Fenerbahce - Olympicos in la finale della Turkish Airlines EuroLeague 2017 (80-64): FENERBAHCE CAMPIONE!

Fenerbahce - Olympicos in la finale della Turkish Airlines EuroLeague 2017 (80-64): FENERBAHCE CAMPIONE!
Fenerbahce
80 64
Olympiakos

22:15 - Per noi di VAVEL Italia stasera è davvero tutto. Io sono Stefano Fontana e vi ringrazio per aver seguito con me questa spettacolare serata di Turkish Airlines EuroLeague. Vi lascio su queste stesse pagine con tutto il meglio del calcio e dello sport internazionale, messo a disposizione dagli sforzi della nostra redazione. Alla prossima, ciao!

22:13 - Tra i biancorossi, invece, mancano clamorosamente i punti di Spanoulis e Printezis, appena 16 in due. Non bastano i 14 di Khem Birch ed i 10, dalla panchina, di Milutinov: l'Olympiakos torna a casa con le ossa rotte, ad un passo da un titolo che poteva essere leggendario. Tutti gli onori del caso, comunque, per i ragazzi di Sfairopoulos, capaci di ribaltare i campioni in carica del CSKA in semifinale.

22:10 - Questi i boxscore della partita, spuntano i 17 per Bogdanovic e per Nikola Kalinic per il Fenerbahce, ma importantissimi anche gli 11 con 6 rimbalzi del nostro Gigi Datome, autore di un 2/2 dall'arco. Simil doppia-doppia da 10 punti e 9 rimbalzi per un Ekpe Udoh da 29 - VENTINOVE - di valutazione.

22.08 - Ahi, ahi, ahi, come promesso, in caso di vittoria, Pero Antic porta via la coda a Gigi Datome! Festa grande e ciocca di capelli in mano per il gigante macedone!

22:05 - Commosso anche Gigi Datome, forse al momento più alto della sua grande carriera: continua a festeggiare, ma sempre col pallone della finale sotto alla maglietta, da tenere come ricordo indelebile di una vera e propria impresa! Con lui anche un altro azzurro: si tratta di Maurizio Gherardini, GM e di fatto uomo dietro le quinte del roster del Fenerbahce!

22:02 - BOATO INCREDIBILE ALLA SINAN ERDEN DOME, MOMENTI DA BRIVIDI! INIZIA LA FESTA VERA E PROPRIA, IL FENERBAHCE È CAMPIONE D'EUROPA PER LA TURKISH AIRLINES 2016/17!

22:00 - Eccolo il trofeo! Consegnato nelle mani di capitano Mahmoutoglu!

21.58 - Momento della consegna dei premi individuali, tante piccole riproduzioni del trofeo vero e proprio. Il Fenerbahce sta per alzare una coppa pur essendosi qualificato ai playoffs con la testa di serie numero 6!

21:57 - Assegnati i primi premi: al capitano Spanoulis quello come secondi classificati per l'Olympiakos, ad un sensazionale, sensazionale Ekpe Udoh nominato MVP delle Final Four! Siparietto divertente quello della consegna del premio fornito dallo sponsor Turkish Airlines: un milione di miglia in viaggi aerei!

21:55 - Partita davvero incredibile, in cui il Fenerbahce ha tirato col 52% da tre e col 42% da due, catturando 38 rimbalzi, di cui 11 offensivi, contro i 23 avversari. In vantaggio sostanzialmente dall'inizio alla fine, i turchi non hanno deluso le aspettative che li vedevano come super-favoriti, date le motivazioni e la straripante forma fisica, per queste spettacolari Final Four!

21:53 - "Abbiamo lavorato tanto ed insieme, sono davvero felice per la mia squadra, per i ragazzi e per tutto il lavoro che hanno fatto. Se lo meritano". Queste le parole di coach Zejiko Obradovic, che finalmente si scioglie dopo essere rimasto teso fino all'ultimo secondo; è la sua NONA, NONA Eurolega, la prima nella storia di una squadra turca!

21:52 - Montato già il palco al centro del Sinan Erden Dome, l'atmosfera è letteralmente indescrivibile, un calore incredibile attorno al parquet!

21:51 - Datome ha conquistato l'ultimo rimbalzo e sta tenendo strettissimo quel pallone! Il capitano della nazionale azzurra è il quarto italiano a vincere l'Eurolega con una squadra non italiana.

21:50 - "Tifosi fantastici, ambiente fenomenale, abbiamo fatto una cosa incredibile, una cosa grande. La sofferenza, gli infortuni, sono parte della nostra storia, a volte sono stati un problema, ma abbiamo superato anche questa. Doc Rivers mi disse di trovare il mio ruolo all'interno di una squadra, e finalmente l'ho trovato". Queste le parole di un Ekpe Udoh ai limiti del commosso, interrotto nella sua intervista dalle esilaranti invasioni di Vesely e Dixon.

21:49 - Semifinale due anni fa, finale lo scorso anno, stavolta non c'è nulla tra il Fenerbahce ed il trofeo! CAMPIONI D'EUROPA!

00:00.0 - È FINITAAAAA! FINITAAAAA! FINITAAAA!! FENERBAHCE CAMPIONE D'EUROPA! IL FENER DI OBRADOVIC, DOPO LE MILLE DIFFICOLTA' DELLA STAGIONE REGOLARE, VOLANO AL TITOLO DELLA TURKISH AIRLINES EUROLEAGUE! SCONFITTO 80-64 UN ONOREVOLISSIMO OLYMPIAKOS, MA I RIFLETTORI SONO TUTTI PER I GIALLOBLU! ESPLODE LA SINAN ERDEN ARENA, È UNA FESTA ENORME AD ISTANBUL!

00:50.0 - Rimbalzo ed apertura di Datome, ma non c'è più nulla da giocare oramai!

01:04 - Pieno garbage time ora, Duverioglu addirittura va a stoppare sul tiro da tre.

01:16 - Tutti in piedi ora alla Sinan Erden Arena, mentre Obradovic regala un minuto e qualcosa a Bennett ed ai due turchi sull'80-61!

01:33 - RIMBALZO OFFENSIVO DI UDOH, NON GIOCA PIU' L'OLYMPIAKOS!

01:56 - A VUOTO LA BOMBA DI SPANOULIS, PERDE TEMPO IL FENER, UNA BOLGIA AD ISTANBULA!

02:42 - SUCCEDE DI TUTTO! PAPANIKOLAU STOPPATO DA UDOH, ALLA QUINTA DELLA SUA PARTITA, POI DUE GRANDISSIME CHIUSURE DI KALINIC E BOGDANOVIC, +19 NONOSTANTE LA TRIPLA DI SPANOULIS!

03:45 - Gli dei del basket con il Fener! Kalinic trovato nell'angolo spara, la palla entra, esce e rientra nel ferro! TRIPLA A SEGNO! 

04:18 - CHE PERNO HA PRINTEZIS? Finte all'inverosimile contro Kalinic per poi mettere dentro l'appoggio mancino.

04:35 - Fa tutto da solo Sloukas in penetrazione contro tutta la difesa: mano mancina arginata bene, possesso Olympiakos.

04:51 - Ottima rimessa di Spanoulis ad armare Green: a segno il jumper dalla media.

05:05 - Sul 73-54 torna in campo Spanoulis per guidare l'ultimo assalto dei suoi: denti stretti per cinque minuti per i ragazzi di Obradovic.

05:15 - BOGDANOVIC! BOGDANOVIC! POTREBBE ESSERE IL COLPO DEL K.O.! Zona a tutto campo per i greci che, dopo il blocco di Udoh, sfidano il ragazzone serbo al tiro. Il 13 ringrazia, aggiusta i piedi e spara la tripla del +19: DELIRIO AD ISTANBUL!

05:58 - Erick Green! Bravissimo ad inventarsi due punti dal palleggio sostanzialmente contro tutti!

06:16 - 2/2, si mantiene avanti sul 70-52 il Fener!

06:20 - Antic in mezzo a due avversari nel pitturato chiede il fallo che non arriva, ma ci pensa Udoh a volare a rimbalzo offensivo per conquistarsi un'altro giro in lunetta.

06:36 - Antic respinto con perdite da Printezis nel pitturato, dall'altra parte il lungo dei greci riesce ad inventarsi una torsione clamorosa in post basso per appoggiare a tabellone il primo canestro da due della sua partita.

07:06 - Spara da distanza siderale Spanoulis che ancora vede la palla entrare ed uscire dal canestro, a rimbalzo c'è ancora un super-Datome, che sta farcendo la partita di giocate fondamentali, più o meno visibili.

07:25 - Antic a cercare la giugulare della partita ancora dall'arco, non va.

07:39 - Pessima uscita dal timeout: Datome assale Printezis in post e gli ruba palla prima che il greco possa scaricare.

08:00TO - ANTIIIIC! ANTIC! PERO ANTIC! ESPLODE IL SINAN ERDEN DOME, ANTIC INFILA UNA TRIPLA CLAMOROSA SUL GRANDISSIMO ASSIST DI BOGDANOVIC! +18, timeout per l'Olympiakos, ma le speranze di rimonta si riducono davvero al lumicino per i ragazzi del Pireo!

08:15 - Ottima difesa turca, costretto a sparare al limite dei 24 Agravanis che non trova il ferro.

08:40 - 2/2 per Udoh ai liberi, alle corde l'Olympiakos.

09:20 - DATOMEEEEE! DATOMEEEE! ANCORA LUI! DECIMO PUNTO DEL SECONDO TEMPO, UNDICESIMO TOTALE, ANCORA A COLPIRE DALL'ARCO, TUTTO SOLO, DOPO LA GRANDISSIMA PENETRAZIONE DI SLOUKAS!

09:40 - Ancora Birch, ottimo in post basso col quattordicesimo punto della sua partita.

10:00 INIZIA LA FRAZIONE DECISIVA!

00:00.0 - SERIE DI FENOMENALI GIOCATE DIFENSIVE A FINE QUARTO! Intercetta Papanikolau che lancia Spanoulis inchiodato a velocità spaventosa da Udoh, poi un lezioso Datome perde un'altra palla a favore di Spanoulis che gestisce l'ultimo possesso: Papanikolau finta la tripla e penetra, ma trova ancora un GIGANTESCO Udoh sulla sua strada! CLAMOROSA PRESTAZIONE DIFENSIVA, ANCORA UNA VOLTA, DEL NUMERO 8! SI VA AL QUARTO QUARTO SUL 60-48!

00:33 - Risponde Birch, ottimo movimento in post basso per due punti fondamentali.

01:12 - DATOME! ANCORA LUI! La palla circola veloce sull'arco, la difesa esce decisa, Datome la mette giù e incanta tutti col palleggio-arresto e tiro! 60-46!

01:55 - Tutti giù per terra a rimbalzo dopo il tiro di Spanoulis, alla fine il fallo è su Pero Antic che, dato il bonus, va a prendersi il primo punto della sua partita in lunetta.

02:00 - Altra tripla sbagliata da Spanoulis, l'Olympiakos sta provando a tenersi a galla senza il suo capitano né Printezis, giocatori assolutamente fondamentali, che stasera sono fermi a nove punti in due.

02:28 - Ancora grande Milutinov a schiacciare su assist di Agravanis per interrompere sull'11-0 il parziale avversario!

02:50TO - DATOMEEEE! GIGIONEEEEE! GIGI DATOME, C'È ANCHE UN PO' DI ITALIA IN QUESTA FINALE! Timeout Sfairopoulos, Datome SEGNA dall'arco dopo il grandissimo penetra-e-scarica in transizione di Nikola Kalinic! 57-44, MASSIMO VANTAGGIO FENER!

03:20 - Ottimo 2/2 per Datome, 1/2 invece per Udoh che si tuffa e trova l'aiuto in ritardo di Printezis. Doppia cifra di vantaggio per i turchi.

03:52 - Ingenuo Mantzaris che tocca Datome su una penetrazione tutt'altro che pericolosa. Doppio giro in lunetta anche per il capitano della nostra nazionale.

04:05 - Missile di Milutinov per Papanikolau nell'angolo: tripla sbagliata, settimo rimbalzo di Udoh.

04:28 - 2/2 per l'eroe della semifinale, torna a +7 il Fenerbahce.

04:28TO - Secondo fallo di Milutinov che travolge Udoh: esauriti entrambi i bonus molto presto nel terzo quarto, al termine del timeout di Obradovic saranno due liberi per lo statunitense.

04:37 - Scintille tra Milutinov e Vesely, doppio tecnico dopo il bisticcio a rimbalzo, ma il serbo, come se non fosse successo niente, sfrutta il perno dall'altra parte e firma il 49-44.

05:03 - SI ACCENDE LA PARTITA! Milutinov inchioda la schiacciata dopo un grande attacco dell'Olympiakos, ma dall'altra parte Kalinic si infila come una serpe tra due avversari e mette la palla in mano a Sloukas: BANG DALL'ARCO!

05:34 - La mette giù Papanikolau che trova il fallo di Nunnaly in penetrazione: esce lo statunitense, dentro Datome.

05:52 - Vesely, contro i suoi incubi dello scorso anno, fa 2/2.

05:53 - Altro fallo su Vesely, stavolta è Printezis ad alzarsi scomposto sul ricciolo dell'avversario, che finalmente andrà ai liberi.

06:03 - Sloukas finta e mette la palla in mano a Vesely al centro dell'area, si chiude (fallosamente) la difesa dell'Olympiakos. Possesso che sta diventando infinito per il Fenerbahce.

06:15 - Ancora dentro Milutinov al posto di Birch per Sfairopoulos.

06:20 - Si sbaglia sia da una parte che dall'altra in questa fase, equilibrio fragilissimo.

07:00 - Penetrazione complicata per Spanoulis che alla fine commette infrazione di passi e rimette in partita il pubblico di casa.

07:17 - Altro brutto attacco del Fener, che per la terza volta in tre minuti fa ristagnare la palla ed è costretto, nella persona di Kalinic, a sparare dalla lunghissima distanza, stavolta senza fortuna.

07:44 - MANTZARIS! UN UOMO SOLO AL COMANDO, E NON SI PARLA DI SPANOULIS! Ancora a ricevere lo scarico in posizione centrale, ancora a sparare la tripla, ancora a fare centro! 44-40, rimane a contatto l'Oly!

08:10 - Si gasa il Fener, ma esagera Nunnaly che esce con troppa foga e commette fallo sul palleggio di Mantzaris.

08:40 - VESELY! MA COSA STA SUCCEDENDO IN QUESTO TERZO QUARTO! Allo scadere dei 24, buttandosi indietro, di tabella, sono due punti importantissimi di Jan Vesely! 44-37!

09:05 - MANTZARIS! Risponde subito lui! Si torna sul -5!

09:35 - Inizia a zona Sfairopoulos, lo punisce subito Dixon con la tripla dal palleggio!

10:00 VIA AL SECONDO TEMPO! VENTI MINUTI PER DECRETARE UN NUOVO CAMPIONE!

21.02 - Atmosfera caldissima anche durante l'intervallo ad Istanbul, squadre pronte a riprendere le ostilità.

00:00.0 - BIRCH ALL'ULTIMO POSSESSO! Che sciocchezza di Nunnaly, che rimette in gioco un tiro che non sarebbe arrivato nemmeno al ferro, permettendo a Khem Birch di trovare il decimo punto della sua partita proprio sulla sirena! 39-34 A FINE PRIMO TEMPO AL SINAN ERDAN DOME!

00:19.2 - Bobby Dixon! Sfida Printezis in penetrazione, si appoggia, si stacca con la mano destra e trova due punti!

00:41.8TO - MANTZARIS! SI RIALZANO I GRECI! Ancora una tripla, ispirata dal dialogo Printezis, Spanoulis, la palla poi arriva sull'arco dove il 17 spara dentro! Timeot fener!

01:10 - 1/2, Olympiakos a -8.

01:10 - Terzo fallo però per Bodgan Bodganovic che torna a sedersi in panchina e manda ai liberi Birch.

01:40 - Risponde subito Bogdanovic protagonista di un secondo quarto da urlo: sono dodici ora per lui.

02:10 - Printezis! SI ISCRIVE AL TABELLINO! Con la tripla Printezis! 35-28!

02:39 - VESELY! Stoppatone sulla penetrazione di Spanoulis!

03:04 - Tre minuti sul cronometro del terzo quarto, un ottimo Fenerbahce avanti 35-25 sull'Olympiakos ad Istanbul!

03:40 - BOGDANOVIC! Dall'arco, rompe il ghiaccio degli attacchi! BANG, che terzo quarto per il serbo che sfora già la doppia cifra!

04:40 - Si segna molto poco ora, il fisico delle due difese la fa da padrone.

05:10 - Esagera Young su Datome a rimbalzo offensivo, fallo in attacco.

05:45 - Torna in campo Bogdanovic, e si sente! Vesely in post, palla sparata fuori dove il serbo centra i due punti in avvicinamento. 

07:10 - Kalinic imbecca Nunnally sulla sinistra, ma dall'altra parte è ancora Milutinov a centrare il jumper per il quarto punto personale.

08:05 - MILUTINOV! Importantissimo rimbalzo offensivo messo subito nelle mani di Waters per la schiacciata del -4!

09:08 - 1/2 per l'azzurro, ma dall'altra parte è subito Green, dall'arco, a svegliare i suoi! BOOM, 27-21!

09:40 - Ottima giocata di Datome che si prende il fallo di Agravanis e andrà in lunetta.

10:00 - VIA AL SECONDO QUARTO!

Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed online, di Fenerbahce - Olympiacos, atto finale della Turkish Airlines EuroLeague 2017. Al Sinan Erden Dome, turchi e greci si affrontano per la finalissima dopo aver battuto rispettivamente Real Madrid e Cska Mosca, tra la sorpresa generale. Da Stefano Fontana, e dalla redazione basket di Vavel Italia, l'augurio di una piacevole serata in nostra compagnia. 

La resa dei conti è finalmente arrivata, dopo circa otto mesi di partite, di emozioni e di grandi ribaltoni, finalmente ci siamo. Scocca l'ora della finalissima della Turkish Airlines EuroLeague, e di fronte ci saranno con ogni probabilità le due squadre che meno ci si aspettava di trovare all'atto conclusivo della prima tappa della nuova era della massima competizione continentale di pallacanestro: il Fenerbahce di Zelimir Obradovic e l'Olympiacos di coach Sfairopoulos. 

Da una parte l'Olympiacos, una formazione tutto cuore, che con tanta grinta e che con l'estro spaventoso di Vassilis Spanoulis ha sovvertito i pronostici che lo dava come underdog nella sfida da mille e una notte contro il CSKA Mosca. Dall'altra parte il Fenerbahce, che con una partita praticamente perfetta sui due lati del campo ha annullato il Real Madrid che aveva dominato la regular season prima di cadere sotto i colpi di Bogdanovic e compagni.

La cronaca della vittoria del Fenerbahce sul Real Madrid

La cronaca della vittoria dell'Olympiacos sul CSKA Mosca

Il cammino delle rivali

La compagine di coach Sfairopoulos, dopo una regular season all'insegna della regolarità dei risultati, hanno disputato un playoff in cui l'esperienza a certi livelli e un tasso tecnico di un certo spessore ha fatto sì che gli ellenici riuscissero ad avere la meglio sull'Anadolu Efes Istanbul in cinque partite. 

L'analisi della vittoria dell'Olympiacos e della prestazione di Spanoulis. 

Il Fenerbahce, dal canto suo, ha dato fin dall'inizio della fase a eliminazione diretta l'impressione di essere una squadra in missione. Gli uomini allenati da un vecchio drago della pallacanestro come Obradovic hanno indossato elmetto e armatura, hanno imbracciato le loro armi e non hanno fatto passare un filo d'erba sulla strada che hanno percorso per tornare, paradossalmente ma non troppo, a casa. 

L'analisi della vittoria del Fenerbahce sul Real Madrid 

I roster

La semifinali in numeri