Milano in piena emergenza espugna Varese

l’Olimpia si impone in volata per 105-97, espugnando Varese, trascinata dai 37 punti di un MarShon Brooks in stato di grazia, conquistando la seconda vittoria consecutiva in campionato. espelunsione per Gianmarco Pozzecco (doppio tecnico) nel primo tempo e abbandonando il campo a fatica, strappandosi poi via la camicia.

Milano in piena emergenza espugna Varese
Openjobmetis Varese
97 105
EA7 Emporio Armani Milano
Openjobmetis Varese: Diawara 22, Robinson 21, Daniel 17, Callahan 12, Deane 10
EA7 Emporio Armani Milano: Brooks 37, Melli 17, Samuels 16, Ragland 15, Meacham 10.

Milano, senza Gentile (infortunato alla schiena) e Kleiza(distorsione alla caviglia) fa suo un derby stupendo (97-97 a 1′ dal termine), battendo una Varese (senza Kangur) combattiva per 40′ per 97-105. Dopo l’espulsione di coach Pozzecco e un quarto periodo in cui gli attacchi hanno dominato rispetto alle difese. Mattatore del match un ispirato MarShon Brooks, fenomenale nel secondo tempo e autore di 37 punti totali, ma decisamente positiva è stata anche la partita di Melli (5/5 da tre). All’Openjobmetis non bastano i 22 punti di Diawara. 
 
Milano parte subito forte, prima con Ragland da 3 punti poi Brooks realizza in arresto e tiro e Ragland, in penetrazione, firma il 7-0 Olimpia. Dopo tre palle perse in attacco è dell’ultimo arrivato il primo canestro varesino: due punti che interrompono il parziale milanese.  Diawara fa esplodere il PalaWhirpool con una tripla delle sue,  Ragland è in palla (9 punti nel quarto), la schiacciata di Samuels chiude il primo periodo, con gli ospiti avanti 23-17 dopo 10’. Varese non ci sta e con Dean piazza un veloce parziale di 5-0 che rimette l’Openjobmetis a contatto, ma Milano prosegue il dominio in area per poi lanciare Brooks che mette il nuovo +8 EA7, poi Deane accorcia e Meacham segna una tripla forzatissima da 9 metri.  Varese alza l’intensitàmette in fila due azioni positive, nelle quali emerge l’aggressività di Eyenga e si riporta a -4 . coach Pozzecco va su tutte le furie dopo una decisione arbitrale, facendosi fischiare contro il secondo tecnico della sua gara che vale l’automatica espulsione, con Masnago che si infiamma. Al 20′, 40-43.

Varese riprende con la giusta intensità e al di là di qualche svista difensiva, va a canestro, Melli, con una tripla, ma Varese non molla grazie a Diawara che si alza dalla lunga distanza e Daniel che si fa sentire sotto le plance per il -1 Openjobetis. Daniel e Brooks sono caldissimi, Samuels mette un altro canestro pazzesco. Problemi di falli per l’EA7 in regia, con quattro penalità per Ragland e Meacham, mentre Varese trova il suo primo vantaggio sul 71-70, subito annullato da Brooks che realizza poi una tripla in “step back” di pura classe dando ossigeno puro all’EA7, che è sopra 73-71 dopo tre quarti. Il tiro da 3 di Meacham apre l’ultimo periodo e Brooks, l’americano di Milano viaggia alla media di 1 punto al minuto. Alla sagra del tiro da fuori si unisce anche Cerella (+13 Milano) con il ventinovesimo punto della sua partita, costringe i padroni di casa a chiedere minuto. Robinson prova ad accorciare dalla lunetta. Melli segna la sua quinta tripla, ma Callahan risponde con un gioco da 4 punti per il vantaggio varesino. Si entra nell’ultimo minuto sul 97-97, Ragland segna una tripla che pesa come un macigno. Varese sbaglia e Brooks approfitta per allungare due volte dalla lunetta e chiudere i giochi.  vince Milano 105-97. 

CLASSIFICA: Reggio Emilia, Venezia 12; Sassari* Milano10, Cremona, Brindisi, Cantù, Trento 8; Avellino*,Roma 6; Pesaro, Pistoia, Bologna**Capo d'Orlando Varese 4; Caserta 0.

Lega Basket