Turkish Airlines EuroLeague - Baskonia, la carica di Adam Hanga

L'ala dei baschi ha raccontato le emozioni di questa lunghissima Regular Season di Eurolega ai microfoni del sito ufficiale della competizione, oltre a gettare lo sguardo verso i quarti di finale contro il CSKA Mosca.

Turkish Airlines EuroLeague - Baskonia, la carica di Adam Hanga
Turkish Airlines EuroLeague - Baskonia, la carica di Adam Hanga

A caccia dell'impresa. Il Baskonia di Adam Hanga si appresta ad affrontare il CSKA Mosca di coach Itoudis e dei fenomeni del parquet Nando De Colo e Milos Teodosic nei quarti di finale della Turkish Airlines EuroLeague. Nonostante il fattore campo contrario ed uno degli avversari più difficili del lotto da affrontare, l'ala ungherese, con un passato anche ai San Antonio Spurs, ha raccontato ai microfoni del sito ufficiale dell'Eurolega le sue sensazioni in vista dell'inizio della serie. Appuntamento martedì in Russia per il primo appuntamento, che Hanga commenta così. 

"La scorsa stagione ci deve servire da esperienza, quest'anno siamo davvero molto più preparati per la sfida che ci aspetta. Sappiamo che per giocarci le nostre possibilità contro il CSKA dobbiamo necessariamente giocare duro, molto fisico ed essere concentrati per tutta la durata dell'incontro. La Lega Spagnola ci ha posticipato le partite di campionato per permetterci di restare concentrati solo ed esclusivamente sull'Eurolega e spero di essere pronti per giocarci un quarto di finale di questo livello contro una grande squadra come il CSKA". 

Dal futuro al passato, appena trascorso, con la Regular Season dell'Eurolega, con il nuovo formato, che ha appassionato e non poco i giocatori. Questo il parere del giocatore della squadra basca: "Devo dire che tutta la stagione è stata decisamente esaltante. Davvero, nonostante le tante partite, è stata veloce, è volata via in modo davvero molto divertente. Abbiamo giocato contro tutte le squadre ed arrivare a questo momento della stagione conoscendole tutte è molto importante per il prosieguo. Tutti conoscono ognuno e sanno bene le potenzialità di ogni squadra. E' soltanto il primo anno di questo nuovo formato e credo che negli anni a venire sarà ancora migliore. Certo, si viaggia molto, specialmente quando si gioca due volte in una settimana, ma è stato divertente, non pesante".  

Riguardo lo stato di forma e di coesione della sua squadra, Hanga successivamente si pronuncia così: "Credo che lo scorso anno ci siamo dimostrati molto più forti in casa. Lo scorso anno eravamo e ci sentivamo imbattibili quando giocavamo davanti ai nostri tifosi, mentre quest'anno abbiamo faticato decisamente di più. Molto spesso giochiamo meglio fuori casa piuttosto che in casa, abbiamo anche percentuali migliori e non so spiegarmi il perché. Abbiamo attraversato tantissimi alti e bassi nel corso della stagione, tante ottime gare, ma anche altre pessime, ma sappiamo che quando difendiamo di squadra possiamo giocarcela contro tutti quanti e battere anche chiunque". 

Hanga giocatore a tutto campo che si è confermato uno dei migliori interpreti del suo ruolo anche in questa stagione di Turkish Airlines EuroLeague. Queste, tuttavia, le sue impressioni sui diretti rivali: "Quando abbiamo giocato in casa contro il CSKA Mosca, ho marcato Nando De Colo per quasi tutta la gara, è stato davvero emozionante ed eccitante. E' uno dei migliori giocatori dell'Eurolega, forse il migliore. E' davvero difficilissimo marcarlo, perché ha davvero tantissimi modi per segnare, in penetrazione, da fuori. Ho provato a fare il massimo, così come faremo anche nella serie di playoff. Dobbiamo provare a fermarlo con una buona difesa di squadra, credo sia l'unica strada". Ed ancora, riguardo gli avversari in generale, l'analisi dell'ungherese si sposta sul piano tattico: "Il CSKA gioca moltissimi pick-and-roll, quindi dipende davvero tutto o quasi dalla difesa di squadra, non di un singolo soltanto. Chiaramente il lavoro da fare su De Colo e Teodosic è maggiore, ma non possiamo dimenticare anche gli altri giocatori che hanno sul perimetro e sotto canestro: Higgins, Kurbanov, Khryapa, Fridzon e tanti altri. Non è mai facile contro di loro". 

Ed infine, la chiosa sui playoff che ci aspettano dalla prossima settimana: "Mi aspetto tante sorprese dai quarti di finale. Saranno serie molto equilibrate, nelle quali avere il fattore campo a favore rappresenterà davvero un grosso aiuto. Tutti abbiamo lottato per avere questo vantaggio dall'inizio della stagione, motivo per il quale vedo le quattro squadre con il fattore campo con l'85% di possibilità di andare avanti alle Final-Four, ma credo che qualcuna possa violarlo e volare ad Istanbul. Chiaramente spero che una di queste sia il Baskonia!". 

Turkish Airlines EuroLeague