Eurolega - Miracolo Zalgiris Kaunas nel quarto periodo: Panathinaikos ko 64-56

Lituani in piena emergenza offensiva per mezz'ora di gioco, nel quarto decisivo ci pensano Motum e Milaknis a completare la grande rimonta.

Eurolega - Miracolo Zalgiris Kaunas nel quarto periodo: Panathinaikos ko 64-56
Eurolega - Miracolo Zalgiris Kaunas nel quarto periodo: Panathinaikos ko
Zalgiris Kaunas
64 56
Panathinaikos
Zalgiris Kaunas: Pangos 6, Lekavicius, Westermann 14, Seibutis, Motum 10, Jankunas 11, Javtokas, Milaknis 13, Lima, Kavaliauskas 4, Hartenstein ne, Ulanovas 5.
Panathinaikos: Singleton 11, Nichols 4, Rivers 7, James, Fotsis 2, Pappas 13, Feldeine 7, Gist ne, Charalampopoulos ne, Gabriel 2, Bourousis 10, Calathes 2.

Una partita che potremmo definire vintage, se non altro per via del punteggio davvero basso, comunque figlio delle basse percentuali e soprattutto dell'ottimo lavoro difensivo. Alla fine, ad avere la meglio è lo Zalgiris Kaunas, che dopo tre quarti di gara vissuti in apnea e in pienissima emergenza offensiva, riesce a sconfiggere il Panathinaikos e a mantenere ancora vive le speranze di agganciare il treno che porta ai quarti di finale. 

Mani fredde e punteggio congelatoper i primi due minuti, poi segna Pappas prima della bomba di Ulanovas. Per il Pana risponde Singleton da tre e ancora Pappas con lo step-back, poi Gabriel allunga il parziale. La difesa ospite lavora bene, lo Zalgiris non segna più e si innervosisce, poi ci pensa Westerman a segnare il gol del 5-11, prima di un altro regalo dei difensori ellenici. Pana che però risponde colpo su colpo, i lituani falliscono un paio di canestri facili e arriva il +10 ancora con Pappas. Entra in partita anche Motum, suo l'ultimo canestro del quarto per il 9-17. Feldeine a segno dopo un altro inizio complicato per gli attacchi, risponde Milaknis con un gioco da tre punti, ma sul piano dello spettacolo la gara continua a non decollare. Ci prova Fotsis con la bimane del nuovo +10 Pana, gli attacchi però restano freddi: Bourousis approfitta della distrazione avversaria e segna da sotto. Lo Zalgiris non riesce a segnare, concede la fuga in contropiede a Feldeine, poi ci pensa ancora Milaknis a sbloccare i suoi, prima dell'inchiodata di Ulanovas. Il pubblico di Kaunas entra in partita sulla bomba di Westermann per poi spegnersi su quella di Rivers e sul contropiede di Pappas che vale il 19-31 di metà gara.

Le difese partono forte anche nel terzo quarto, meglio lo Zalgiris che segna con Milaknis e Jankunas per il -8. Il Pana non ha il ritmo offensivo del finale di primo tempo, ci pensa Pappas a sbloccare i suoi ma i lituani sono di nuovo in partita con tanta aggressività. Singleton muove il tabellino dalla lunetta, ma il punteggio resta bassissimo e i liberi dell'americano sono ossigeno per i greci, mentre dall'altra parte Westermann e Pangos hanno un sussulto: -6. Lo Zalgiris accorcia ancora con Kavaliauskas, poi il miracolo di Bourousis vale il 34-41 di fine terzo quarto. La bomba di Motum apre il quarto periodo, risponde Singleton con una gran linea di fondo. Bourousis esce alla grande dal timeout, Pangos segna la bomba del -2 prima del pareggio firmato ancora da Motum. Il Pana non perde la calma e si affida alla tripla di Feldeine, risponde con le stesse armi Milaknis e soprattutto Westermann per il primo vantaggio Zalgiris. Inerzia che sembra passata definitivamente in mano ai lituani con la terza tripla di Milaknis, ma la classe di Pappas è una ciambella di salvataggio alla quale il Pana si aggrappa volentieri, prima di due grandi giocate di Jankunas che pongono la parola 'fine' sulla sfida.


Share on Facebook