresentato la più grande sorpresa della prima parte della regular season, salvo poi calare in maniera graduale e finire - almeno per il momento - fuori dalla zona che vale la qualificazione ai quarti. La formazione di coach Laso insegue quella vittoria che garantirebbe un altro giro in testa alla classifica e che in caso di un incrocio di risultati potrebbe addirittura valere la qualificazione matematica a sette partite dalla fine. Dall'altra parte i turchi di coach Blatt vogliono vincere per dare seguito alla vittoria di due settimane fa nel derby con il Fenerbahce, prima della quale erano arrivate tre sconfitte consecutive.

Turkish Airlines EuroLeague