Turkish Airlines EuroLeague Final Four - Follia Cska, l'Olympiakos ci crede e la spunta nel finale (78-82)

Gli uomini di Itoudis, sempre in vantaggio fino a poco più di un minuto dal termine, subiscono il rientro dell'Olympiakos e si inchinano nel finale sotto la pioggia di triple di Spanoulis e compagni

Turkish Airlines EuroLeague Final Four - Follia Cska, l'Olympiakos ci crede e la spunta nel finale (78-82)
Spanoulis, Olympiakos. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Cska Mosca
78 82
Olympiakos
Cska Mosca: de colo 16, teodosic 23, augustine 6, fridzon, jackson 12, antonov, freeland, vorontsevich 2, higgins 6, khryapa 3, kurbanov 2, hines 8. all:itoudis.
Olympiakos: green 8, birch 4, young, toliopoulos, papapetrou 3, spanoulis 14, waters, agravanis 8, milutinov 5, printezis 14, papanikolaou 14, mantzaris 12. all: sfairopoulos.
SCORE: 1Q: 18-12; 2Q: 22-21; 3Q: 24-27; 4Q: 14-22;
ARBITRO: HIERREZUELO, DANIEL (SPA), JAVOR, DAMIR (SLO), LOTTERMOSER, ROBERT (GER).
NOTE: INCONTRO VALEVOLE COME SEMIFINALE DELLE FINAL FOUR DI TURKISH AIRLINES EUROLEAGUE 2016/17. SI GIOCA ALLA SINAN ERDEM DOME DI ISTANBUL. INIZIO ORE 17.30.

L’Olympiakos vince la prima semifinale di Turkish Airlines Euroleague rimontando dal meno sette di fine primo tempo a suon di triple. Gli uomini di Sfairopoulos infilano così la prima vittoria in queste Final Four 2017 e volano in finale dove attendono la vincente della sfida tra Fenerbahce e Real Madrid. Per i greci buona partita di Spanoulis, Printezis e Papanikolaou, con valutazioni complessive di tredici, quindici e tredici. Il Cska, nonostante le buone prove dei soliti Teodosic e De Colo, dopo aver quasi sempre comandato il match, subisce nel finale la rimonta degli avversari ed esce dalla competizione dopo la semifinale.

Coach Itoudis propone Jackson play con Vorontsevich e Hines ad agire sotto le plance. Esternamente si muovono De Colo e Kurbanov. Sfairopoulos risponde schierando Mantzaris in regia con Spanoulis e Papanikolaou sul perimetro; Printezis e Milutinov completano il quintetto titolare.

Molta tensione in campo e pochi punti nei primi minuti di gioco, De Colo e Jackson firmano tre canestri e la compagine russa è la prima a scrollarsi di dosso le ansie iniziali, l’unico a replicare per i greci è Milutinov dal pitturato. A metà quarto si risveglia finalmente l’Olympiakos, gli uomini di Sfairopoulos aumentano l’intensità in difesa e infilano in attacco un break di 0-7, con tripla di Papanikolaou. Nel momento migliore per i greci, Itoudis inserisce in campo Teodosic e il Cska riprende a correre, ben otto punti consecutivi di De Colo, Jackson e compagni, spingono i russi sul +9. Nel finale di periodo Papapetrou fa uno su due in lunetta, Printezis segna da post basso e accorcia ulteriormente (18-12).

Dal primo intervallo esce meglio la squadra del Pireo, Birch, Papapetrou e Printezis cercano un rientro immediato, Augustine lotta nel pitturato e tiene a distanza gli avversari con due appoggi a canestro. La bomba dall’arco di Mantzaris allarma gli uomini del Cska, De Colo e Hines si caricano sulle spalle i compagni e spingono il nuovo allungo con otto punti consecutivi. Printezis non ci sta, trova due canestri e insieme a Spanoulis cerca il contatto nel punteggio ma il solito Teodosic respinge ogni assalto con tre triple in fila. Nel finale di primo tempo i russi sbagliano due volte in attacco, Mantzaris e Agravanis puniscono dall’arco, al riposo lungo il risultato è di 40-33.

Green, Olympiakos. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Green, Olympiakos. Fonte foto: http://www.euroleague.net

Ad inizio secondo tempo si segna molto, le squadre si alternano a canestro su ogni cambio di fronte, Milutinov, Papanikolaou e Printezis mettono a referto punti per l’Olimpiakos, rispondono De Colo e Hines. A metà quarto Papanikolaou colpisce da tre punti, Jackson non si fa intimorire e infila con la stessa arma. Dopo il canestro di Printezis si inceppa l’attacco greco, Teodosic e compagni infilano sei punti ma la reazione è ancora dietro l’angolo, la coppia Papanikolaou-Mantzaris firma il parziale di 3-8. I canestri di Teodosic e Higgins sono ancora una boccata d’ossigeno per il Cska ma il finale di periodo è identico a quello precedente, ancora Mantzaris e Agravanis colpiscono due volte consecutive dall’arco e portano l’Olympiakos sul -4 (64-60).

L’ultima frazione di gioco è ad altissima tensione, Agravanis e Spanoulis segnano i primi due canestri, Khyapa fa uno su due in lunetta, De Colo e Higgins riprendono vantaggio. Green segna ancora da tre punti e i greci si esaltano, Spanoulis prende in mano le redini e segna a ripetizione, l’unico ad opporsi due volte è Jackson. Lo 0-5 di Spanoulis e Birch dà il primo vantaggio ai greci ad uno e trenta dal termine, Teodosic pareggia con una bomba dall’arco ma al cambio di campo Green replica da tre punti e spinge forte i suoi. Nel finale parte la lotteria dei liberi, l’insolito errore di Teodosic lancia i ragazzi di Sfairopoulous verso la finale, il match si conclude sul risultato di 78-82.


Share on Facebook