Milano espugna Varese

I biancorossi dopo l'amara sconfitta contro l' Efes, ritrovano la vittoria nel derby lombardo contro Varese.Uno strepitoso Keith Langford regala la vetta alla squadra meneghina

Milano espugna Varese
Keith langford
Varese
71 76
Ea7 Olimpia Milano
Varese: Banks 20, Polonara 14, Clark 12
Ea7 Olimpia Milano : Langford 16, Melli e Hackett 11, Samuels 10

Milano ritorna a vincere a Varese dopo sei anni e fa suo il derby (76-71) e resta in testa alla classifica insieme a Cantù e Brindisi. Gli ospiti soffrono  nel primo quarto,ma si aggrappano ad un secondo periodo strepitoso di Keith Langford (con un parziale di 22-6), e va in fuga per non guardarsi mai alle spalle. Si ferma un po’ solo nel finale quando da meno 15 si fa rimontare fino al meno cinque conclusivo, 76-71 ma la gara non è in discussione.

Inizia male la gara dei biancorossi che partono male sia in difesa e  sia in attacco  e ci impiegano oltre 3 minuti prima di realizzare il primo canestro del match. Dall'altra parte, anche la Cimberio non è brillantissima in avvio, ma inizia a segnare e a prendere un discreto vantaggio  +8 (10-2 al 4'), costringendo Banchi al timeout.. Dopo la sospensione, l’EA7 piazza un 7-0 di parziale con due liberi di Gentile una tripla di Moss, ma un tecnico a Samuels riporta i padroni di casa al massimo vantaggio sul 20-11. il parziale è 5-0 e serve per chiudere sul 22-16 Cimberio il primo quarto La gara cambia con l'ingresso di Langford che segna 11 punti in pochi minuti, e Milano con un parziale di 22-6 riblata il match.  I biancorossi allungano anche a  34-42 al 18', mentre anche Melli e Gigli hanno ottimo impatto. Sulla sirena una strepitosa esecuzione della rimessa produce il canestro di Moss: 48-42 all’intervallo.

Il terzo quarto procede a strappi, l’Olimpia allunga, Varese rientrae il distacco rimane più o meno invariato per 7' del terzo periodo, mentre il pubblico. Milano prova a mettere in cassaforte il match in chiusura di terzo quarto, quando va oltre la doppia cifra di vantaggio (52-64 al 28'), con Hackett preciso dall'arco.l’Olimpia schizza sul 71-56 del nuovo massimo vantaggio L’Olimpia si ferma per qualche minuto, Varese da meno 15 risale a meno nove due volte ma ci pensa ancora Langford a mettere la parola fine

Lega Basket